Empoli – Salernitana 1-1: Bonazzoli risponde a Cutrone

1074

Empoli Salernitana cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Empoli – Salernitana del 14 maggio 2022 in diretta: una rete per tempo e campani che nel finale falliscono un rigore con Perotti

EMPOLI – Sabato 14 maggio alle ore 15, allo Stadio “Carlo Castellani”, l’Empoli di Aurelio Andreazzoli sfiderà il la Salernitana di Davide Nicola nella gara di apertura della trentasettesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2021/2022I toscani nonostante la sconfitta per 4-2 rimediata a San Siro contro l’Inter hanno conquistato la salvezza con tre turni di anticipo: sono, infatti, quattordicesimi, a otto lunghezze dalla retrocessione, con 37 punti, frutto di nove vittorie, dieci pareggi e diciassette sconfitte con quarantotto gol fatti e sessantanove subiti. Nelle ultime cinque sfide hanno vinto una volta, pareggiato due volte e perso due, siglando cinque reti e subendone otto. Di fronte troveranno i campani, in piena corsa salvezza e reduci dal pareggio casalingo nello scontro diretto contro il Cagliari.  Quattordici punti in sei turni li hanno portati da essere quasi matematicamente spacciati alla quartultima posizione, che occupano con 30 punti e grazie a un cammino di sette partite vinte, nove pareggiate e venti perse con trentadue gol fatti e settantatré presi. Sono trentaquattro i precedenti tra le due compagini, con il bilancio di quindici vittorie per l’Empoli, otto pareggi e undici affermazioni della Salernitana. All’andata, lo scorso 23 ottobre, finì 2-2 in favore dalla squadra campana all’epoca guidata da Colantuono.

Cronaca con commento in tempo reale

RISULTATO IN DIRETTA: EMPOLI-SALERNITANA 1-1

SECONDO TEMPO

45' 5' Finisce qui con le due squadre che si spartiscono la posta in palio: 1-1. La Salernitana avanza a quota 31 e fa un altro piccolo passo verso la salvezza, Empoli a quota 38. Grazie per averci seguito, alla prossima!

45' 1' Ammonito Bajrami per fallo su Bonazzoli. 

45' Ci saranno cinque minuti di recupero.

41' Ultimi minuti di gioco nei quali può succedere di tutto. Salernitana motivatissima nel cercare il goal che le regalerebbe una preziosa vittoria. Da sottolineare che Perotti prima era quasi in lacrime per il rigore sbagliato.

40' Ammonito Ederson.

37' Dal dischetto va il neo entrato Perotti ma il tiro viene parato!!!! Occasione fallita per i granata!

36' Var per accertare se verrà assegnato un rigore agli ospiti dopo un fallo su Coulibaly. L'arbitro decide: è penalty! La Salernitana ha adesso l'opportunità di ribaltare la situazione.

35' Entrano M. Coulibaly e Perotti per Mazzocchi e Verdi.

32' Entrano Cacace e La Mantia per Parisi e Verre

31' Reteeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee! Segna Bonazzoli in rovesciata!!! La Salernitana pareggia!

29' Ammoniti Henderson e Radovanovic.

28' Entrano Benassi ed Henderson, escono Zurkowski e Bandinelli.

24' Parisi manda altissimo e butta alle ortiche il possibile 2-0.

20' Mancano venticinque minuti al termine della partita, il risultato non è ancora cambiato.

17' Entra Zortea, esce Obi.

15' Parata straordinaria di Sepe su Bajrami!

13' Siamo sempre sull'1-0, ma punteggio mai come ora così in bilico. Tante occasioni da goal da entrambe le parti.

12' Esce Cutrone, entra Bajrami.

11' Cutrone prende in pieno il palo! Incredibile!

10' Radovanovic pesca Bonazzoli di testa sul secondo palo, ma Vicario salva.

9' Bandinelli crossa per Cutrone, che incoccia ma senza inquadrare la porta! Occasione sprecata!

7' Entra Bonazzoli, esce Kastanos. 

5' Si fa sotto Ederson con il destro, ma la palla è out.

1' Si riparte. Entra Ruggeri, esce Coulibaly.

PRIMO TEMPO

45' Non ci sarà alcun minuto di recupero. L'arbitro manda tutti negli spogliatoi. A più tardi per la cronaca della ripresa.

44' Un minuto alla fine del primo tempo, in attesa di conoscere il recupero.

41' Tentativo di Ederson con il destro, ma il tiro è largo.

