Inter – Hellas Verona 1-0: decisiva una rete di Darmian nel finale

1171

Inter - Hellas Verona cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Inter – Hellas Verona del 25 aprile 2021 in diretta: gara sofferta per la squadra di Conte che ha saputo sfruttare uno dei rari contropiedi concessi dall’attento avversario per colpire

La cronaca con commento minuto per minuto

RISULTATO FINALE: INTER-HELLAS VERONA 1-0

SECONDO TEMPO

48' è finita! L'Inter supera l'Hellas Verona non senza fatica grazie a una rete nella ripresa di Darmian. Buona prova della squadra di Juric che oltre a contenere bene le avanzate degli avversari non ha mai disdegnato di provare delle offensive con forcing finale negli ultimi minuti. Vi ringraziamo per l'attenzione e appuntamento ai prossimi live

46' cross di Faraoni deviato dalla schiena di Darmian, fallo laterale. Quindi Faraoni fallisce un cross con palla sul fondo

45' 3 minuti di recupero

45' spinta di Gunter su Lukaku, può salire la difesa nerazzurra

44' cross di Lazovic per l'inserimento sotto porta di Ilic ma di testa alza la mira da buona posizione!

43' prova a spingere Lukaku a destra ma il giocatore non riesce a dialogare con Sanchez

41' chiusura regolare su Lasagna, inizia a giocare con il cronometro la squadra di Conte

39' prova a stringere i tempi la squadra di Juric che ha alzato il baricentro. Nuovo angolo conquistato da Faraoni chiuso da Darmian: sugli sviluppi allontana di testa Lukaku quindi Sensi abile a conquistare una punizione

37' carica di Faraoni su Handanovic che stava raccogliendo un cross dalla sinistra con il difensore che lo aveva infilato di testa da due passi con la spalla. Resta l'incertezza del portiere che poteva costare molto cara

35' apertura per Faraoni che si sforza dopo uno stop a seguire di tenere la palla in campo, rimessa dal fondo per l'Inter

34' in campo D'Ambrosio per Hakimi e Gagliardini per Brozovic

32' dentro Colley per Bessa

31' DARMIANNN!!! VANTAGGIO DELL'INTEER!!!! Apertura di Hakimi per il compagno che attacca la profondità e in area dopo un controllo colpisce in diagonale e palla che si infila alla sinistra di Silvestri

29' cross di Salcedo intercettato da Bastoni, corner conquistato: sugli sviluppi sponda per Barak, il giocatore non riesce ad arrivare coordinato e da due passi alza sopra la traversa!

28' pressing alto di Sanchez che costringe Silvestri al rinvio frettoloso ma Hellas che resta in possesso palla

27' nel Verona invece c'è Udogie per Dimarco

26' in campo Sanchez per Lautaro, oggi un pò opaco

25' su apertura di Bessa cross di Lazovic in area per Salcedo verso il secondo palo, con il petto Bastoni in angolo: palla sul primo palo con Lukaku ottimo in copertura sul primo palo!

23' break di Lautaro con Barak che rimedia con una trattenuta e un giallo: punizione ai 25 metri per i nerazzurri, batte Hakimi, palla che supera la barriera e centra l'incrocio dei pali a Silvestri battuto!

22' i due neo entrati scambiano con Darmian che serve al limite Sensi con palla che sorvola la traversa

22' doppio cambio per Conte con Darmian e Sensi per Perisic ed Eriksen

21' in campo Salcedo per Tameze

19' azione personale di Lautaro che dopo una bella falcata entra in area e calcia rasoterra sul primo palo con Silvestri bravo a respingere di piedi, tap in errato di Eriksen che non inquadra lo specchio della porta!

17' azione avvolgente dell'Hellas con la precisa apertura di Lazovic per Faraoni, anticipato Barak da Bastoni

15' cross dal fondo in area di Dimarco, intervento di Barella in copertura. C'è l'angolo, palla in area sui piedi di Faraoni che dopo un controllo calcia verso la porta, devia Brozovic ancora sul fondo. Lo stesso centrocampista intercetta il cross e allontana

12' scontro di gioco tra Dimarco e Skriniar che è andato prima sulla palla e si lamente della decisione dell'arbitro di assegnare una rimessa laterale all'Hellas. Sugli sviluppi lo stesso Dimarco crossa ma palla sull'esterno della rete

