Corini: “Clima di serenità”. I precedenti tra Chievo e Genoa

La conferenza stampa di mister Corini aspettando Chievo-Genoa. Clima. “É sempre regnata la serenità, anche prima della fondamentale vittoria di domenica scorsa, perché eravamo consapevoli di quello che avevamo costruito ed anche nei momenti delicati abbiamo portato in campo questo, dando il massimo. Lo faremo anche contro il Genoa, perché per noi i tre punti potrebbero significare salvezza matematica”. L’andata. “Venivamo da un momento molto delicato. Pareggiammo in casa contro il Siena, perdemmo contro la Reggina. A Genova con grande forza vincemmo una partita difficile in uno stadio importante. Fu un momento importante per il nostro campionato, anche perché la giornata seguente riuscimmo a vincere anche contro il Cagliari”.

Formazione. “Da qui alla fine sceglierò come sempre i giocatori funzionali alla partita da affrontare. Valuterò tutte le situazioni per portare in campo gli undici che se la giocheranno contro i rossoblu”.

Classifica. “Alla fine quello che raccogli è frutto di quello che hai seminato. I punti che ci siamo guadagnati sono la conseguenza del nostro lavoro. Mi sento di dire che forse a Cagliari sarebbe stato più giusto un pareggio, ma mi ricordo altre gare, come quelle di Firenze o di Genova contro la Samp, che avremmo meritato di più. Penso che i punti che abbiamo oggi ce li siamo meritati e adesso vogliamo andare più in alto possibile”.

La disposizione in campo “Ci sto pensando. Il Genoa cambia spesso modulo , nell’ultima gara si è disposto a quattro dietro anche se l’idea di Ballardini è quella dei tre centrali più i due laterali di spinta. Hanno un organico di primissimo ordine, con giocatori di grande qualità e forza atletica. Sono molto bravi inoltre sulle palle inattive. Sarà una gara difficile, faremo tutto il possibile per completare l’opera. Voglio una battaglia di 95 minuti, questo è il nostro modo di essere”.

I PRECEDENTI – Dopo l’importantissima vittoria di Siena, il Chievo cercherà di archiviare il discorso salvezza contro un Genoa altrettanto determinato a portare a casa i tre punti. Le due squadre in serie A si sono affrontate al Bentegodi in totale quattro volte: su quattro incroci, due vittorie per il Chievo, un successo rossoblu ed un unico pareggio. L’ultimo confronto, che risale al novembre 2011, terminò 2-1 per i padroni di casa: vantaggio del Genoa con Palacio, pareggio di capitan Pellissier e rete vittoria di Moscardelli al terzo minuto di recupero.

Ci saranno tre importanti assenze per motivi disciplinari (Cesar e Frey per il Chievo, Portanova per il Genoa) ed a dirigere la 15^ di ritorno ad ci sarà Daniele Doveri di Roma 2, assistito dalla coppia Giallatini-Marrazzo di Tivoli e dal IV ufficiale Bianchi. I due arbitri di porta saranno invece Mazzoleni e Mariani.

[Sito Ufficiale Chievo Verona – Fonte: www.chievoverona.it]