Lazio: obbligatorio vincere il derby per confermarsi in alto

319

La Lazio al lavoro in vista del derby con la Roma, in programma sabato pomeriggio, in attesa del rientro di tutti i nazionali

ROMA – Da oggi, alle 15 presso il centro sportivo di Formello è iniziato il derby della Lazio. Mister Inzaghi ha concesso più di due giorni di riposo dopo l’amichevole di sabato mattina contro il Divino Amore, terminata con il punteggio di 11-0.

Sarà un derby d’alta quota. Lazio e Roma sono accomunate anche dalla disputa di una partita in meno a causa dei rinvii per maltempo nelle sfide contro, rispettivamente,  Udinese e Sampdoria. Entrambe saranno recuperate il 24 gennaio 2018, a meno di una clamorosa eliminazione dei blucerchiati dalla Coppa Italia Tim nel turno del 28 novembre contro il Pescara, formazione di Serie B.

Il programma di avvicinamento al derby prevederà una doppia seduta di allenamento nel giorno di mercoledì. Giovedì sarà posticipato di mezz’ora l’inizio dell’allenamento, solo al pomeridiano. Il gruppo dovrebbe essere al completo. Sono attesi i rientri di Luis Alberto e Milinkovic. Si inizierà a lavorare tatticamente. Venerdì la Lazio andrà in campo un’ora dopo: alle 16.30, in un orario che s’avvicina al derby di sabato.

Buone notizie per il mister Simone Inzaghi dall’infermeria, in quanto il portiere biancoceleste Thomas Strakosha sarà a disposizione e difenderà la porta della Lazio. Nei giorni scorsi, il giocatore aveva dovuto lasciare il ritiro dell’Albania a causa di un problema all’adduttore ma ha sostenuto l’intera seduta odierna agli ordini del preparatore Grigioni e non è quindi a rischio per sabato pomeriggio. Per Inzaghi è una notizia molto importante. In questa stagione infatti, Strakosha è sempre stato presente, e ha compiuto diverse parate importanti, basti pensare al calcio di rigore respinto a Dybala.

Dovrebbero esserci poche novità rispetto alle squadre ammirate in questo avvio di stagione, entrambi gli allenatori punteranno sui giocatori più in forma. Nella truppa biancoceleste c’è, sicuramente, Luis Alberto: il fantasista è galvanizzato dall’esordio con la nazionale spagnola. Ma sarà soprattutto una sfida tra bomber, Dzeko da una parte e Immobile dall’altra: il capocannoniere dello scorsa Serie A contro quello del campionato in corso.

La polemica con la Serbia

Sono stati anche i giorni con la polemica tra il tecnico della Lazio e la Serbia. Due pesi e due misure: questa l’accusa in casa Lazio dopo la decisione del ct della Serbia Krstajic di rispedire a Roma Kolarov e di trattenere Milinkovic per l’amichevole con la Corea del Sud. Scelta ritenuta discutibile dalla società biancoceleste, aggravata dal fatto che il centrocampista della Lazio ha giocato tutti e 90 i minuti contro la Cina, mentre il terzino è rimasto seduto in panchina.

Inzaghi non ha gradito il diverso trattamento riservato dalla federazione serba. Domani, alle 12, ora italiana, andrà in scena il test contro la Corea, mentre Milinkovic tornerà a Roma giovedì, ad appena 48 ore dal derby. La rifinitura della vigilia sarà fondamentale per capire le condizioni del centrocampista, che farà di tutto per essere protagonista contro la Roma.