Juventus – Napoli ufficialmente rinviata: si va verso il 3-0 a tavolino

3941

Juventus Napoli cronaca diretta risultato tempo reale

La partita Juventus – Napoli del 4 ottobre 2020 non si giocherà: si va verso la vittoria a tavolino della squadra bianconera, partenopei pronti a dare battaglia.

TORINO – Juventus-Napoli è stata ufficialmente rinviata. Si va verso alla vittoria a tavolino per la squadra bianconera, che dovrebbe essere confermata domani dal Giudice Sportivo, mentre i partenopei sono pronti a dare battaglia in altre sedi nonostante ci siano poche speranze. La società campana, inoltre, rischia anche un punto di penalizzazione in classifica. Di seguito il racconto delle folli ultime 24 ore e di ciò che sta succedendo in questo momento a Torino.

Il racconto della giornata

[AGGIORNA LA DIRETTA]

JUVENTUS-NAPOLI non valida: 3-0 a tavolino

21.40 GARA NON VALIDA: Data la mancata presentazione del Napoli, l'arbitro Doveri ha appena decretato la non regolarità della partita di stasera. Ora la trasmissione degli atti al Giudice Sportivo, che decreterà il 3-0 a tavolino in favore della Juventus, nonché il -1 in classifica a carico del Napoli.

21.23 ANCORA AGNELLI: "De Laurentiis? "Mi ha scritto, ci siamo mandati un messaggio. Gli ho risposto che la Juventus, come sempre, si attiene ai regolamenti. Il messaggio suo era teso a rimandare la partita. E' una richiesta che può essere legittima, ma ci sono delle norme, come in ogni industria, e ci atteniamo a quelle. Ci sono dei regolamenti e se non ci atteniamo ai regolamenti commettiamo errori da cittadini, prima che da sportivi.  A me il protocollo sembra molto ben fatto, ma mi rimetto alle autorità competenti circa una valutazione. La salute viene prima di tutto, ma se vogliamo portare a termine le manifestazioni sportive bisognerà saper gestire i casi di positività. Non possono che essere eclatanti per la nostra dimensione mediatica e non possono che essere certamente individuati vista la frequenze del controllo a cui siamo sottoposti, ossia una volta ogni quattro giorni, ora a due giorni dal giorno della partita. Noi facciamo tre tamponi a settimana, disputando anche la Champions League in settimana. E' ovvio che anche da noi qualcosa emerga. Ci sono stati tutti casi asintomatici".

21.18 LE PAROLE DI LUCA STEFANINI, RESPONSABILE SANITARIO DELLA JUVENTUS: "La nota del CTS non comprende nulla di nuovo, è quanto definito dalle indicazioni della FIGC che rimandano alla circolare del Ministero della Salute. Riassumendo il caso specifico, devo dire che nel momento in cui viene riscontrata una positività deve crearsi immediatamente la bolla. Ieri abbiamo richiamato l'intero gruppo-squadra e abbiamo creato questa bolla. A questo segue il rispetto dei protocolli".

21.15 LE PAROLE DI AGNELLI: "Io non devo farmi un'idea. Sono qui oggi perché è giusto e doveroso dare la nostra opinione. Ciò che è indispensabile è fare un minimo di chiarezza. Abbiamo dei protocolli molto chiari per queste situazioni. Era prevedibile che sarebbe successo. In questo caso si applica il protocollo della FIGC per le partite in Italia, che rimanda ad una circolare del Ministero della Sanità approvata dal CTS. Si sa esattamente cosa si deve fare: andare in isolamento fiduciario. Nel nostro caso si va in isolamento fiduciario presso una struttura concordata con l'ASL, nel nostro caso il centro tecnico, all'interno del quale tutto il gruppo-squadra si isola e può continuare ad allenarsi e giocare le partite. C'è molta chiarezza, c'è stato un lavoro molto importante svolto da FIGC e Ministero della Salute. Ieri, saputo della positività di due individui del gruppo-squadra, abbiamo subito richiamato l'intero-gruppo squadra per metterci in bolla e disputare questa partita. Non è una questione di Governo e sistema calcio. E' evidente che un documento vivo, perché andando avanti scopriamo una serie di sfaccettature non ipotizzate a tavolino. L'importante è avere lo spirito di lealtà sportivo e la voglia di giocare. Il protocollo verrà di volta in volta perfezionato, in base alla casistica. C'è un protocollo che ci permette di continuare il campionato".