11' dall'altra Barak cerca di lavorare un pallone in area ma sugli sviluppi un compagno si trascina la palla sul fondo

9' corner affidato dalla sinistra a Eriksen, scambio con Brozovic quindi palla messa in area dove in mischia la difesa riesce in qualche modo ad allontanare

7' fuori misura il tentativo di Eriksen per Lukaku e azione che sfuma

6' servizio di Hakimi per Martinez in area, chiusura puntuale del neo entrato Dawidowicz

2' traversone di Ilic tagliato, non si fida Perisic che tocca sul fondo. Nulla di fatto sul successivo corner

si riparte! Calcio d'avvio questa volta battuto dal Verona

in campo non solo Gunter ma anche Dawidowicz per questo secondo tempo, lasciano il campo sia Magnani che Ceccherini

Juric intenzionato a un cambio con Gunter per Magnani, già gravato da giallo

PRIMO TEMPO

45' si chiude sullo 0-0 di partenza il primo tempo di Inter - Hellas Verona. Gara non trascendentale al momento della squadra di Conte che ha trovato, soprattutto nella prima parte, difficoltà nel recupero palla. Alcune buone giocate in verticali ma la difesa ospite al momento ha retto bene. Serve un cambio di marcia per cambiare volto al match con gli ospiti bravi a tentare di pungere di rimessa. Vi aspettiamo fra pochi minuti per seguire assieme il secondo tempo

44' buona uscita difensiva di Barella che conquista una punizione per trattenuta di Barak

42' Magnani trattiene platealmente a centrocampo Lukaku e prende il giallo

39' Brozovic filtrante in area per Lukaku, sponda spalle alla porta per Lautaro ma la difesa intercetta e conquista punizione

37' palla persa da Brozovic sulla trequarti con Barak che invece di provare centralmente va sul fondo dove viene chiuso in corner da Eriksen in ripiegamento, sugli sviluppi allontana Brozovic e si azione il contropiede ma Magnani intercetta un'apertura di Barella

36' scambio di prima con Hakimi che tocca per Lukaku pizzicato in offside

35' lancio un pò lungo per Faraoni costretto dal fondo a crossare di prima, palla intercettata dalla difesa

34' cross tagliato di Lazovic per l'inserimento a centroarea di Lasagna ma colpo di testa alto

33' Hakimi sulla destra per la progressione di Lukaku che a sportellate con Magnani bravo a contenerlo e a recuperar palla

32' pressing molto alto dell'Hellas che recupera palla con Ceccherini, troppe volte anticipati gli attaccanti nerazzurri, si fa sentire dalla panchina Conte

30' ripartenza rapida del Verona, Lasagna per Lazovic che non spaventa Handanovic

29' sulla punizione va Eriksen ma destro che termina alto sopra la traversa

28' giallo a Ceccherini entrato duro su Lautaro che riceveva una sponda di Barella

24' buona ripartenza di Lasagna dalla sua trequarti campo ma l'apertura intercettata da Bastoni. Qualche istante più tardi palla recuperata su Barella, sfera in area per Bessa che calcia in diagonale, respinge Handanovic quindi secondo tentativi di poco a lato!

21' corner insidioso dalla sinistra di Erisken, tocco di testa di Magnani nuovamente sul fondo. In questa seconda occasione dalla destra traiettoria lunga per la testa di Perisic, palla alcuni metri fuori

17' su sponda di Lukaku diagonale rasoterra insidioso in area di Hakimi, si distende sulla sua destra Silvestri per deviare la conclusione!

16' ottima chiusura sul pallone di Skriniar dell'area su Lasagna che era stato servito palla a terra. Dall'altra parte Magnani intercetta un filtrante in area di Lukaku per Lautaro

15' azione ragionata palla a terra della squadra di Juric che prova a far uscire la difesa avversaria, errato passaggio filtrante in Bessa con palla che sfila sul fondo

12' punizione sulla trequarti d'attacco affidata a Erisken palla in area allontanata dalla difesa

10' lungo lancio per Lasagna, sulla traiettoria de Vrij che di testa può alleggerire su Handanovic

9' corner dalla destra per l'Hellas, sponda di Ceccherini, allontana Lukaku senza troppo complimenti

6' contropiede Inter con Lautaro che innesca Hakimi bravo a puntare l'avversario, entrare in area a e piazzare il mancino con palla che sorvola di poco la traversa!

