Lega Pro – Il punto della situazione dopo la trentottesima giornata

503

Il punto della situazione nei tre gironi di Lega Pro dopo la trentottesima giornata e in vista dei play-off e dei play-out.

CREMONA – Ieri si è conclusa la stagione regolare del campionato di Lega Pro. Una stagione ricchissima e pronta a regalarci altre emozioni con l’inizio dei play-off e play-out. Si è concluso nella maniera più cinematografica possibile il Girone A con la Cremonese in Serie B grazie alla vittoria nel finale contro la Racing Roma mentre a nulla è servita la vittoria dell’Alessandria contro il Pontedera. Nel Girone B e nel Girone C era già tutto deciso con Venezia e Foggia già in B da tempo. Di seguito il resoconto dell’ultima giornata

GIRONE A

Lega Pro - Il punto della situazione dopo la trentottesima giornata

Finale incredibile per un girone incredibile. Alla fine ad andare in Serie B è la Cremonese che, tra le mura amiche, batte la Racing Roma 3-2 dopo un folle pomeriggio piovoso di rimonte e contro rimonte con la rete di Scarsella a decidere il match a due dalla fine. Vana, dunque, la vittoria dell’Alessandria per 2-1 sul Pontedera, un vero e proprio suicidio per i Grigi. Al terzo posto conclude il Livorno che batte 2-0 fuori casa la Pistoiese mentre l’Arezzo perde in casa contro l‘Olbia 1-0.

Vittorie anche per Giana Erminio e Piacenza che battono, rispettivamente, 1-0 la Lucchese e 3-2 in rimonta il Prato mentre Como e Viterbese si accontentato del pari facendo 1-1. Tanti pareggi nei bassi fondi con il Tuuttocuoio che non va oltre il 2-2 casalingo contro il Renate e la Carrarese che pareggia 0-0 contro la Lupa Roma. Vittoria del Siena che surclassa la Pro Piacenza 3-0. Di seguito gli accoppiamenti play-off e play-out

PLAY-OFF

Livorno-Renate
Arezzo-Lucchese
Giana Erminio-Viterbese
Piacenza-Como

PLAY-OUT

Lupa Roma-Carrarese
Tuttocuio-Prato

GIRONE B

Lega Pro - Il punto della situazione dopo la trentottesima giornata

Quasi tutto deciso nel Girone B dove si lottava solo per l’accesso ai play-off e ai play-out. Sconfitta ininfluente per il Venezia che perde 2-0 sul campo della Maceratese e conclude il campionato con 80 punti, dieci in più del Parma che vince il derby contro la Reggiana 1-0 assicurandosi il secondo posto. Sconfitta per il Pordenone che perde sul campo della Sambenedettese 2-1 mentre vincono il Padova e il Gubbio che battono, rispettivamente, 2-0 la Lumezzane e 3-2 il Modena.

Vittoria preziosa dell’Albinoleffe che sconfigge 3-1 il Sanrarcangelo assicurandosi un posto nei play-off insieme al Bassano che, nonostante la sconfitta per 2-1 a Fano, chiude al decimo posto. Si salva aritmeticamente il Mantova che batte il Sudtirol 3-1 mentre il Teramo, nonostante la vittoria contro la Feralpi Salò 0-1, sarà costretto a disputare i play-out. Ultima vittoria in Lega Pro per l‘Ancona che batte il Forli fuori casa 1-0

PLAY-OFF

Pordenone-Bassano
Padova-Albinoleffe
Reggiana-Feralpi Salò
Gubbio-Sambenedettese

PLAY-OUT 

Lumezzane-Teramo
Forli-Fano

GIRONE C

Lega Pro - Il punto della situazione dopo la trentottesima giornata

Anche qui già tutto deciso in vetta con il Foggia che pareggia 2-2 sul campo del Cosenza chiudendo il campionato al primo posto con 85 punti, undici in più del Lecce che pareggia 1-1 in casa contro l’Andria. Chiude al terzo posto il Matera che si impone 3-0 sul campo del Melfi mantenendo un punto di vantaggio sulla Juve Stabia che vince di misura contro il Taranto.

Quinto posto per la Virtus Francavilla che espugna il campo del Siracusa per 1-0 mentre ai play-off va il Catania che pareggia 0-0 sul campo della Casertana ed il Fondi che vince 2-1 contro il Catanzaro. Sconfitta ininfluente per la Paganese che perde 4-3 sul campo della Reggina mentre Messina e Monopoli pareggiano 0-0 contro Vibonese e Akragas ottenendo la salvezza matematica.

PLAY-OFF

Juve Stabia-Catania
Virtus Francavilla-Fondi
Siracusa-Casertana
Cosenza-Paganese

PLAY-OUT

Melfi-Akragas
Vibonese-Catanzaro

PROGRAMMA PLAY-OFF – SECONDA FASE

Alla seconda fase dei play off di Lega Pro prenderanno parte le 12 squadre vincenti della prima fase, più le seconde classificate di ciascun girone e la vincitrice della Coppa Italia Lega Pro. Al termine dei 180′ di gioco in caso di parità di punteggio si terrà conto della differenza reti, e in caso di un ulteriore pareggio accede al turno successivo la squadra con il miglior piazzamento in classifica.

Gara 1 Alessandria Siracusa-Casertana
Gara 2 Parma Piacenza-Como
Gara 3 Lecce Gubbio-Sambenedettese
Gara 4 Matera Cosenza-Paganese
Gara 5 Livorno-Renate Virtus Francavilla-Fondi
Gara 6 Pordenone-Santarcangelo Giana Erminio-Viterbese
Gara 7 Juve Stabia-Catania Reggiana-Feralpì Salò
Gara 8 Arezzo-Lucchese Padova-Bassano

Articoli correlati