Coppa America, vince il Cile: 4-2 all’Argentina ai rigori

159

Il Cile fa il bis battendo ai rigori l’Argentina per 4-2. Decisivi gli errori di Messi ( che lascia la Nazionale) e Biglia.

Coppa America, vince il Cile: 4-2 all'Argentina ai rigori

EAST RUTHERFORD – Cile nella storia, Argentina nel caos più totale. Al Metlife Stadium di East Rutherford è il Cile a conquistare la Copa America Centenario battendo l’Argentina 4-2 ai rigori. Decisivi gli errori di Messi e Biglia per l’Albiceleste, mentre nel Cile quello ininfluente è di Vidal. Per quanto riguarda il match, poche occasioni in 120′ e 2 espulsioni: Rojo e Diaz. Incolore la prestazione di Messi che perde la terza finale consecutiva in tre anni, maledizione.

La gara.

4-3-3 per l’Argentina, con Martino che ritrova Di Maria dal primo minuto a formare il tridente insieme ad Higuain e Messi. Nel Cile stesso modulo, con Fuenzalida, Vargas e Sanchez davanti.

Dopo 18” Banega prende palla sulla trequarti, scarica un diagonale potente e spedisce di un nulla a lato. Nei primi minuti, pressing asfissiante di entrambe le squadre che non voglio lasciare nessuna possibilità di manovra all’altra. Al 19′ buona manovra dell’Argentina sull’asse Messi-Di Maria. Dopo un rimpallo la sfera arriva di nuovo alla stella del PSG, che danza sulla palla e scarica un destro che termina alto non di molto. Al 21′ Argentina ad un passo dal gol: erroraccio di Medel, che sbaglia un controllo da ultimo uomo. Higuain ne approfitta ed è da solo davanti a Bravo, ma il suo tiro è troppo angolato e termina di un nulla a lato. Al 24′  Messi batte una punizione dalla trequarti. Scodella la palla al centro, dove sbuca Otamendi, che colpisce di testa ma trova solo l’esterno della rete. Al 29′ Messi si accende ancora, sulla trequarti Diaz lo stende di nuovo e l’arbitro lo manda negli spogliatoi anticipatamente, doppio giallo e rosso. Al 43′ si ristabilisce la parità numerica però per un fallo durissimo di Rojo ai danni di Vidal, da dietro. Lopes non ha dubbi e manda anche lui negli spogliatoi.

Nella ripresa, il Cile prova a fare la partita mantenendo più possesso palla. Al 57′ dentro Kranevitter per Di Maria nell’Argentina, che al 70′ inserisce anche Aguero per Higuain. Zero emozioni nella prima mezz’ora di match con ritmi da amichevole pre campionato. Al 79′ squillo del Cile: palla in profondità per Vargas, che entra in area e tenta il diagonale. Romero va a terra bene e respinge. Puch per Fuenzalida. All’84’ Messi si libera bene sulla trequarti. Pallone nello spazio per Aguero, che da posizione defilata tenta la soluzione di potenza, sparando però alto. Al 90′ ancora Argentina: Messi e Banega combinano sulla trequarti. Conclusione da fuori del neointerista, palla alta non di molto.

Ai supplementari è subito Cile pericoloso, al 99′ ottima ripartenza degli uomini di Pizzi, con Puch che vola sulla sinistra. Cross al bacio per Vargas, che colpisce di testa ma non riesce a dare forza. Blocca in tuffo Romero. Al 100′ pallone scodellato in area da Messi, Aguero colpisce di testa, ma Bravo vola all’incrocio e respinge. Al 104′ dentro Silva per Sanchez nel Cile. Al 109′ Castillo per Vargas nel Cile. Al 111′ Lamela per Banega nell’Argentina. Come l’anno passato si va ai calci di rigore. Sbaglia Vidal con Romero che para. Fa peggio di lui Messi che spara alle stelle. Errore decisivo di Biglia. Secondo successo consecutivo, storico, per il Cile, mentre per l’Argentina continua la maledizione Coppa America che dura 22 anni.

Articoli correlati