Serie A, Genoa – Sampdoria 1-3: tabellino, marcatori e statistiche

67

Genoa Sampdoria cronaca diretta live risulato in tempo reale

Il tabellino di Genoa – Sampdoria, i dati statistici dell’anticipo valido per la diciassettesima giornata del campionato di Serie A 2021/2022

GENOVA – Sotto il segno di Manolo Gabbiadini il derby tra Genoa e Sampdoria del 10 dicembre. Uno dei giocatori più in forma della vigilia non ha tradito le attesa non facendo pesare l’assenza di un protagonista di questa sfida, Fabio Quagliarella. E in effetti l’attaccante ci mette poco per infiammare la serata sponda doriana: al 7′ minuto infatti l’assist è di quelli buoni ovvero quello che parte dal piede di Candreva a disegnare una traiettoria testa verso il primo palo dove riesce a dare un bel colpo di frusta in arretramento. Un colpo alla sinistra di Sirigu che arriva con un secondo di ritardo e non riesce a tirar fuori la palla ormai dentro il sacco. Meglio organizzata la squadra di D’Aversa che sembra avere più idee in mezzo al campo mentre dell’altra parte prova a dare qualcosa in più Cambiaso ma li in avanti ci sono poche sincronie e il centrocampo porta poca fantasia al reparto.

Il tempo scorre senza grossi scossoni e nella ripresa subito una chance costruita da un caparbio Sturaro e ricamare dal fondo per Hernani: conclusione da due passi inguardabile con palla alle stelle. Sarà una macchia per il centrocampista uscito successivamente tra i fischi. Appena 5 minuti e la Samp colpisce nuovamente: Augello in contropiede per Candreva che in area da posizione defilata trova lo spazio per colpire di potenza e complice un’intervento non eccelso di Sirigu a terra sulla sfera si fionda Caputo che da due passi gonfia la rete. Shevchenko capisce che in avanti è arrivato il momento di mettere in campo una risorsa come Destro e tira fuori uno spento Ekuban. Alla prima l’attaccante “stecca” dopo una grande spunto di Pandev che lo libera al tiro da buona posizione.

E’ però un segnale di vitalità per una squadra che fino a quel momento aveva costruito zero con l’attacco. Al 23′ però arriva la terza stoccata molto bella di Gabbiadini che aveva ricevuto una sponda al limite dell’area da Caputo e ha trovato sulla sua traiettoria una beffarda deviazione di Vanheusden a spiazzare l’incolpevole Sirigu. La cosa curiosa è stata che la rete, ritenuta da annullare per offside è stata validata dopo qualche istante dal VAR dopo con il marcatore che intanto era stato sostituito e ha esultato dalla panchina. Al 32′ pennellata di Cambiaso su punizione e questa volta Destro non sbaglia prendendo il tempo a Colley e incornando alla sinistra di Audero. Il derby sembra riaccendersi con il terrificante palo prima di Candreva e il bolide terminato di un soffio a lato di Vanheusden ma il tempo viene meno ai rossoblù che non riescono a trovare il guizzo per riaprire definitivamente il match. Fa festa al 95esimo la squadra di D’Aversa che risponde nel migliore dei modi alle critiche contro la Lazio ripartendo dal finale di quella gara dove si erano viste le cose migliori.

CRONACA DELLA PARTITA

TABELLINO

GENOA (3-5-2): Sirigu; Vanheusden (dal 40′ st Kallon), Masiello (dall’11’ st Vasquez), Criscito; Ghiglione, Sturaro, Badelj, Hernani (dal 28′ st Portanova), Cambiaso; Ekuban (dall’11’st Destro), Pandev. A disposizione: Semper, Biraschi, Sabelli, Bani, Galdames, Touré A., Behrami, Bianchi. Allenatore: Shevchenko.

SAMPDORIA (4-4-2): Audero 6; Bereszynsky 6.5 (dal 23′ st Dragusin 6), Yoshida 6.5, Colley 6, Augello 6.5; Candreva 7 (dal 48′ st Askildsen s.v.), Adrien Silva 6.5, Ekdal 6.5, Thorsby 6 (dal 31′ st Chabot 6); Caputo 7, Gabbiadini 8 (dal 23′ st Verre 6). A disposizione: Ravaglia, Falcone, Ciervo, Depaoli, Ferrari, Quagliarella, Yepes Laut, Murru. Allenatore: D’Aversa.

Reti: al 7′ pt Gabbiadini, al 5′ st Caputo, al 22′ st Gabbiadini, al 32′ st Destro

Assist: Candreva, Gabbiadini (ma conclusione da fuori area non vale su Fantamagic), Cambiaso

Ammonizioni: Thorsby, Ghiglione, Sturaro, Chabot

Recupero: 2 minuti nel primo tempo, 3 minuti nella ripresa

Possesso palla: 53%-47%

Conclusioni: 12 (2 in porta) – 14 (6 in porta)

Angoli: 8-3

Articoli correlati