Lecce: a San Siro senza paura

Debuttare alla Scala del calcio italiano non è cosa da poco, ed è, però, esattamente quello che il calendario ha deciso. Per molti che indosseranno, nella sfida al “diavolo” come prima di campionato sarà un ricordo da preservare per il resto della vita. Sarà il debutto nella massima serie per diversi compagni di capitan Giacomazzi e, sicuramente, in tutti ci sarà un pizzico di emozione ed una gran voglia di confrontarsi con una grande squadra.

Un Milan, tra l’altro, galvanizzato dall’arrivo di Zlatana Ibrahimovic, con notevole incremento del potenziale della squadra rossonera. Il Milan fa del possesso palla, anche con il nuovo allenatore Allegri, la sua arma migliore, nelle sue fila giostrano calciatori con un grande bagaglio tecnico e di solito si avvalgono di un gioco molto veloce sulle fasce. Occorre, quindi, che i ragazzi di De Canio siano sempre concentrati al massimo senza mai consentire a Ronaldinho o Pato di fare una delle loro tipiche giocate.

Il Lecce dovrà essere molto attento in fase difensiva senza, però, rinunciare del tutto al proprio gioco perché ciò facendo si consegnerebbe il comando del gioco agli avversari e con esso anche il risultato della partita. Il Lecce, come il Milan, non sarà al top, ma i giallorossi sembrano in in crescita, ed è normale in questo momento in cui si cura ancora l’assemblaggio della squadra e la creazione definitiva del gruppo. Per Giacomazzi e compagni domenica c’è l’impegno principe di non commettere errori, o almeno il meno possibile, ed, eventualmente, di sfruttare qualunque carenze che il Milan dovesse palesare, perché, ovvio, ogni squadra ha dei punti deboli. Il tecnico De Canio nel presentare, prima della partenza per Milano, la partita di questa sera ha detto: “La situazione generale è quella di una squadra che sta trovando una sua identità sempre più precisa e definita. Le risposte che cercavo le ho avute tanto dalla squadra, quanto dai singoli, però, hanno bisogno di tempo; ogni allenamento è una tappa d’avvicinamento ad una condizione migliore. Andremo a giocare a San Siro come sempre abbiamo fatto”.

[Redazione Lecce Giallorossa – Fonte: www.leccegiallorossa.net]