20.38 ALLE 21 PARLA AGNELLI: Tra pochi minuti il numero uno bianconero prenderà la parola dall'Allianz Stadium.

20.26 11 TIFOSI PRESENTI SUGLI SPALTI: La Juventus c'è, il Napoli no, i tifosi sì. Sono infatti 11 i sostenitori bianconeri sugli spalti dello Stadium in questi minuti.

20.12 LA JUVENTUS ANNUNCIA LA FORMAZIONE: In attesa dell'ufficialità legata alla mancata presenza del Napoli, la società bianconera ha comunicato la propria formazione ufficiale. Titolari Arthur (per la prima volta) e Dybala, in un 3-4-1-2 così disegnato: Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini; Kulusevski, Bentancur, Arthur, Cuadrado; Ramsey; Dybala, Ronaldo.

19.48 LA JUVENTUS E' ARRIVATA ALLO STADIUM: La Juventus è appena arrivata all'Allianz Stadium. Come anticipato, i bianconeri, così come gli arbitri di gara (già all'interno dell'impianto) saranno regolarmente presenti e pronti a giocare la partita contro il Napoli. Cosa che non avverrà, ovviamente, perché gli azzurri invece non si presenteranno.

19.32 LE PAROLE DEL DIRETTORE DELL'ASL DI NAPOLI VERDOLIVA: A 90° minuto, il direttore  della ASL 1 di Napoli Verdoliva, ha commentato la mancata partenza dei partenopei per Torino: “Non penso che le altre Asl abbia espressamente autorizzato il Milan ad andare a Crotone. Penso che siano stati messi in quarantena dopodiché il Milan è partito. Se il Milan avesse posto il quesito all’Asl di competenza avrebbe ricevuto la stessa risposta che l’Asl Napoli ha dato al Napoli”.

19.13 IL COPIONE DELLA SERATA: Doveri attenderà i 45 minuti di rito e poi darà atto della mancata presenza della squadra di Gattuso, trasmettendo il referto al Giudice Sportivo. Il quale, regolamento alla mano, non potrà far altro che disporre il 3-0 a tavolino. Anche perché, secondo quanto raccolto da TMW, in questa fase la FIGC non interverrà.

18.30 LA REAZIONE DI DE LAURENTIIS: Aurelio De Laurentiis, attraverso una lettera a Federcalcio, Lega, Juventus e Giudice Sportivo, ha risposto alla nota pubblicata dalla Lega, nella quale si dice che la partita resta in programma per le 20:45 di questa sera. “Non potevamo partire – scrive De Laurentiis, la Asl ha preso in considerazione la possibilità della deroga prevista dal protocollo, ma non ci ha dato il via libera, dovete rinviare la partita”. Nella mail, come riporta la Gazzetta dello Sport, sono anche allegate le ultime due risposte delle autorità sanitarie coinvolte, le due Asl napoletane, la Napoli 1 centro e la Napoli 2 nord. Quest’ultima scrive al club che “tenuto conto che i calciatori in oggetto, recandosi in trasferta a Torino, avrebbero inevitabilmente contatti con una pluralità di terzi (personale dell’aeroporto, equipaggio e passeggeri del volo, personale dell’hotel sede di ritiro, addetti e tesserati della Juventus) si ritiene non sussistere le condizioni che consentano lo spostamento in piena sicurezza dei contatti stretti”.

17.30 LE PAROLE DI SPADAFORA: “Spetta a organismi sportivi decidere su aspetti specifici del campionato, su stasera e su eventuali ricorsi futuri. Mio richiamo a far prevalere l’interesse superiore della salute su qualsiasi altra logica di parte”.

17.15 SMENTITE LE VOCI DI UNA POSITIVITA' DI GATTUSO: Il Napoli, attraverso un tweet, ha smentito la voce secondo cui Gennaro Gattuso sarebbe risultato positivo al Covid.

