Inter-Pordenone 5-4 dcr, il tabellino: nerazzurri ai quarti

1062

Inter-Pordenone cronaca in diretta, risultato in tempo realeTabellino Inter-Pordenone. 5-4 il risultato finale al termine dei calci di rigore. Nerazzurri ai quarti di finale di Coppa Italia, la cronaca

MILANO – Finisce ai rigori la favola del Pordenone che ha rischiato di trasformare in incubo una serata alla vigilia relativamente tranquilla per l’Inter. Tempi regolamentari chiusi sullo 0-0. La squadra di Colucci, ordinata in campo tiene il passo con i nerazzurri, oggi con tante “seconde linee” in campo. Poche accelerazioni e alcune occasioni fallite da Karamoth hanno fatto passare un primo tempo relativamente tranquillo agli ospiti che nel finale hanno avuto anche due buone chance per sbloccare il match: al 31′ un tentativo dal limite molto apprezzabile di Magnaghi centra il palo e al 40′ Formiconi sforna un assist a centro area per Lulli che colpisce alto in scivolata da ottima posizione. Nella ripresa la squadra di Spalletti prova a giocarsi le carte di Brozovic prima e di Perisic e Icardi nel finale ma a parte alcune occasioni dalla distanza e un tentativo del numero 9 gli avversari hanno tenuto bene il campo conquistandosi i supplementari. La seconda parte del match vede la squadra di casa più determinata ma Perilli è decisivo prima su Icardi quindi su Ranocchia con la porta è sembrata stregata. Inevitabili i calci di rigori con diversi colpi di scena dopo la falsa partenza Misuraca. Decisivo Padelli nell’ultimo tentativo di Parodi con Nagatomo che trasforma il tiro dal dischetto decisivo. Nerazzurri soffrendo qualificati ai quarti di finale dove affronteranno la vincente tra Milan e Verona.

Inter-Pordenone 5-4 dcr, il tabellino: cronaca diretta

TABELLINO:

INTER (4-2-3-1): 27 Padelli; 55 Nagatomo, 13 Ranocchia, 37 Skriniar, 29 Dalbert (dal 35′ st 9 Icardi); 11 Vecino, 5 Gagliardini; 7 Joao Cancelo, 23 Eder, 17 Karamoh (dal 23′ st 44 Perisic); 99 Pinamonti (dal 1′ st 77 Brozovic). A disposizione: 1 Handanovic, 46 Berni, 98 Lombardoni, 21 Santon, 20 Borja Valero, 63 Emmers, 87 Candreva. Allenatore: Spalletti.

PORDENONE (4-3-2-1): 1 Perilli; 2 Formiconi, 4 Stefani, 26 Bassoli, 23 Nunzella (dall’11’ st 6 Parodi); 21 Misuraca, 8 Burrai, 5 Lulli; 11 Maza (dal 35′ st 3 De Agostini), 10 Berrettoni (dal 7′ pts 17 Ciurria); 27 Magnaghi. A disposizione: 12 Zommers, 7 Buratto, 14 Pellegrini, 15 Visentin, 18 Raffini, 19 Martignago, 20 Silvestro, 24 Danza, 25 Toffolini. Allenatore: Colucci.

Reti: –

Ammonizioni: Perilli

Recupero: nessuno nel primo tempo, 3 minuti nella ripresa, 2 minuti nel primo tempo supplementare, 1 minuto nel secondo tempo supplementare

Formazioni ufficiali

Coppa Italia per l’Inter che questa sera se la vedrà contro il sorprendente Pordenone che ha eliminato nel turno precedente il Cagliari di Lopez. Sguardo alla formazione con Spalletti che inserisce dal primo minuto diverse novità: tra i pali c’è Padelli mentre in difesa confermato Skriniar con Ranocchia, Nagatomo e Dalbert. Turno di riposo per Borja Valero con Gagliardini sulla mediana con Vecino mentre in avanti spazio a Cancelo, Eder e Karamoh con Pinamonti punta più avanzata. La risposta di Colucci con il 4-3-2-1 che potrà contare dal primo minuto sull’apporto di Mazza e Berrettoni per mettere in difficoltà i nerazzurri.

Presentazione di Inter-Pordenone

Inter ancora imbattuto in campionato e deciso ad andare avanti anche in coppa Italia per provare a vincere più trofei possibili quest’anno. La vetta della classifica ha dato fiducia e il pareggio esterno sul campo della Juve ha dato certezze circa la tenuta fisica e mentale di questa squadra. I neroverdi di Colucci si troveranno a scalare una montagna. Non sarà facile battere l’Inter ma ormai ci hanno preso gusto e proveranno a regalarsi i quarti. Ai quarti possibile derby, dato che la vincente affronterà una tra Milan e Verona. Pronostico sbilanciato a favore dei padroni di casa, che nonostante il turnover, partono ampiamente favoriti. appuntamento per martedì sera alle ore 21 allo stadio Meazza di Milano.

QUI INTER – Spalletti che non cambia modulo ma farà ampio turnover. In porta riposa Handanovic e ci sarà l’esordio in partite ufficiali di Padelli. Davanti a lui giocheranno Nagatomo, Ranocchia, Dalbert e Skriniar. I due di centrocampo saranno Vecino e Gagliardini. Mentre dietro all’unica punta che sarà Eder, ci saranno Cancelo, Brozovic e il giovane Karamoh.

QUI PORDENONE – Colucci non cambia modulo e uomini. Non va a Milano per difendersi. Solito 4-3-2-1 con Perilli in porta. Difesa a 4 con Nunzella, Bassoli, Stefani e Formiconi. la diga di centrocampo sarà formata da Lulli, Burrai e Misuraca. Ad innescare l’unica punta che sarà Magnaghi, ci saranno Berrettoni e Maza, pronti a fare male alla difesa nerazzurra

PROBABILI FORMAZIONI

INTER (4-2-3-1): Padelli; Nagatomo, Ranocchia, Skriniar, Dalbert; Vecino, Gagliardini; Cancelo, Brozovic, Karamoh; Eder. Allenatore: Spalletti

PORDENONE (4-3-2-1): Perilli; Nunzella, Bassoli, Stefani, Formiconi; Lulli, Burrai, Misuraca; Berrettoni, Maza; Magnaghi. Allenatore: Colucci

 Arbitro: Sacchi

Assistenti: La Rocca – Raspollini

Quarto uomo: Pezzuto

VAR: Chiffi

AVAR: Pairetto

Stadio: Giuseppe Meazza di Milano

Articoli correlati