Maran: “C’è tanta rabbia, abbiamo cercato in tutti i modi di vincere”

CATANIA –Dalla sala stampa, le parole di Rolando Maran al termine di Catania-Palermo

Rolando Maran (allenatore Calcio Catania): “Fa tanta rabbia, enorme. Abbiamo cercato in tutti i modi di vincere. Sul campo abbiamo meritato. A tempo scaduto è svanito tutto. Fa molta, molta rabbia per molte ragioni. Sia per la classifica, che per altro. Potevamo regalare una grande vittoria fatta di caparbietà, capacità agonistica. Abbiamo messo in campo tutto quello che serviva in un derby. Tolti i 10′ finali bisognerebbe fare i complimenti e solo quelli alla squadra.

Siamo ancora vicini all’Europa. Le partite sono dure per tutti. Abbiamo fatto la partita perfetta, con l’approccio giusto. Questo ci avrebbe dato una bella spinta. Sono amareggiato sia per le ragioni di classifica che per non aver vinto il derby. Avremmo avuto ancor più motivazioni per segnare.

Eravamo alti, non rischiavamo nulla. Era una partita finita. Potevamo controllare meglio. In ogni situazione c’è da migliorare. Le analisi si fanno nello spogliatoio. C’era tanta rabbia in corpo nel finale. Veder tutto vanificato nel finale ha portato ad un’esplosione di rabbia in maniera sbagliata.

Il goal arriva oltre il recupero, è vero. Mi sono domandato anche io perché l’arbitro non abbia fischiato la fine. Ho chiesto, hanno giustificato con l’ammonizione a Bellusci che ha aggiunto 30”, ma questo non lo prevede il regolamento. Abbiamo sempre dimostrato di tirar fuori grandi prestazioni nei momenti di difficoltà. Contro il Milan mancheranno tanti giocatori, speriamo di poter recuperare qualcuno. Eppure oggi abbiamo ritrovato una squadra che ha ridato il ritmo giusto alla sfida. Questo è incoraggiante per le prossime sfide. Izco ha avuto un risentimento al flessore. Abbiamo segnato una rete perfetta ed invece quei 10” hanno rovinato tutto. Adesso manteniamo la rabbia necessaria per il seguito”.

[Redazione Mondo Catania – Fonte: www.mondocatania.com]