16.22 LA NOTA UFFICIALE DELLA LEGA SERIE A: "In relazione alla comunicazione formale ricevuta dalla SS Napoli Calcio la Lega Serie A chiarisce che il sistema di regole in vigore deve garantire massima tutela della salute per le persone coinvolte, parità di trattamento tra i vari club, nonché rispetto dei principi di lealtà sportiva. Nel merito è opportuno ricordare che la nota della ASL campana si è limitata a notificare il provvedimento ordinario di isolamento fiduciario nei confronti dei contatti stretti del giocatore Zielinski. Nel caso di specie, invece, si applica il Protocollo Figc concordato con il CTS e integrato dalla Circolare del Ministero della Salute lo scorso 18 giugno, che recepisce il parere del CTS n. 1220 del 12 giugno 2020, che non è stato tenuto in considerazione neanche nella mail del vice capogabinetto del Presidente della Regione Campania. Tale norma di ordinamento statale a carattere speciale, applicabile alla situazione del Napoli che presenta due calciatori positivi al covid-19, è la stessa utilizzata più volte nel corso della stagione per permettere, a puro titolo di esempio, al Torino di affrontare l’Atalanta, al Milan di recarsi a Crotone o al Genoa di andare a giocare al San Paolo, e oggi all’Atalanta di scendere in campo contro il Cagliari. Il protocollo prevede regole certe e non derogabili, che consentono la disputa delle partite di campionato pur in caso di positività, schierando i calciatori risultati negativi agli esami effettuati e refertati nei tempi previsti dalle autorità sanitarie.
Il Consiglio di Lega ha inoltre approvato un preciso regolamento da adottarsi in caso di positività plurime che possono portare al rinvio gare solo al verificarsi di determinate condizioni che, al momento, non si applicano al caso del Napoli, e non sussistono provvedimenti di Autorità Statali o locali che impediscano il regolare svolgimento della partita.
La “ratio” del protocollo resta, quindi, quella di consentire la disputa di tutte le partite e conseguentemente la conclusione regolare della Serie A TIM".

15.50 LE PAROLE DEL MINISTRO SPERANZA: Il Ministro della Salute Roberto Speranza, ospite in diretta della giornalista Lucia Annunziata al programma “Mezz’ora in più” su Rai 3, ha annunciato che la partita di stasera non si giocherà: "Juventus Napoli stasera? È già deciso che non si giocherà, è già una notizia consolidata. Ma attenzione che le cose importanti sono altre, come il lavoro degli ospedali".

13.39 I CONVOCATI DELLA JUVENTUS:  Intanto, il club bianconero ha reso nota la lista dei convocati. Ecco l'elenco completo:
PORTIERI: Szczesny, Buffon, Pinsoglio
DIFENSORI: De Sciglio, Chiellini, Danilo, Cuadrado, Bonucci, Demiral, Frabotta
CENTROCAMPISTI: Arthur, Ramsey, McKennie, Bentancur, Portanova, Nicolussi Caviglia, Kulusevski
ATTACCANTI: Ronaldo, Morata, Dybala, Douglas Costa, Vrioni

12.00 RIUNIONE DELLA FIGC IN CORSO: Riunione straordinaria in corso in FIGC, in questi minuti si sta prendendo una decisione su Juventus-Napoli, partita valida per la terza giornata di Serie A che sarebbe dovuta andare in scena questa sera all'Allianz Stadium. Si va verso il rinvio del match. 

11.45 LA PEC INVIATA DA DE LAURENTIIS: Icolleghi de 'Il Napolista' hanno pubblicato la pec che nella giornata di ieri il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha inviato a Lega, FIGC, Juventus e Giudice Sportivo per metterli a conoscenza del motivo che ha impedito al Napoli di viaggiare in direzione Torino.

Il presidente del Napoli ha inviato la mail dopo che il Gabinetto della Regione Campania aveva chiarito quali obblighi comportasse il regime di isolamento fiduciario richiesto. "Questo isolamento - si legge - comporta l’obbligo di rimanere nel proprio domicilio con divieto di allontanarvisi per 14 giorni dall’ultimo contatto intercorso… per quanto di competenza si comunica pertanto che i soggetti destinatari della nota Asl di data odierna sono tenuti a non allontanarsi dal domicilio comunicato". Alla luce di questa precisazione, De Laurentiis quindi spiega nella mail che di fatto al Napoli è stato impedito di viaggiare per Torino: "Appare evidente che la partenza della squadra per Torino rappresenterebbe una violazione del provvedimento dell’autorità locale competente per la sicurezza sanitaria, nonché delle vigenti norme statuali in materia, con le conseguenti responsabilità previste dalla legge a carico dei contravventori". Il Napoli, in ultima battuta, ha quindi chiesto il rinvio della partita ad altra data

11.20 NAPOLI PRONTO ALLA BATTAGLIA LEGALE: Stando a quanto scritto da La Repubblica, il club azzurro attende indicazioni da Lega e FIGC, pronto alla battaglia legale nel caso in cui si decidesse per lo 0-3 a tavolino. Intanto nella mattinata di domani sarà effettuato un nuovo tampone all'intero-gruppo squadra: il Napoli è in ansia soprattutto per le condizioni di salute del collettivo.

