Giro d’Italia 2024, l’ordine d’arrivo della decima tappa

35

logo giro d'italia 2024

Successo per Valentin Paret-Peintre (Decathlon AG2R La Mondiale Team) nella Pompei-Cusano Mutri (Bocca della Selva) di 142 km

CUSANO MATRI – La seconda settimana del Giro d’Italia 107 si apre nel segno delle fughe con Valentin Paret-Peintre che timbra a Cusano Mutri il primo successo da professionista. Il portacolori della Decathlon AG2R La Mondiale Team, che tra i 26 compagni di fuga poteva contare sul fratello Aurelien, vincitore nel 2023 a Lago Laceno, ha scelto il momento perfetto per lanciare il suo attacco che gli permetteva di liberarsi di Romain Bardet e, ai 2300 metri dall’arrivo, riprendere e saltare Jan Tratnik, che conduceva la corsa dai -35. Una volta da solo, Paret-Peintre ha incrementato il suo vantaggio, chiudendo con 29″ sul più esperto connazionale e 1’01” sull’ex campione nazionale sloveno a cronometro. Il gruppo Maglia Rosa, regolato da Ben O’Connor, è arrivato a 3’14” dal vincitore di tappa. Leggermente distanziati Antonio Tiberi, a 3’18”, e la Maglia Bianca Cian Uijtdebroeks, a 3’27”.

ORDINE D’ARRIVO

1 – Valentin Paret-Peintre (Decathlon AG2R La Mondiale Team) – 142 km in 3h43’50”, media di 38.064 km/h
2 – Romain Bardet (Team DSM-Firmenich PostNL) a 29″
3 – Jan Tratnik (Team Visma | Lease a Bike) a 1’01”

CLASSIFICA GENERALE

1 – Tadej Pogacar (UAE Team Emirates)
2 – Daniel Felipe Martinez (Bora – Hansgrohe) a 2’40”
3 – Geraint Thomas (Ineos Grenadiers) a 2’58”

LE MAGLIE UFFICIALI

Le Maglie di leader del Giro d’Italia sono disegnate e realizzate da Castelli.

Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel – Tadej Pogacar (UAE Team Emirates)

Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e ITA Italian Trade Agency – Jonathan Milan (Lidl-Trek)

Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Tadej Pogacar (UAE Team Emirates)

Maglia Bianca, leader della Classifica Giovani, nati dopo il 01/01/1999, sponsorizzata da Eataly – Cian Uijtdebroeks (Team Visma | Lease a Bike)

Dichiarazioni a caldo

Il vincitore di tappa Valentin Paret-Peintre, subito dopo l’arrivo, ha dichiarato: “Ad essere sincero, non riesco a descrivere quello che provo ora. È incredibile. Ero in fuga per ottenere un buon risultato e invece sono qui a festeggiare. Sono cresciuto guardando Romain Bardet lottare per il podio al Tour de France. Mi ha fatto sognare di diventare un ciclista professionista. Batterlo oggi è incredibile. Dopo aver visto il profilo della corsa, sapevo di dover attaccare negli ultimi 4 km, perché era la parte più difficile, e così ho fatto. Vincere un anno dopo mio fratello è qualcosa di speciale, stasera festeggeremo insieme”.

CONFERENZA STAMPA

Il vincitore di tappa Valentin Paret-Peintre ha dichiarato in conferenza stampa: “Ottenere il primo successo tra i prof in un Grande Giro vuol dire tantissimo perchè le corse di tre settimane sono le mie preferite. Alla vigilia del Giro sapevo di avere le gambe per vincere, ma un conto è dirlo, un conto è farlo. Non sono riuscito tanto a parlare con Aurélien quando eravamo in fuga, ma ho capito che anche lui stava bene, anche perchè è abituato ad andare forte quando piove. Quando si è formato il gruppetto con Bardet, ho capito che dovevo entrarci se volevo vincere. E’ stata una giornata speciale”.

La Maglia Rosa Tadej Pogacar ha detto: “Siamo felici che la fuga sia andata in porto. Abbiamo potuto concedere spazio agli attaccanti, e la Bahrain ha dovuto tirare. In salita hanno fatto un bel passo, ma io mi sentivo bene. Non posso pensare di vincere sempre, la mia testa va alle prossime frazioni, con un fine settimana cruciale tra cronometro e tappa regina della corsa”.

STATISTICHE

Prima vittoria da professionista per Valentin Paret-Peintre. Non vinceva da quasi 4 anni: il suo ultimo successo era stato la 3^ tappa della Ronde de l’Isard Under 23, il 19 settembre 2020.

Valentin Paret-Peintre e Romain Bardet firmano la prima doppietta francese al Giro dal 2010: Jerome Pineau e Julien Fouchard a Novi Ligure.

Terzo podio di tappa per Romain Bardet al Giro, tutti secondi posti: Cortina d’Ampezzo 2021, Blockhaus 2022, Bocca della Selva 2024.

Gli ultimi fratelli a vincere tappe al Giro sono stati gli Izagirre: Ion si è imposto a Falzes nel 2012, Gorka a Peschici nel 2017.