Livorno-Cittadella: la presentazione del match

logo-livornoLIVORNO – Inizia al “Picchi” contro il Cittadella l’avventura di Christian Panucci, alla prima esperienza assoluta da allenatore, sulla panchina del Livorno. L’avversario non è di quelli che fa tremare i polsi ma il nuovo mister amaranto si trova già di fronte a una partita terribilmente complicata. In primo luogo perché Vantaggiato e compagni più di una volta hanno mostrato di soffrire le squadre sulla carta inferiori arrivate all’Ardenza chiuse a riccio e pronte a sfruttare la disattenzione (che prima o poi arriva sempre) della retroguardia labronica. In seconda battuta perché, se si è reso necessario il cambio della guida tecnica, il momento, per usare un eufemismo, non è dei migliori. La disastrosa prestazione di La Spezia con contestazione annessa è un capitolo da dimenticare e archiviare in fretta. Vincere e convincere. Senza se e senza ma. Il tempo degli esperimenti è finito. Con l’arrivo della primavera il campionato di Serie b entra nella fase cruciale e ogni passaggio a vuoto rischia di essere pagato a caro prezzo.

Da un punto di vista tattico Panucci, come ha annunciato in fase di presentazione, non dovrebbe abbandonare la difesa a tre quindi contro i veneti non dovrebbero esserci grandi sconvolgimenti con Emerson (da valutare però le sue condizioni, pronto Gonnelli) Ceccherini e Bernardini. A centrocampo chi invece non ci sarà sicuramente è Biagianti: al fianco di capitan Luci quasi certamente ci sarà Appelt Pires. Problemi anche in attacco: Siligardi ha un problema a un tendine e la sua presenza è in dubbio. Fermo restando l’impiego di Vantaggiato l’indiziato numero uno per far coppia con il “Toro di Brindisi” è Jelenic. Attenzione però a Galabinov: con il cambio in panchina magari il bulgaro potrebbe avere qualche chance in più.

In casa granata mister Foscarini deve rinunciare a Lora, Signorini e Schenetti. Out anche Kupisz che non ha recuperato dopo la contrattura patita contro il Crotone. Il -6 inflitto al Brescia in settimana ha rotto in modo decisamente consistente gli equilibri nella zona calda e il Cittadella ne ha beneficiato. Tuttavia la fase cruciale del torneo è tale in vetta come in coda. Nessuno può più permettersi di sbagliare.

Fischio d’inizio domani alle ore 15. Arbitra Sacchi di Macerata. Inizia ufficialmente l’era Panucci. Che sia prospera e gloriosa.

[Luca Aprea – Fonte: www.amaranta.it]