Lazzari-Milan: e se finisse come con Jeda?

171

Cellino prima e Marroccu poi l’hanno detto chiaramente: Lazzari a gennaio non si muove. Eppure queste categoriche smentite di trattative in corso non trovano conferma nei principali quotidiani sportivi italiani. Sia il Corriere dello Sport che la Gazzetta, infatti, riportano oggi notizia di un canale diretto tra Galliani e Cellino tutt’altro che chiuso. Lo stesso centrocampista rossoblu, quest’anno alle prese con diversi problemi fisici e quindi poco utilizzato, sembrerebbe caldeggiare la pista del trasferimento immediato, convinto, forse, che l’attuale emergenza nell’organico del Milan sia un treno da non perdere.

L’ostacolo alla fumata bianca, però, non è facilmente aggirabile: se da una parte farebbe gola al patron rossoblu acquisire l’intero cartellino di Davide Astori, ad oggi forse il miglior centrale difensivo italiano under 25, ciò che frena Cellino è la difficoltà nel reperire un elemento dello stesso valore di Lazzari che possa egregiamente sostituirlo e soprattutto sappia, sin da subito, entrare nei meccanismi della squadra. Con Pinardi dato in partenza e Arevalo Rios sempre più enigmatico fantasma resta difficile credere che la mezzala ex Atalanta possa raggiungere Allegri a Milano nei prossimi giorni. Difficile, ma non impossibile, dal momento che mancano ancora due settimane alla chiusura del mercato e che cinque mesi orsono la dirigenza sarda riuscì a cedere un giocatore del calibro di Jeda, dopo svariate conferme di incedibilità, in una manciata di minuti.

[Matteo Sechi – Fonte: www.tuttocagliari.net]

Articoli correlati