6' circolazione palla del Verona che prova a mettere una palla sul secondo palo con Barak, sul pallone arriva Lazovic ma conclusione alta

3' lancio di Bastoni dalle retrovie, spizza di testa Lukaku che innesca Lautaro, bravo a bruciare il marcatore ma in area, a tu per tu con Silvestri alza la mira!

1' azione di Lasagna a sinistra, prova a servire un compagno ma non arriva la sovrapposizione e palla sul fondo

Partiti! Calcio d'avvio battuto dall'Inter oggi nella tradizionale maglia nerazzurra, in gialla il Verona

Conte conferma la formazione vista contro il Napoli mentre Juric deve rinunciare a Zaccagni in non perfette condizioni fisiche

Squadre che fanno il loro ingresso sul terreno di gioco, tutto pronto all'inizio del match

Un saluto ai lettori di Calciomagazine e benvenuti alla diretta di Inter - Hellas Verona, saremo pronti a commentare il match a partire dall'ingresso in campo delle due squadre.

TABELLINO

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, A. Bastoni; Hakimi (dal 34' st D'Ambrosio), Barella, Brozovic (dal 34' st Gagliardini), Eriksen (dal 22' st Sensi), Perisic (dal 22' st Darmian); R. Lukaku, Lautaro Martinez (dal 26' st Sanchez). A disposizione: Radu, Padelli, Ranocchia, Young, Vecino, Pinamonti. Allenatore: Conte

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Ceccherini (dal 1' st Dawidowicz), Magnani (dal 1' st Günter), Dimarco (dal 27' st Udogie); Faraoni, Tamèze (dal 21' st Salcedo), Ilić, Lazović; Baràk, Bessa (dal 32' st Colley); Lasagna. A disposizione: Berardi, Pandur, Favilli, Çetin, Rüegg, Zaccagni, Kalinić. Allenatore: Juric

Rete: al 31' st Darmian

Ammonizioni: Ceccherini, Magnani, Barak

Recupero: nessuno nel primo tempo, 3 minuti nella ripresa

La presentazione del match

MILANO – Oggi pomeriggio, domenica 25 aprile, alle ore 15 andrà in scena Inter – Hellas Verona, incontro valido per la trentatreesima giornata del campionato di Serie A 2020/2021. Da una parte c’è la squadra di Conte che viene da due pareggi consecutivi contro Napoli e Spezia ed in classifica occupa saldamente la prima posizione con 76 punti, +10 sul Milan e +11 su Atalanta e Juventus. Dall’altra parte troviamo la squadra di Juric che viene dalla sconfitta casalinga contro la Fiorentina ed in classifica occupa la decima posizione con 41 punti. Sono 29 le sfide giocate a San Siro ed il bilancio pende nettMagnani favore dell’Inter che ha collezionato 18 successi mentre l’Hellas Verona non è mai riuscito a vincere, 11 i pareggi. La sfida verrà diretta dal signor Abisso della sezione di Palermo.

QUI INTER – Conte dovrebbe mandare in campo la sua squadra col classico 3-5-2 con Handanovic in porta, pacchetto difensivo composto da Skriniar, De Vrij e Bastoni. A centrocampo Brozovic in cabina di regia con Barella ed Eriksen mezze ali mentre sulle corsie esterne spazio ad Hakimi e Young. In attacco tandem offensivo composto da Lukaku e Lautaro Martinez ma occhio alle quotazioni di Sanchez.

QUI HELLAS VERONA – Juric dovrebbe mandare in campo i suoi col 3-4-2-1 con Silvestri tra i pali, pacchetto arretrato formato da Dawidowicz, Gunter e Magnani. A centrocampo Tameze e Ilic in cabina di regia con Faraoni e Dimarco sulle corsie esterne mentre davanti spazio a Barak e Zaccagni alle spalle di Lasagna.

