Lazio-Bologna risultato, tabellino e cronaca della partita

913

Lazio-Bologna risultato, tabellino e cronaca della partita

RISULTATO FINALE: LAZIO-BOLOGNA 1-1 (primo tempo 0-1)

TABELLINO

Lazio-Bologna risultato, tabellino e cronaca della partita
Lazio-Bologna risultato, tabellino e cronaca della partita

Lazio (4-3-3): Marchetti; Patric, De Vrij (dal 6′ st Cataldi), Hoedt, Radu (dal 23′ st Wallace); Parolo, Milinkovic, Lulic (dal 31′ st Luis Alberto); Felipe Anderson, Immobile, Keita. A disposizione: Prce, Murgia, Leitner, Lombardi, Vinicius, Vargic, Djordjevic, Strakosha. Allenatore: Simone Inzaghi

Bologna (4-3-3): Da Costa; Mbaye, Helander (dal 39′ st Oikonomou), Maietta, Masina; Donsah (dal 23′ st Pulgar), Nagy, Taider; Di Francesco, Floccari (dal 9′ st Sadiq), Verdi. A disposizione: Krejci, Viviani,, Ferrari, Rizzo, Gomis A. Ravaglia. Allenatore: Roberto Donadoni

Arbitro: Marco Di Bello della sezione di Brindisi

Assistenti: Fiorito e Marzaloni

Addizionali: Mazzoleni e Manganiello

Quarto ufficiale: La Rocca

Reti: al 10′ pt Helander, al 52′ st Immobile (rigore)

Ammonizioni: Di Francesco, Masina, Radu, Felipe Anderson, Immobile, Wallace, Sadiq

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 8 minuti di recupero

Lazio-Bologna la presentazione

ROMA – Due formazioni che arrivano a questo incontro previsto all’Olimpico alle ore 15.00 di domenica 16 ottobre in ottima salute dal punto di vista atletico e con un’ottima posizione di classifica dei padroni di casa che sperano nello scontro diretto tra Napoli e Roma per conquistare la seconda piazza.

La Lazio è supportata anche dalla statistica in quanto proviene da una serie di 6 risultati utili consecutivi contro il Bologna, e precisamente 3 vittorie interne e 3 pareggi esterni. Per contro il Bologna soffre un po’ le trasferte avendo collezionato una serie di 10 partite consecutive fuori dalle mura amiche senza successi, e spera di interrompere domenica questa nota negativa del suo ruolino.

Ci si aspetta quindi una partita tirata nel corso della quale si potrà assistere anche a capovolgimenti di fronte repentini, con le due squadre che faranno di tutto per portare a casa il risultato.

QUI ROMA – La Lazio si affiderà probabilmente a Immobile quale unica punta, potendo contare di un parco giocatori di tutto rispetto nella zona intermedia del campo, che possono sorprendere gli avversari con inserimenti o percussioni. Keita e Felipe Anderson saranno pronti a partecipare alla manovra offensiva in sovrapposizione, mentre Lulic e Milinkovic penseranno presumibilmente all’impostazione. Regista difensivo dovrebbe essere Parolo, che agirà subito davanti al reparto schierato a 4, come al solito.

QUI BOLOGNA – Difesa ridisegnata da parte di Donadoni a causa dell’assenza di Gastaldello, ma anche quella di Dzemaili ha fatto optare per un’impostazione del centrocampo un po’ diversa dal solito. In attacca ci sarà spazio per un tridente che avrà Floccari come punta centrale, ben supportato sulle ali da Di Francesco e Verdi. Sulla linea mediana del campo Donsah, Nagy e Taider garantiscono concretezza e fantasia sufficiente per cercare di impensierire i portatori di palla avversari.