Mercato Cesena, parla Minotti

E’ tempo di calciomercato. Da oggi si parte con la sessione invernale, dove le squadre del nostro campionato proveranno a correggere i difetti e gli errori fatti durante l’estate. C’è chi ha bisogno di rinforzi per coltivare le proprie ambizioni e chi deve apporre dei correttivi per mantenere la categoria. Quest’ultimo è il caso del Cesena. Della situazione dei bianconeri, Tuttomercatoweb ne ha parlato con il ds Lorenzo Minotti.

Minotti, un inizio importante da parte del Cesena e poi un’improvvisa flessione. In alcuni frangenti si era anche parlato di un Ficcadenti a rischio esonero.
“Con il passare delle giornate era normale che i valori venissero fuori. Le tre neopromosse, il Bari, il Catania e il Bologna, giocano per salvarsi. Per quanto riguarda Ficcadenti è logico che quando non arrivano i risultati ci possono essere momenti in cui vieni messo in dubbio, ma sicuramente non da parte della società. Non ci siamo mai fatti condizionare né dai risultati e né dall’umore della piazza. Abbiamo dimostrato di poter stare in serie A e siamo agganciati alle altre squadre che lotteranno per la salvezza, ora speriamo di aggiungere qualche altra pedina per giocarcela fino alla fine. Siamo in linea con le nostre aspettative”

Dove interverrete sul mercato?
“La nostra idea è di aggiungere un tassello per reparto. Dal punto di vista numerico per completare la rosa ci servirà fare qualche operazione. Stiamo valutando l’ipotesi di far giocare Malonga, quindi dovremo fare qualcosa. Il sogno è portare un attaccante esterno di valore, cercheremo un calciatore importante. Non so se ci riusciremo, ma la nostra volontà è questa In più ci serve un secondo portiere visto che abbiamo liberato Cavalieri che tornerà in Brasile”.

Perché il brasiliano non ha trovato spazio?
“Antonioli sta facendo un campionato straordinario, era difficile, quasi impossibile, per chiunque togliergli il posto. Cavalieri ci ha manifestato questo suo disagio e così si troverà una sistemazione in Brasile, ci è sembrato corretto trovargli un’altra collocazione e quindi accontentarlo”.

Al Cesena qualcuno accosta Valon Behrami.
“Behrami sarebbe un sogno, anche se in questo caso dovremmo sfruttare il rapporto che c’è tra lui e il nostro allenatore. Abbiamo sondato, ma credo che, ad oggi, non sia una pista percorribile”.

Giaccherini e Parolo nel mirino del Palermo. Quanto c’è di vero?
“Di vero poco, sono giocatori che secondo me stanno facendo un buonissimo campionato. Penso che i dirigenti del Palermo abbiano apprezzato le qualità dei due calciatori, ma non c’è una trattativa in piedi”.

Esclude che i due calciatori partano a gennaio?
“Il Cesena vuole rinforzarsi, quindi Parolo e Giaccherini non ci lasceranno a gennaio”.

Maccarone-Cesena: è un matrimonio possibile?
“E’ un giocatore che prenderei subito, però credo che il calciatore abbia manifestato la sua volontà, ovvero giocare in un club di prima fascia. In questo momento il Cesena non possiede questi requisiti”.

In Serbia accostano Bosko Jankovic al Cesena.
“Non credo. Jankovic è un giocatore di grandissimo livello e credo abbia ambizioni diverse rispetto alla salvezza. Poi è un calciatore che va aspettato perché viene da un periodo di inattività e noi cerchiamo giocatori pronti”.

[Alessio Alaimo – Fonte: www.tuttomercatoweb.com]