Le parole di Conte e Juric

Conte:  “Ci aspetta una gara dura e tosta, il Verona sta facendo benissimo in Serie A, è incappata in una serie di risultati negativi ma non meritava gli ultimi due. Juric è un bravissimo allenatore, si sta ripetendo anche quest’anno, ha lavorato per tantissimo tempo con Gasperini e non posso che parlarne bene. Tutti comunque stanno vedendo la qualità del suo lavoro. A parte la promozione a Bari e a Siena, con la Juventus tutto è iniziato da zero e la mentalità l’abbiao costruita nel tempo. Conta che i giocatori diano la disponibilità e io ho visto sempre ragazzi pronti a mettersi in discussione. Stiamo crescendo sotto tutti i punti di vista, dobbiamo cercare di arrivare al traguardo perché poi non dimentichi i sacrifici che hanno portato alla vittoria. Non basta dirlo, bisogna vincere con i fatti. Per il percorso fatto, vista la classifica, non posso che dire che il nostro percorso è straordinario. Sanno i ragazzi che manca l’ultimo step, nelle ultime due partite meritavano di più, altre volte abbiamo raccolto più di quanto meritavamo. Ci sta. Abbiamo il giusto focus, siamo concentrati, consapevoli però che domani sarà difficile contro un avversario fisico e organizzato che ha messo in difficoltà tutte le grandi. Se sapremo soffrire, possiamo essere fiduciosi”.

Juric: “In diverse partite la squadra ha fatto un grande salto di qualità a livello di gioco, di dominio, nel modo di stare im.n campo, ma è anche diventata una squadra perdente. Quando è così è anche un po’ colpa dell’allenatore. Non bisogna diventare perdenti: dopo ogni partita diciamo ‘benissimo, dopo trenta minuti dovevamo essere due a zero’. Questo vuol dire non essere più solidi come prima: è una cosa che non va bene. Potrebbe andar be. Per il percorso fatto, vista la classifica, non posso che dire che il nostro percorso è straordinario. Sanno i ragazzi che manca l’ultimo step, nelle ultime due partite meritavano di più, altre volte abbiamo raccolto più di quanto meritavamo. Ci sta. Abbiamo il giusto focus, siamo concentrati, consapevoli però che domani sarà difficile contro un avversario fisico e organizzato che ha messo in difficoltà tutte le grandi. Se sapremo soffrire, possiamo essere fiduciosi”e per qualcuno capire che non è tutto rose e fiori: non penso al presidente, dico in generale. Mi auguro che torniamo ad essere vincenti. Devo anch’io fare un bell’esame per capire come diventare più tosti e vincere le partite. La rosa dell’Inter è completamente di un alto livello: sicuramente qualcuno potrebbe farne parte, ma dire che qualcuno adesso è pronto mi viene difficile. Barak è comprato, Magnani è comprato, Ceccherini è comprato. Sono tutti obblighi. Sugli altri, come Colley, Salcedo, Dimarco e altri ancora, bisogna ragionare: da alcuni mi aspettavo qualcosa in più, hanno fatto passi avanti e indietro. Bisogna capire che prospettiva hanno. Quelli che ho nominato sono già nostri: è un grande passo in avanti avere questi giocatori, che creano una base”.

Le probabili formazioni di Inter – Hellas Verona

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, A. Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Eriksen, Young; R. Lukaku, Lautaro Martinez. Allenatore: Conte

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Gunter, Magnani; Faraoni, Tameze, Ilic, Dimarco; Barak, Zaccagni; Lasagna. Allenatore: Juric

STADIO: San Siro

Dove vederla in TV e in streaming

L’incontro Inter – Hellas Verona, valevole per la trentatreesima giornata del campionato di Serie A 2020/2021, verrà trasmesso in diretta ed in esclusiva sulla piattaforma DAZN. La sfida sarà visibile per i suoi clienti anche sulle smart tv di ultima generazione e su tutti i televisori collegati ad una console Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S) o PlayStation 4, oppure a un dispositivo Amazon Fire TV Stick o Google Chromecast. La partita sarà inoltre disponibile alla visione anche sul canale satellitare DAZN1 per i clienti che hanno aderito all’offerta Sky-DAZN. Gli utenti DAZN abbonati a Sky potranno seguirla in tv anche attraverso la app disponibile sul decoder Sky Q. Sarà possibile, mediante DAZN, vedere Inter –  Hellas Verona in diretta streaming anche sul proprio pc o notebook e su dispositivi mobili quali smartphone e tablet. Nel primo caso basterà collegarsi con il sito ufficiale della piattaforma, nel secondo occorrerà invece scaricare prima la app per sistemi iOS e Android e successivamente avviarla e selezionare la partita dal palinsesto. Al termine della gara gli highlights e l’evento integrale saranno messi a disposizione degli utenti per la visione on demand.

Articoli correlati