Donadoni: “Dovremo fare una prova di spessore sotto il profilo della dinamicità e dell’intensità della gara”

Vigilia di Parma-Lazio a Collecchio, dove mister Donadoni ha presentato la sfida di domani al Tardini nella consueta conferenza prepartita: “Come sempre la formazione la decido alla domenica. Sono tutti a disposizione, per cui non ci sono particolari problemi. Domenica scorsa abbiamo fatto indubbiamente una partita alla apri dell’Inter, ma ci vorrà quella determinazione e quella convinzione in più che ti fa fare la differenza. Oltre a pensare a fare una buona partita ci vorrà allora quella ulteriore determinazione che ad esempio si è vista l’altra sera nel Borussia Dortmund contro il Real Madrid. Quando c’è voglia forte e determinazione feroce ingigantisci il divario con l’avversaria”. Al Tardini arriva una Lazio che ha bisogno di punti per l’Europa dopo che un periodo difficile l’ha fatta scivolare al settimo posto: “La Lazio è infarcita di giocatori di ottimo livello, altrimenti non avrebbe fatto un campionato e una Europa League come ha fatto. É normale durante la stagione avere momenti di flessione. Ma la Lazio ha giocatori di grande spessore tecnico e il fatto che abbia faticato ultimamente non fa altro che stimolarli, per cui domani troveremo un avversario tosto e difficile da affrontare. Magari una squadra che ultimamente non ha segnato molto, ma che ha giocatori in tutti i reparti che possono risolvere la situazione. Dovremo fare una prova di spessore sotto il profilo della dinamicità e dell’intensità della gara. In caso contrario i valori tecnici potrebbero fare la differenza”.

Anche il Parma ha voglia di ripartire dopo le sconfitte con Udinese e Inter: “Credo ci sia grande coscienza da parte di tutti noi su quello che si sta facendo, per cui c’è questa voglia di ripartire. Non basta però semplicemente dirla a parole, ma queste parole bisogna tramutarle in fatti e domani dovremo dimostrare di voler fare una partita di spessore. Poi il risultato sarà una conseguenza di tutta una serie di fattori, perché comunque si è sempre legati agli episodi che possono cambiare l’andamento di una squadra e della partita in un momento. Però non possiamo prescindere da intensità e attenzione. La Lazio si sa esprimere molto bene se ha spazi in avanti per ripartire e cercare la profondità, noi non dovremo concedergli questo”. Proprio ieri l’amministratore delegato Pietro Leonardi ha annunciato il rinnovo del contratto di Morrone, Lucarelli, Marchionni e Pavarini: “Mi fa piacere. Penso che dimostri la grande coerenza della società. Sono felice per la scelta fatta. Parlare di “senatori” mi fa un po’ sorridere: sono giocatori, magari meno giovani, ma hanno dato e continueranno a dare il loro apporto e sono felice di questo”.

[Sito Ufficiale Fc Parma – Fonte: www.fcparma.com]