37' La Salernitana prova a reagire: conclusione da fuori di Radovanovic, gran destro ma pallone che esce di pochissimo sfiorando il palo.

31' Cutroneeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee! Empoli in vantaggio!!!!! L'ex Milan viene lanciato in profondità da Verre, entra in area di rigore, tira di prima intenzione sul primo palo e batte Sepe! 

30' Siamo giunti alla mezz'ora di gioco, ancora a reti bianche.

27' Gran giocata di Fazio che, dal limite, confeziona tutto per Djuric ma la difesa dell'Empoli manda in angolo.

24' Si stanno facendo sentire i tifosi della Salernitana, arrivati in massa a Empoli.

21' Destro di Verdi dalla distanza, ma la sfera non inquadra lo specchio della porta. 

17' L'Empoli cerca l'azione con Kastanos, adesso le squadre sembrano ragionare di più dopo la partenza a razzo.

15' Siamo ormai giunti al quarto d'ora, sempre a reti inviolate.

13' Punizione battuta con il sinistro da Verdi, Parisi spedisce in corner. Nulla di fatto dai successivi sviluppi.

12' Kastanos prova l'assist per Verdi, ma la retroguardia di casa chiude. 

10' Sempre bloccati sul pareggio a occhiali.

7' In palio punti pesantissimi per la Salernitana, visto che l'Empoli si è già garantito la permanenza in Serie A.

5' Primi cinque minuti di gioco ancora senza goal.

4' Ci prova Djuric ma Vicario, seppur a fatica, intercetta il pallone.

2' Stojanovic serve Cutrone al limite dell'area, ma il tiro dell'ex Milan è debole. 

1' La partita è cominciata.

Buon pomeriggio dallo stadio Castellani. Tutto pronto per la sfida tra Empoli e Salernitana. Sabato 14 maggio dalle ore 14 le formazioni ufficiali, dalle 15 la cronaca con commento in tempo reale della partita.

TABELLINO

EMPOLI (4-3-1-2): Vicario; Stojanovic, Romagnoli, Luperto, Parisi (32' st Cacace); Zurkowski (28' st Benassi), Asllani, Bandinelli (28' st Henderson); Verre (32' st La Mantia), Cutrone (12' st Bajrami); Pinamonti. A disp.: Furlan, Ujkani, Baldanzi, Benassi, Cacace, Fiamozzi, Ismajli, Stulac, Viti, Bajrami, Henderson, La Mantina. All. Andreazzoli

SALERNITANA (3-5-2): Sepe; Gyomber, Radovanovic, Fazio; Mazzocchi (35' st M. Coulibaly), Ederson, Kastanos (7' st Bonazzoli), L. Coulibaly (1' st Ruggeri), Obi (17' st Zortea); Verdi (35' st Perotti), Djuric. A disp.: Belec, Russo, Dragusin, Gagliolo, Ruggeri, Capezzi, Coulibaly M., Di Tacchio, Perotti, Zortea, Bonazzoli, Mikael. All. Nicola

Reti: Cutrone 31' pt, Bonazzoli 31' st 

Recupero: 0' pt, 5' st 

Arbitro: Massa

Ammoniti: Henderson, Radovanovic, Ederson, Bajrami 

Formazioni ufficiali di Empoli – Salernitana

EMPOLI: (4-3-1-2): Vicario; Stojanovic, Romagnoli, Luperto, Parisi; Zurkowski, Asllani, Bandinelli; Verre, Cutrone; Pinamonti.A disposizione: Furlan, Ujkani, Baldanzi, Benassi, Cacace, Fiamozzi, Ismajli, Stulac, Viti, Bajrami, Henderson, La Mantina. Allenatore: Andreazzoli

SALERNITANA (3-5-2): Sepe; Gyomber, Radovanovic, Fazio; Mazzocchi, Ederson, Kastanos, L. Coulibaly, Obi; Verdi, Djuric. A disposizione: Belec, Russo, Dragusin, Gagliolo, Ruggeri, Capezzi, Coulibaly M., Di Tacchio, Perotti, Zortea, Bonazzoli, Mikael. Allenatore: Nicola

I convocati della Salernitana

Portieri: Belec, Fiorillo, Russo, Sepe

Difensori: Dragusin, Fazio, Gagliolo, Gyomber, Ruggeri

Centrocampisti: Capezzi, Coulibaly L., Coulibaly M., Di Tacchio, Ederson, Kastanos, Mazzocchi, Obi, Radovanovic, Zortea

