Ledesma-Lazio: incontro in agenda, ma la chiamata ancora non è arrivata…

L’appuntamento con la Lazio è in agenda già per questa settimana, ma calciatore e manager ancora non hanno ricevuto chiamate. E’ la particolare posizione in cui continua a trovarsi Cristian Ledesma, che dal termine della stagione agonistica attende il confronto decisivo in grado di sbloccare una situazione congelata, nonostante il gradimento di Reja:

“Ci punto, è un nostro patrimonio ed anche lui vuole restare nella Capitale”, ha ribadito la scorsa settimana dalla Sardegna il tecnico carnico, che oltre alla permanenza dell’argentino sta caldeggiando l’acquisto di un’alternativa di valore. Sottolineature importanti che ad oggi continuano a scontrarsi con un silenzio gelido: “Nessuno ancora ci ha fatto sapere niente”, continuano ad assicurare nell’entourage del centrocampista di Buenos Aires, che, in fondo, ad un anno dalla scadenza, non ha neanche tanta pressione sulle spalle.

In attesa della tanto invocata riunione sono tre le strade percorribili: la più ottimista prevede una proposta di rinnovo pari a quella formulata nella scorsa stagione che il calciatore accetterebbe. In questo caso Ledesma si legherebbe alla Lazio fino al 2014; le altre due, invece, sarebbero gli effetti collaterali di un mancato prolungamento (e adeguamento) del contratto che porterebbe svantaggi solo al club: In caso di mancata intesa (alcuni rumors l’offerta di Lotito potrebbe essere più bassa rispetto a quella della scorsa annata, 1,5 milioni a stagione), infatti, Ledesma o resterebbe in biancoceleste per poi liberarsi a parametro zero nel giugno del 2011 (sarebbe libero di scegliere la squadra da febbraio) o tornerebbe sul mercato.

Quest’ultima ipotesi, però, sarebbe possibile solo nel caso in cui arrivasse una proposta importante di una società di prima fascia (perché dovrebbe avvenire ad un anno dalla scadenza?); come già fatto in passato, infatti, il giocatore continua ad essere fortemente intenzionato a rifiutare ipotesi medio-alte, come quelle del Genoa e del Palermo. L’attesa continua…

[Daniele Baldini – Fonte: www.lalaziosiamonoi.it]