Crotone, la ripresa. Benali: “Con il Cagliari vogliamo vincere”

325

Il Crotone chiede di sospendere l'inizio dei campionati

Il neo acquisto rossoblu Benali si è detto molto contento della gara, vittoriosa, contro il Verona. Dalla sfida contro il Cagliari, in programma domenica prossimo, si aspetta dal Crotone altrettanta cattiveria in campo e, possibilmente, lo stesso risultato. Ma è consapevole che sarà una partita difficile

CROTONE – In casa Crotone sono ripresi gli allenamenti in vista del prossimo impegno di campionato di domenica prossima, 28 gennaio ore 15, contro il Cagliari. Al centro sportivo Antico Borgo la squadra si è ritrovata primo pomeriggio con una sessione di lavoro-partita, quindi movimenti tattici, possesso palla, esercitazione sulle conclusioni in porta. La seduta si è conclusa con una partitella a campo ridotto. Ha preso parte all’allenamento Simic mentre si è allenato a parte Martella che ha accusato un leggero affaticamento.

Parola al neo acquisto Benali che si è detto contento per il suo esordio con la nuova maglia, tre punti importanti per la corsa salvezza. Ma è subito tempo di pensare al prossimo impegno e quindi massima concentrazione per la sfida contro la squadra sarda. “Siamo contentissimi e volevamo la vittoria a tutti i costi, abbiamo preparato bene la partita. Però adesso la testa è al Cagliari, vogliamo vincere. Cerchiamo di fare il meglio possibile, vincere contro tutte le squadre, quindi sicuramente sarà uno scontro diretto. In questo momento però è ancora lunga quindi noi dobbiamo vincere a tutti i costi e cercheremo di scendere in campo con la stessa cattiveria che abbiamo messo a Verona”.

Prossimo avversario il Cagliari

“Speriamo che domenica il nostro pubblico possa essere il dodicesimo uomo in campo. Cercheremo di partire per vincere, il mister vuole fare un calcio offensivo come quello visto a Verona. Il Cagliari ha messo in difficoltà la Juve, il Milan e anche se mancano 4-5 giocatori noi ci aspettiamo una squadra forte. È una squadra importante e con i giocatori importanti e però più che guardare loro cerchiamo di migliorare noi se è possibile anche la prestazione vista domenica scorsa”.