Euro 2016, l’Ungheria raggiunge l’Islanda all’ 88′: 1-1

476

Ungheria Islanda cronaca diretta live risultato in tempo reale

L’Ungheria vede gli ottavi grazie all’autogol di Saevarsson all’ 88′ che risponde al vantaggio Islandese di Sigurdsson

MARSIGLIA – La dura legge del gol nel finale colpisce anche l’Islanda. A Marsiglia gli uomini di Lagerback si fanno riprendere all’ 88′ con un autogol di Saevarsson che risponde all’iniziale vantaggio di Sigurdsson su rigore al 39′. Con questo pareggio l’Ungheria vede gli ottavi ad un passo mentre l’Islanda si giocherà tutto all’ultima giornata contro l’Austria.

La gara

Lars Lagerback dà piena fiducia all’undici che ha pareggiato alla prima contro il Portogallo, solo panchina per Finnbogason, conferma in attacco per Böðvarsson. Cambia qualcosa Storck, ct dell’Ungheria, che opta per il 4-3-3 con il trio d’attacco Dzsudzsak-Stieber-Priskin. Al posto dell’infortunato Fiola, largo a Juhasz, che si posiziona al centro della difesa, con Lang terzino.

Nei primi minuti le squadre non limitano l’agonismo e si vedono già i primi interventi abbastanza decisi. La prima occasione arriva al 36′ ed è per l’Islanda: ottimo servizio in verticale di Bjarnason, Kadar perde il contrasto con Böðvarsson, che può andare via, seppur in posizione defilata, solo davanti a Kiraly, che compie un vero miracolo nel chiudere lo specchio e evitare il vantaggio islandese. Al 38′ errore nel disimpegno di Juhasz, palla a Sigursson, che serve in verticale Sigborsson, che in area tenta la botta, trovando la respinta di Juhasz. Al 39′ errore di Kiraly sugli sviluppi di un corner, il portiere non trattiene il pallone alto e poi ferma fallosamente Sigurdsson in piena area. Impeccabile la trasformazione di Sigurdsson, 1-0.

Nella ripresa riprende il monologo Islandese, al 60′ Bjarnason porta palla sulla trequarti e serve sulla sinistra Sigurdsson, cross del centrocampista dello Swansea, ottimo movimento di Sigborsson, che senza opposizione manda la palla a lato di testa, da cinque metri. Al 65′ primo cambio nell’Islanda: fuori Gunnarsson, in campo Hallfredsson. Al 67′ primo cambio anche tra le fila dell’Ungheria: fuori Priskin, in campo Bode. Al 69′ secondo cambio nell’Islanda: fuori Böðvarsson, in campo Finnbogason. All’ 80′  arriva il secondo cambio per i magiari: fuori Stieber, in campo Nikolic. All’ 84′ dentro Gudjohnsen, fuori Sighthorsson. All’ 85′ Storck tenta il tutto per tutto, fuori il difensore Juhasz, in campo l’attaccante Szalai. Alla prima occasione del match l’Ungheria pareggia: Nagy pesca Nikolic, che sprinta sulla destra e crossa al centro, Saeversson anticipa Bode sulla linea bianca, ma la palla termina alle spalle del suo portiere, 1-1. Al 93′ Lang commette fallo proprio sulla linea dell’area di rigore sullo sgusciante Finnbogasonn. Al 95′, la susseguente  punizione di Sigurdsson si infrange sulla barriera, poi Gudjohnsen va a calciare verso la porta e la sfera termina di qualche centimetro dal palo alla destra di Kiraly. Poi arriva il triplice fischio. L’Ungheria, con tanta fortuna, vede gli ottavi, mentre l’Islanda deve mangiarsi le mani per una vittoria buttata al vento.

Articoli correlati