11.11 SI VA VERSO IL RINVIO? Ai microfoni di 'Radio Kiss Kiss Napoli', il consigliere federale della FIGC Pietro Lo Monaco. "Si va verso questa strada: la circolare del 2 ottobre della Lega Calcio parla chiaro. Il provvedimento dell’Asl è legittimo, la norma è chiara".

10.33 LE PAROLE DELL'AVVOCATO GRASSANI: Le parole di Mattia Grassani, legale a cui si affida il Napoli di De Laurentiis, che ha parlato a La Gazzetta dello Sport: "C’è stato un lungo carteggio, ci sono più comunicazioni di Asl e Regione Campania in una stessa direzione, ovvero quella di impedire ai giocatori in contatto stretto con i positivi di abbandonare i propri domicili, e c’è il divieto di uscire dai confini italiani per i nazionali. Questi documenti tagliano la testa al toro rispetto a ciò che è il rapporto tra ordinamento sportivo e norme dello Stato".

10.30 Amici di Calciomagazine e buongiorno e benvenuti a questa insolita diretta che ci accompagnerà per tutta la giornata. Juventus-Napoli si giocherà? QUI gli aggiornamenti minuto per minuto. 

La presentazione del match

Da una parte ci sono i bianconeri che sono reduci dal pareggio esterno contro la Roma ed in classifica occupano la sesta posizione con 4 punti. Dall’altra parte troviamo la formazione partenopea che viene dalla schiacciante vittoria casalinga contro il Genoa ed in classifica occupa la prima posizione, insieme a Inter, Milan, Atalanta e Verona, a punteggio pieno. Il match clou verrà diretto dal signor Daniele Doveri di Roma.

QUI JUVENTUS – Dubbi per Pirlo che potrebbe mandare in campo i suoi col 3-4-1-2 con Szczesny in porta, pacchetto difensivo composto da Danilo, Bonucci e Chiellini. A centrocampo Arthur e Bentancur in cabina di regia con Cuadrado e Frabotta sulle corsie esterne mentre davanti Ramsey alle spalle del tandem offensivo composto da Kulusevski e Cristiano Ronaldo.

QUI NAPOLI – Gattuso dovrebbe puntare sul 4-3-3 con Ospina in porta, pacchetto arretrato formato da Di Lorenzo e Hysaj sulle corsie esterne mentre nel mezzo Manolas e Koulibaly. A centrocampo Demme in cabina di regia con Fabian Ruiz e Lobotka mezze mentre davanti spazio a Lozano, Mertens e Osimhen.

Dove vederla in TV e in streaming

L’incontro Juventus – Napoli, valevole per il posticipo della terza giornata del campionato di Serie A, verrà trasmesso in diretta ed in esclusiva sui canali Sky Sport Uno (canale 201 del satellite) e Sky Sport Serie A (canale 202 del satellite). La partita sarà visibile anche in diretta streaming. Gli abbonati Sky potranno vederla, mediante Sky Go, sia su dispositivi mobili come smartphone e tablet, sia su pc e notebook. Nel primo caso occorrerà scaricare l’applicazione per sistemi iOS e Android, nel secondo basterà collegarsi al sito ufficiale della piattaforma. Una seconda possibilità per vedere in diretta streaming la partita è costituita inoltre da Now Tv: il servizio live e on demand della tv satellitare, acquistando uno dei pacchetti proposti, offre infatti, fra i vari eventi sportivi, anche la visione delle partite della Serie A.

Le probabili formazioni di Juventus – Napoli

JUVENTUS (3-4-1-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Arthur, Bentancur, Frabotta; Ramsey; Kulusevski, Cristiano Ronaldo. Allenatore: Pirlo

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Hysaj; Fabian Ruiz, Demme, Lobotka; Lozano, Mertens, Osimhen. Allenatore: Gattuso

STADIO: Allianz Stadium

Articoli correlati