Attaccanti: Bonazzoli, Djuric, Mikael, Perotti, Verdi

Le dichiarazioni di Andreazzoli alla vigilia

“Le sensazioni  escono fuori dall’allenamento della settimana. E questa settimana ho visto una squadra che si è allenata bene anche stavolta. Giocheremo contro una squadra molto in salute, che lotta per un obiettivo estremamente importante, un’altra squadra rispetto al passato che gode di ottima salute fisica dopo un periodo di notevole sforzo sotto tanti punti di vista. Salernitana forte fisicamente? Abbiamo già incontrato squadre fisicamente più forti, a volte abbiamo risposto molto bene, altre abbiamo pagato, come ad esempio a Udine. Posso dire che siamo avvezzi a questo tipo di interpretazione, abbiamo caratteristiche che possono fare male e lo abbiamo dimostrato. Speriamo di metterle campo, cercheremo di farlo e se riusciremo offriremo difficoltà a chi ci troveremo davanti; affrontiamo una squadra che abbiamo studiato e speriamo di aver trovato le giuste contromosse, con voglia di chiudere bene davanti al nostro pubblico, sia per loro che per noi. Siamo ancora un po’ infastiditi dell’ultima partita, conoscevamo la forza degli avversari, qualcosa ci è stato tolto ma per far risultato dobbiamo migliorare Sappiamo che non siamo nelle stesse condizioni ma questo non toglie che se siamo qua vogliamo fare le cose, altrimenti stavamo comodamente a casa. Facciamo le cose seriamente, se in passato qualcuno non le ha fatte è un problema loro. Io non voglio essere criticato perché non ho fatto le cose serie, mi preme l’essere stimato così come questo deve valere anche per i nostri calciatori. Tanti tifosi ospiti? La presenza del pubblico incide sempre e in senso positivo. Ben vengano gli spettatori numerosi, a prescindere che siano amici o avversari: venerdì a Milano è stato bellissimo e penso che sia un bene per la gara e per i calciatori che amano confrontarsi e giocare di fronte a un certo pubblico. Nicola? Degli allenatori parlano i risultati, al di là della simpatia personale che è reciproca. Ho avuto poche occasioni di incontrarlo, ho avuto un contatto telefonico quando allenava il Livorno dove ci siamo scambiati degli opinioni e da lì è nato un rapporto di stima reciproca. Non è facile fare il lavoro che fa lui, subentrare e cambiare le situazioni in corsa so per esperienza personale che è possibile ma non semplice. Tutto questo dimostra le sue qualità, il mercato ha dato una mano ma grande merito va anche all’allenatore che è stato bravo ad incidere, a partire dall’ aspetto motivazionale ma non solo. Lo spogliatoio è stata la vera forza dell’impresa che abbiamo fatto, fatto di ragazzi bravi e disponibili e che ho ringraziato l’altro giorno. A dire la verità mi sono anche emozionato, tutti hanno partecipato maniera professionale e soprattutto seria, mettendosi a disposizione nostra e della società, seguendo le idee che proponevamo. È nato un bel rapporto, con tutti che hanno avuto la possibilità di esprimersi: in rosa abbiamo ventun giocatori che hanno giocato almeno dieci partite da titolari, siamo contenti di aver dato la possibilità di partecipare e di contribuire a tutti, chi più chi meno. La squadra ha sempre mostrato grande applicazione nel concretizzare quanto proposto; si parla spesso di identità e credo che la squadra fin dall’inizio abbia dimostrato di averla e che era ben riconoscibile. Accanto a questo abbiamo fatto giocare tanti ragazzi giovani, ai quali abbiamo dovuto necessariamente dare il tempo, sapendo che devono maturare, fare le loro esperienze e che bisogna avere pazienza. Il risultato finale ci ha gratificato molto ed è quello che attendevamo; averlo conseguito con tre giornate di anticipo è stato un bel sollievo. Il rammarico? Forse sta nel fatto che ci hanno dato tutti per salvi alla fine di girone di andata e non siamo più stati considerati con gli stessi diritti degli altri. Questo è il rammarico, perché potevamo raccontare tutto questo con aggettivi e parole ben più importanti”.

