Il Bari che non t’aspetti. Torrente e Marotta in coro a fine gara:”Avanti così”

Dopo i primi, facili, test consumati in terra lombarda, per la squadra di mister Torrente il primo vero, ed attendibile, banco di prova in vista della stagione oramai alle porte (che battezzerà il suo inizio domenica prossima con il debutto del galletto in Tim Cup): il Real Sociedad, squadra iscritta alla prossima Liga spagnola.

Un test sulla carta proibitivo per i biancorossi, utile per raccogliere soltanto buone indicazioni e non certo il risultato, invece arrivato al termine di una prestazione maiuscola dei ragazzi biancorossi, propositivi per tutti i novanta munuti di gioco, culminati con la vittoria per 1-0 determinata dal gol di Alessandro Marotta, lesto e parecchio bravo a spedire in rete, al minuto 69′, con un pregevole pallonetto, un assist dell’ottimo Rivaldo, con Borghese e Bellomo i migliori tra i biancorossi.

Vittoria inaspettata, utile al morale e alla crescita di questo gruppo, che giorno dopo giorno sta maturando ed assomigliando sempre più al suo tecnico, uomo cabarbio e con le idee chiare, come il Bari di questo pomeriggio.

A fine gara mister Torrente, intercettato dai microfoni di Massimo Longo – go.bari.it, si è detto soddisfatto della prova offerta dai suoi uomini, sottolineando i miglioramenti che, giorno dopo giorno, consuma il suo gruppo: “Una vittoria che mi fa molto piacere, perchè arrivata contro un avversario di spessore. La squadra mi è piaciuta molto sul piano della crescita del gioco e anche fisica. Non abbiamo rischiato praticamente mai e potevamo fare anche più gol. Siamo solidi ma quello che più conta sarà esserlo tutto l’anno; dovremo essere più concreti in avanti. La squadra mi è piaciuta nelle distanze tra i reparti e per l’interpretazione”.

L’ex allenatore del Gubbio, poi, ha parlato delle prestazioni di Rivaldo e Marotta, protagonisti di una prova assolutamente positiva: “Rivaldo e Marotta sono giocatori che possono dare ancora molto di più, perchè hanno colpi e devono crescere e trovare la condizione migliore. Cresciamo piano piano, con umiltà e voglia di migliorare sempre. Anche tatticamente abbiamo fatto grossi passi avanti: lavoriamo per conquistare la gente”.

Sempre ai microfoni di go-bari.it, le parole dell’uomo partita, Alessandro Marotta: “Sicuramente per un attaccante fare gol è molto positivo anche per affrontare il prossimo match e la stagione con la massima concentrazione. La giovane età è passata, nello spogliatoio c’è un ambiente positivo perchè la squadra è composta anche da veri giocatori come Donati, Masiello, Caputo che possono aiutare i giovani”.

[Andrea Di PaloFonte: www.tuttobari.com]