Kakà, Perez, Benitez, Ancelotti, Mou: quanti attori per una spy story

236

Come ormai sana abitudine quando il pallone smette di rotolare su un campo di calcio per un certo periodo (in altre parole, durante la sosta), le voci di mercato ricominciano a essere tambureggianti. Non è un caso dunque se proprio stamattina il Corriere dello Sport continui a cavalcare l’ipotesi di vedere Kakà all’Inter già a gennaio. A detta del quotidiano romano, infatti, Josè Mourinho starebbe insistendo con Perez affinché dia l’ok alla cessione del brasiliano all’Inter, operazione che converrebbe non poco allo Special One, che con l’anno nuovo non vuole trovarsi in casa un Kakà recuperato e desideroso di riprendersi quel posto in squadra che ormai è appannaggio di Oezil.

Da questo orecchio però il presidente blanco non pare sentirci bene, dal momento che considera l’ex Milan un ‘suo’ gioiello e non vuole privarsene. L’Inter, dal canto suo, sta continuando a monitorare la situazione e avrebbe mandato a Madrid un emissario di fiducia per sondare il terreno. Se i costi dell’operazione fossero abbordabili e il trequartista garantisse il pieno recupero fisico, allora un pensierino lo si potrebbe fare davvero, checché ne dicano i vari addetti ai lavori pessimisti sulla questione.

Non va trascurata però la volontà di Kakà, che si troverà a un bivio: rimanere dove la sua presenza non è gradita dall’allenatore, oppure cambiare aria per rilanciarsi. Se optasse per la seconda soluzione, poi, il brasiliano si troverebbe di fronte a un altro bivio: accettare l’affascinante scommessa di giocare con i Campioni d’Europa, oppure rispettare il proprio passato evitando di fare un dispetto di tale portata al ‘suo’ Milan. In questa vicenda le perplessità abbondano, ma nessun ostacolo è insuperabile. Servirebbe però una buona dose di volontà da parte di tutti i chiamati in causa, la stessa che Mourinho starebbe manifestando spingendo per la cessione del giocatore. Il tutto, senza contare che alla fine potrebbe arrivare Carlo Ancelotti e spazzare via ogni perplessità, portando Kakà al Chelsea e restituendogli l’opportunità di collaborare insieme come al Milan.

E se davvero questa trattativa tra Real Madrid e Inter andasse in porto? Emergerebbe la questione tattica, dal momento che gli esperti sostengono che il brasiliano e Sneijder siano incompatibili, perché giocano nello stesso ruolo. La ‘patata bollente’ in questo caso finirebbe nelle mani di Benitez, lieti sì di avere un campione in più a sua disposizione, ma di certo preoccupato di dare equilibrio alla squadra. Chiaramente, Kakà e Sneijder non potrebbero giocare nello stesso ruolo e uno dei due dovrebbe adattarsi a fare l’esterno. L’olandese ha già fatto sapere di non volersi spostare dall’attuale posizione, quindi bisognerebbe convincere l’ex milanista ad agire largo, magari a destra. Tutte ipotesi, nulla più, perché al momento di parla solo di aria fritta. Chi lo conosce, comunque, sarebbe pronto a scommettere che Rafa Benitez preferirebbe 100 volte in più Kuyt, per quanto sia meno talentuoso e ‘sponsorizzato’ di Kakà. Ma la recente storia insegna che non sempre l’allenatore ottiene ciò che desidera…

[Fabio Costantino – Fonte: www.fcinternews.it]

Articoli correlati