Le dichiarazioni di Nicola alla vigilia

“Andiamo ad Empoli con la voglia di giocare e di scoprire cosa può darci questa partita. Non esistono gare facili, da ogni partita cerchiamo di trarre il massimo. Anche questa settimana ci siamo allenati con attenzione e curando tutti i particolari. Tutti sono motivati e vogliosi di fare una grande gara. L’Empoli è un avversario di valore e che gioca molto bene, apprezzo molto il lavoro di Andreazzoli e le sue qualità umane. Dobbiamo andare ad esprimere i nostri valori, credendo in noi stessi e perseverando in ciò che stiamo facendo con serenità. Il percorso è quello che rende felici e lo stiamo facendo nel miglior modo possibile” ha proseguito il mister. “Chi gioca con più continuità lo fa perché in questo momento si è raggiunto un equilibrio. Questa è un’altra gara in cui sarà importante sia chi comincia dall’inizio, sia chi entra a gara in corso. A noi interessa fare bene, non pensiamo agli altri. Siamo padroni delle nostre azioni e di come vogliamo farle, sono maniacale su determinati comportamenti e atteggiamenti. Conoscendo i miei giocatori e le loro caratteristiche cerco di individuare le loro aree di miglioramento. Questa squadra mi piace perché tutti si impegnano in allenamento e cercano di esprimersi al meglio. Tutti hanno una grande predisposizione al lavoro e voglia di migliorarsi. Questa squadra ha dei grandi valori morali, sono giocatori che hanno voglia di migliorarsi costantemente. La pressione è un grandissimo privilegio, mi fa sentire vivo, è una motivazione. Chi fa il nostro lavoro deve godere della pressione che ti fa andare oltre le difficoltà. Noi siamo assolutamente allineati con la nostra gente, abbiamo la fortuna di poter godere di questo sostegno imprescindibile. Il popolo di Salerno è famoso in tutta Italia per ciò che sa dare alla squadra. C’è ancora tanto da fare perché due partite sono tante per chi lotta per uno stesso obiettivo. La settimana intera di allenamento permette di migliorare noi stessi e di allenare più particolari. I ragazzi devono giocare sereni, vogliosi e grintosi come hanno sempre fatto. La gestione della partita deve essere volta ad esprimere noi stessi”.

L’arbitro

Davide Massa di Imperia sarà l’arbitro del match, coadiuvato dagli assistenti Giorgio Peretti di Verona e Stefano Alassio di Imperia; Matteo Marcenaro di Genova il IV uomo; Marco Di Bello di Brindisi il Var e Eugenio Abbattista di Molfetta l’Avar. Sono quattordici i precedenti del fischietto ligure con l’Empoli, con sei vittorie, tre pareggi e cinque sconfitte.  Due precedenti con la Salernitana, con una vittoria e un pareggio.

La presentazione del match

QUI EMPOLI – Andreazzoli  dovrà rinunciare agli infortunati Haas, Marchizza e Tonelli, per i quali la stagione é  conclusa ma ritrova Stojanovic e Verre, che hanno scontato il turno di squalifica. Dovrebbe affidarsi al consueto modulo 4-3-2-1, con Vicario in porta e con Stojanovic, Romagnoli, Viti e Parisi in posizione arretrata. A centrocampo Zurkowski, Stulac e Bandinelli. Sulla trequarti Bajrami e Asslani, di supporto all’unica punta Pinamonti.

QUI SALERNITANA – Nicola, che dovrà fare a meno degli infortunati Mousset e Coulibaly, dovrebbe rispondere con il  modulo 3-5-2, con Sepe i tra i pali e con difesa composta da Gyomber, Fazio e Radovanovic. In cabina di regia LassanaCoulibaly con Kastanos e Ederson; sulle corsie esterne Mazzocchi e Ruggeri. Davanti Bonazzoli, in vantaggio su Verdi, e Djuric.

Le probabili formazioni di Empoli – Salernitana

EMPOLI (4-3-2-1): Vicario; Stojanovic, Romagnoli, Viti, Parisi; Zurkowski, Stulac, Bandinelli; Asllani, Bajrami; Pinamonti. Allenatore: Andreazzoli.

SALERNITANA (3-5-2): Sepe; Gyomber, Radovanovic, Fazio; Mazzocchi, Kastanos, L. Coulibaly, Ederson, Ruggeri; Bonazzoli, Djuric. Allenatore: Nicola.

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro Empoli – Salernitana, valido per la trentasettesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2021/2022, verrà trasmesso in diretta e in esclusivo su DAZN. Sarà visibile per i suoi utenti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, e, sempre grazie all’applicazione, su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S), al TIMVISION BOX oppure ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick.