Lazio: interesse per Jorginho

logo-lazioUn rifiuto come conferma. Il rifiuto verrebbe dal Verona, la conferma sarebbe che la Lazio il centrocampista lo sta cercando in maniera concreta. Mercato in entrata bloccato, lo stallo-Zarate che non permette di incassare liquidi. Da una parte, Lotito predica la conservazione degli equilibri; dall’altra, Petkovic che assicura la pronta integrazione nel gruppo di qualsiasi innesto. Mentre le acque ristagnano, in attesa che una svolta le faccia tornare a defluire, la ricerca del centrocampista prosegue. Sia Cristian Ledesma che Alvaro Gonzalez necessitano di un ‘secondo titolare’ che gli consenta di tirare il fiato. L’ultimo nome venuto alla luce, in realtà, si avvicina di più alle caratteristiche dell’italo-argentino. Luiz Frello Fillo Jorginho, semplicemente Jorginho, è uno dei pezzi pregiati dell’Hellas Verona. Terza in classifica, desiderio frenetico di tornare in Serie A, la formazione di Andrea Mandorlini non scarseggia certo di pedine interessanti.

Una di queste, appunto, è Jorgihno: classe ’91, nato in Brasile, come Ledesma ha la particolarità di essere stato naturalizzato italiano. Denis Mangia lo ha già convocato per la sua Under 21, mezza Serie A è su di lui. Milan, Inter, Napoli hanno già tastato il terreno. Secondo quanto riportato sul suo sito dal noto esperto di calciomercato Gianluca Di Marzio, anche la Lazio avrebbe richiesto il giocatore al Verona. La risposta, però, sarebbe stata negativa. Il motivo sembra molto semplice: gli scaligeri stanno lottando per salire in A, privarsi proprio ora di uno dei loro talenti sarebbe controproducente. “A gennaio non si muove“, ha tuonato nei giorni scorsi il presidente gialloblù Maurizio Setti. Jorginho è così destinato a scatenare un’asta in estate. Alto 180 cm, l’italo-brasiliano è un regista atipico, ma dotato di grande tecnica e visione di gioco. Sa giocare sia davanti alla difesa – vedi Ledesma – che come intermedio – vedi Hernanes. Talento polivalente, quindi, che sembra aver mosso la Lazio a fare un tentativo. Il Verona, come con tutte gli altri club, avrebbe però chiuso la porta.

[Stefano Fiori – Fonte: www.lalaziosiamonoi.it]