Garcia: “Abbiamo fatto un passo importante per tornare in Europa”

logo-roma“C’è sempre qualcosa da migliorare, abbiamo 44 punti ed è record per la Roma, possiamo essere contenti. Questa partita per la gente era già vinta prima di giocare. Abbiamo avuto tante cose positive queste sera e sono davvero felice. Nel girone di ritorno dobbiamo fare il nostro, era scontato che non potevamo vincerle tutte, ma anche la Juve. Non importa quello che fanno gli altri, importa quella che fa la Roma. Questa sera abbiamo fatto un passo importante per tornare in Europa. Non ho visto i risultati degli altri. Andiamo avanti concentrati sulla prossima partita, è sempre difficile vincerne due in casa di seguito. Avremo tre giocatori di più che oggi erano squalficati. Vedere una Roma così nonostante le assenze è un bel segnale. Abbiamo dimostrato che ci siamo. Maicon e Pjanic erano diffidati e anche Florenzi. Era il momento giusto per dare fiducia a Jedvaj, uno che oggi è in panchina magari domani è titolare. Era importante farlo entrare. Sono contento anche per Burdisso che ha fatto una grande gara. Ma oggi era difficile trovare uno che non ha fatto bene. Dobbiamo essere sempre concentrati perché se non lo facciamo possiamo perdere punti in ogni gara.

Col Livorno dobbiamo mettere le stesse cose in campo. Pentito di non aver messo Florenzi a Torino? Torino è passato. Oggi ha fatto un gol che fa molte volte in allenamento, spesso rimane lo prova e lo fa quasi sempre. Ha fatto anche il terzo assist lui. Abbiamo visto anche il capitano tornato a grandi livelli, ed è importante dopo due mesi che era fuori. Questa sera è una serata totalmente positiva per noi. Un giudizio su di me? Io do sempre le stesse cose ovunque lavori, quello che importante è vedere la squadra giocare con entusiamo. La mia gioia è quando vedo la mia squadra felice. Vederli felici è la mia soddisfazione. Dodò? Più gioca più migliora, prende fiducia, all’inizio era concentrato sul piano difensivo, ma anche giovedì scorso ha dimostrato che sta migliorando sul piano offensivo. Ha trovato un buon equilibrio, senza Balzaretti c’è meno concorrenza ed è importante per noi. Sono contento, è un ragazzo che ascolta. Nainggolan? Preferisco così, quando si hanno tante soluzioni è difficile scegliere, ma è meglio così. Radja ha fatto il regista all’inizio ma lui può fare tutto. Preferisco avere difficoltà di scelta che non averne”.

[Redazione Vocegiallorossa – Fonte: www.vocegiallorossa.it]