Euro 2016, il Galles scrive la storia: 3-1 al Belgio e semifinale

332

Europei 2016 logo

Il Galles batte 3-1 in rimonta il Belgio e vola per la prima volta in semifinale dove affronterà il Portogallo

LILLE – Se le favole nel calcio non esistono, questo Europeo ci sta dicendo tutto il contrario invece. A Lille, il Galles batte 3-1 il Belgio e vola per la prima volta nella sua storia in semifinale dove affronterà il Portogallo. Delusione enorme invece per il Belgio che torna a casa dopo un Europeo molto al di sotto delle proprie aspettative.

La gara

Wilmots conferma la formazione della vigilia, eccezion fatta per Carrasco che vince il ballottaggio con Mertens. Nonostante qualche acciacco, Hazard gioca dal 1′. Una novità anche nel Galles. Gioca Robson-Kanu al posto dell’annunciato Vokes accanto a Bale.

Al 7′ Belgio vicinissimo al vantaggio con tre tiri in rapida successione a firma di Carrasco, Denayer e poi Hazard, con tre salvataggi sulla linea della difesa gallese. All’ 8′ prova a rispondere il Galles con un colpo di testa di Robson-Kanu, ma la palla finisce alta. Al 10′ grande ripartenza di Bale che porta palla per 60 metri ma il suo sinistro finisce sull’esterno della rete. Al 13′ il Belgio passa con uno  strepitoso gol di Nainggolan che da 30 metri trova l’incrocio dei pali, 0-1. Al 26′ azione sulla destra del Galles, palla di Ramsey per Taylor e miracoloso tuffo di Courtois che salva il risultato. Al 31′ pareggia il Galles: corner perfetto di Ramsey, stacco tutto solo di Williams che non sbaglia e insacca, 1-1. Al 33′ Belgio vicino al vantaggio con Carrasco che mette un bel pallone al centro ma Hennessey tocca appena il pallone per mandare fuori tempo Lukaku. Al 34′ altra grande azione di Bale in velocità, destro radente ma Courtois blocca a terra.

Nell’intervallo Fellaini per Carrasco nel Belgio. Al 48′ cross di Meunier dalla destra, stacco di testa di Lukaku che mette la palla a lato da ottima posizione. Un minuto dopo sinistro di De Bruyne che ci prova dalla media distanza, palla che finisce alta sopra la traversa. Al 50′ ancora Belgio con un’azione personale di Hazard, destro a giro e palla che fa la barba al palo. Al 55′, al primo acuto della ripresa, il Galles la ribalta: strepitosa giocata di Robson-Kanu che riceve da Ramsey, irride due difensori belga e batte Courtois, 2-1. Al 74′ occasione clamorosa divorata da Fellaini che raccoglie un cross dalla destra, anticipa Chester ma non inquadra la porta. Al 75′ fuori J.Lukaku per Mertens nel Belgio. Al 78′ King per Ledley nel Galles. All’ 80′ esce anche Robson-Kanu per Vokes e nel Belgio all’ 83′ dentro Bathsuayi per Lukaku. All’ 86′, però, il neo entrato Vokes affonda il Belgio con uno splendido colpo di testa su cross di Gunter e batte Courtois, 3-1. Al 92′ dentro  per Ramsey. Al triplice fischio festa immane per giocatori e i tifosi numerosi del Galles che fanno la storia e raggiungono per la prima volta nella storia la semifinale. Per il Belgio invece un Europeo da dimenticare, o quasi.

Articoli correlati