Slittamento dell’Europeo al 2021: le reazioni delle Nazionali top

50

Ieri pomeriggio è stato ufficialmente rinviato il campionato Europeo al prossimo anno, di seguito le reazioni di alcuni giornalisti portoghesi, tedeschi e francesi.

EURO 2021: la reazione dei giornalisti portoghesi

“Penso che sia la miglior soluzione possibile. In questo momento così complicato dobbiamo pensare alla cosa più importante, ovvero alla salute di tutti noi. A livello sportivo, non credo che il rinvio di Euro 2020 sia una cattiva notizia per la rosa portoghese, anche se ovviamente resta qualche apprensione sulle condizioni fisiche di Cristiano Ronaldo. Come starà nel 2021, a 36 anni suonati?”.

EURO 2021: la reazione dei giornalisti francesi

“Era un rinvio inevitabile, il calcio in questi casi passa non in secondo, ma in terzo o quarto piano. Non so neanche se riusciremo a finire il campionato. Nella Nazionale francese l’età media non è alta, la squadra di Deschamps non sarà penalizzata più di tanto. La prossima sarà una stagione più lunga del solito, visto che questo 2019-2020 terminerà in ritardo e i giocatori avranno così meno tempo per riposarsi in estate. Il discorso è uguale per tutti, ma forse vale ancora di più per la Francia, considerando il fatto che il 90% dei giocatori dei Bleus militano nei top club e normalmente fanno quindi 60 partite all’anno”.

EURO 2021: la reazione dei giornalisti tedeschi

“Penso che sia decisamente la migliore idea per tutti: giocatori, tifosi, paesi organizzatori. Nessuno vuole un torneo senza tifosi e le restrizioni sui viaggi portavano a una situazione che non poteva essere normale. Credo che il posticipare l’evento influenzerà allo stesso modo ogni nazionale. Certamente ci saranno giocatori che potranno sfruttare questo slittamento e altri no. Per quel che riguarda la Germania, ad esempio, ci sarà il recupero di Niklas Süle, che molto difficilmente ce l’avrebbe fatta per Euro 2020”.

EURO 2021: la reazione dei giornalisti inglesi

“È ovviamente un peccato per l’Europa. Dal punto di vista della Nazionale inglese, questa è una buona notizia perché Harry Kane e Marcus Rashford sono infortunati e molti altri giocatori sono fuori forma”.

 

Articoli correlati