Juventus, Delneri: “Chi da marzo avrà più birra la spunterà”

Ascoltato ai microfoni di Rai Sport dopo l’1-1 di Verona, conseguito in extremis dal Chievo, l’allenatore della Juventus Luigi Delneri analizza così la gara: “Al di là della vittoria sfumata all’ultimo, la voglia di far bene era sempre la stessa: i ragazzi in campo, tra cui due giovanissimi, hanno offerto una prestazione di alto profilo, sopperendo benissimo alle assenze, su un campo difficile sia per via dell’avversario sia a causa delle condizioni del terreno. Abbiamo segnato un gol, colto due pali, per vincere sarebbe servita giusto un po’ di malizia in più, ma alla squadra non posso proprio rimproverare nulla. L’espulsione di Giandonato? Non sono d’accordo con la decisione di Bergonzi, ma gli auguro lo stesso buone feste…”. Sul proseguio del torneo, pungolato riguardo le prospettive bianconere: “Personalmente auspico di raggiungere quota 55 punti, rimanendo agganciati al treno, e poi chi da marzo in avanti avrà più birra la spunterà”.

Il tecnico della Juventus Gigi Delneri ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport subito dopo la partita tra Chievo Verona e Juventus che ha visto i bianconeri farsi raggiungere dai veneti nel finale: “Abbiamo preso due pali, siamo stati in dieci per 45 minuti. La squadra ha fatto il suo dovere, ha lottato, ma ha preso il gol al 92esimo. Il calcio è fatto di situazioni, domenica scorsa abbiamo segnato noi alla fine, oggi siamo stati noi a subire nel finale. Sul rigore per loro c’era fuorigioco, comunque il calcio è così, alcune cose si vedono altre no. È il tredicesimo risultato utile consecutivo quindi dobbiamo comunque essere soddisfatti. In questa partita meritavamo di più, dobbiamo maturare mantenendo i nervi saldi, stando maggiormente attenti. Nella mia squadra c’è grande adattamento, grande disponibilità. Partite come questa lasciano l’amaro in bocca”.

[Claudio Colla e David Russo de Cerame – Fonte: www.tuttomercatoweb.com]