Eredivisie, lo stop è ufficiale: il comunicato della Federazione

173

Eredivisie, lo stop è ufficiale: il comunicato della Federazione

La Federazione olandese, attraverso un comunicato ufficiale, ha sospeso definitivamente l’Eredivisie 2019/2020.

AMSTERDAM –  Sfortunatamente, con le recenti misure restrittive contro il coronavirus adottate dal governo, è diventato impossibile completare le competizioni calcistiche nazionali. È chiaro a tutti i soggetti coinvolti, tifosi, giocatori, arbitri e dirigenti, che la salute pubblica è sempre al primo posto. Siamo tuttavia consapevoli che questa decisione causerà grande delusione per molte società.

Dopo aver consultato tutti i soggetti coinvolti, si è deciso di assegnare i posti per le prossime coppe europee in base alla classifica attuale. Ciò in conformità con le linee guida dettata dalla UEFA. Per quanto riguarda retrocessioni e promozioni, si è deciso di non procedere. L’industria del calcio professionistico ha subito un duro colpo e le conseguenze di una sospensione definitiva sono state discusse oggi con i club e tutti gli organi preposti. Non abbiamo mai dovuto affrontare una situazione simile e quindi non esiste un regolamento per questi casi. Il Consiglio Federale ritiene che, in questi momenti difficili, l’unità e la solidarietà siano molto importanti. Stabilisce quindi che le società qualificate per le Coppe europee contribuiscano, come obbligo morale, con il 25% del denaro che spetterà loro per la partecipazione, e lo distribuiscano tra le varie organizzazioni professionistiche.

Votazione – La UEFA ha solo stabilito delle linee guida per la qualificazione alle competizioni continentali, non per le retrocessioni e promozioni. Tutti i club di prima e seconda divisione hanno votato e non c’era una chiara maggioranza. Il risultato è stato 16 voti a favore, 9 contrari e 9 astenuti. Per questo motivo, il Consiglio Federale si è fatto carico della decisione finale e ha stabilito che:
– non ci sia un campione;
– l’Ajax acceda agli spareggi di Champions League;
– l’AZ giochi il secondo turno preliminare di Champions League;
– il Feyenoord acceda alla fase a gironi dell’Europa League;
– PSV e Willem II giochino il secondo turno preliminare di Europa League.
Tutto questo sarà ovviamente soggetto alla conferma dell’UEFA.

Inoltre, crediamo che no possa essere applicato lo stesso criterio per stabilire promozioni e retrocessioni, che così vengono annullate.

Articoli correlati