Fiorentina, le prime parole del nuovo attaccante Luka Jovic

17

Fiorentina logo cm

“Mi fa molto piacere lavorare con un tecnico giovane e promettente come Italiano e spero che avremo successo insieme”

MOENA – In una video intervista rilasciata al sito ufficiale della Fiorentina dal ritiro di Moena, il neo acquisto viola LuKa Jovic si é presentato ai suoi nuovi tifosi e ha raccontato le motivazioni che lo hanno spinto ad accettare il trasferimento oltrechè i sogni e le speranze per la stagione appena iniziata. “Sono molto felice di essere qui. -ha esordito l’attaccante serbo- Vorrei ringraziare le persone che mi hanno dato la possibilità di far parte della Fiorentina e spero di soddisfare le loro aspettative. Come sapete a Firenze ci sono già un paio di giocatori della Serbia, Nastasic e Milenkovic. Loro mi hanno sempre parlato bene di questa squadra. Cosi come mi hanno sempre parlato di Italiano come di uno in grado di migliorare ogni giocatore, uno di cui hai bisogno in carriera. Così ho deciso di fare questo passo. Mi piace il calcio italiano e spero che la mia scelta sia un bene per me e per la squadra. Credo che il prossimo campionato di Serie A sarà molto interessante, ci sono molte squadre dello stesso livello che lotteranno per la cima della classifica. Spero che noi potremo partecipare a questa lotta. Ho visto molte partite della scorsa stagione, la Fiorentina aveva un po’ ceduto verso la fine; per questo penso che riusciremo a ottenere risultati migliori della scorsa stagione. Ho ricevuto molti messaggi dai tifosi e mi fa piacere che siano contenti di avermi qui. Cercherò di farli felici in tutta la stagione e in tutti gli anni che starò a Firenze. I tifosi sono molto importanti per una squadra e quelli della Fiorentina sono fantastici: spero che non li deluderemo in questa stagione. Possono aspettarsi il 100% da me in ogni allenamento e in ogni partita: lavorerò per la squadra e spero che possano arrivare molti gol in questa stagione. Mister Italiano mi ha dato il benvenuto. Come ho già detto, mi fa molto piacere lavorare con un allenatore giovane e promettente come lui e spero che avremo successo insieme”.