Delio Rossi: “Non è un momento facile ma la classifica ci dà ancora un pizzico di serenità”

Una prestazione opaca contro una grande Fiorentina, capace di espugnare il “Ferraris” per 3-0. Delio Rossi scende in sala stampa dopo la partita visibilmente deluso per la sconfitta e per la prova in generale dei suoi, che si sono sciolti dopo la prima rete di Cuadrado. “La classifica ci dà ancora un pizzico di serenità – comincia Delio Rossi rispondendo alle domande dei media presenti al “Ferraris” -. Ma sono sicuramente dispiaciuto per l’andamento della partita e del momento contingente. Dopo la sosta qualcosina abbiamo perso, per cui bisogna stare sereni. Non è un momento facile, ma siamo usciti da una situazione ben più difficile e dobbiamo rimboccarci le maniche”.

“La partita fino al primo loro gol è stata equilibrata, poi dopo il vantaggio è venuta fuori la qualità della Fiorentina che ha meritato di vincere – prosegue il tecnico doriano -.  Ha dimostrato di essere veramente forte. Noi avremmo dovuto essere più forte sia di testa che di gambe. Quando si perde non è un problema di singoli, si perde insieme. È un momento particolare: un paio di episodi potevano rimettere la partita in piedi ma non è successo. Ora bisogna tornare a sporcarsi le mani”.

“Viviamo in un ambiente sereno che ci fa sentire importante. La gente ci è vicina e sa che per noi è fondamentale mantenere questa categoria. Abbiamo ancora 6 punti di vantaggio ed è chiaro che in un momento come questo bisogna limitare il superfluo, senza la possibilità di permettersi qualcosina che prima ci si poteva permettere. Penso però di avere un gruppo di ragazzi intelligente, che ci ha portato fin qui e ci porterà ancora avanti. Un messaggio ai tifosi?  Io non devo dire nulla: non devo rincuorare o rassicurare. Io devo allenare la squadra. So già che i tifosi ci saranno vicini, perché sanno l’importanza di questa categoria e sanno cosa vuol dire essere in una situazione un po’ particolare. In questo finale ci staranno sicuramente ancora più vicini”.

La prossima gara è in programma al “Friuli” di Udine, dove la Sampdoria andrà a giocare senza Gastaldello e Palombo, squalificati. “A fine campionato c’è sempre la situazione di infortuni e squalifiche – taglia corto Rossi -. Tu devi essere più forte di queste situazioni. Sicuramente allestiremo una formazione che andrà a giocarsi la partita. Questo è poco ma sicuro”.

[Stefano Orengo – Fonte: www.sampdorianews.net]