Mercato Inter: largo ai giovani, resta l’obiettivo top player

356

Il gruppo Suning prepara l’assalto al giocatore che possa garantire il salto di qualità. Il mercato inizia coi sogni Nainggolan e Di Maria

InterMILANO – Salcedo (2001), Pellegri (2001), Odgaard (1999), Colidio (2000), Zaniolo (1999). Il mercato dell’Inter, al momento, si è rivelato indirizzato verso il futuro. La gioventù nerazzurra, insieme a Pinamonti e Vanheusden, un giorno potrebbe far parlare di sé. Dalla Sampdoria è giunto alla corte di Luciano Spalletti il difensore slovacco Milan Skriniar. Oltre a lui Borja Valero. Nonostante i suoi 32 anni, il giocatore spagnolo è ciò di cui avevano bisogno i nerazzurri. Abilissimo in qualità di trequartista, tecnica sopraffina, grande visione di gioco, può interpretare la mezzala di inserimento in un centrocampo a tre. Il giocatore polivalente moderno che tutti gli allenatori vorrebbero.

Dalbert, terzino del Nizza, è l’obiettivo principale per la fascia sinistra nerazzurra. Forte del benestare del giocatore, che ha respinto le avances di Arsenal, Liverpool e City, ora si cerca l’accordo con la società francese. Il prezzo è dettato dalla clausola rescissoria di 30 milioni di euro, ma i nerazzurri sono fermi a 15 più bonus. Una distanza importante, che per ora non consente di mandare in porto la trattativa.

In difesa, l’acquisto di Skriniar potrebbe non essere il solo. Infatti, il nome del colombiano Yerri Mina, talentuoso centrale difensivo classe 1994 del Palmeiras, è finito nel taccuino di Ausilio. Trattativa non semplice, poiché il difensore sarebbe vicino al Barcellona.

Alla ricerca del top player

Durante la passata stagione, non sono passati inosservati i problemi del centrocampo interista. L’arrivo di Roberto Gagliardini dall’Atalanta, nel mercato invernale, inizialmente sembrava la chiave d’uscita. Tuttavia la discontinuità di Joao Mario, le difficoltà tecnico-tattiche di Kondogbia e la spinta offensiva di Banega non hanno giovato al rendimento del centrocampo.

Per questo, il gruppo Suning ha in serbo per Luciano Spalletti un colpo da 90 in mezzo al campo. Il sogno risponde al nome di Radja Nainggolan, un vero e proprio pupillo dell’allenatore. Tuttavia, trattare il giocatore con la Roma, che lo considera una colonna portante della squadra, non sarà affatto facile.

Continua nel frattempo la corte del Manchester United di Mourinho verso Ivan Perisic. L’intenzione del club è quella di far partire il funambolo croato solo di fronte ad un assegno da 55 milioni di euro. La trattativa continua e, nonostante la valutazione iniziale di 40 milioni dei Red Devils, l’accordo tra questi ultimi e il giocatore è stato raggiunto. Perisic firmerebbe un quinquennale da 7,5 milioni annui, ma ora la palla passa alle due società.

Qualora l’ex Wolfsburg abbandonasse Appiano Gentile, l’Inter preparerebbe l’assalto ad Angel Di Maria. Al momento non risulta che la società milanese abbia presentato un’offerta ufficiale al PSG. L’ingaggio annuale di 9 milioni di euro non spaventa Steve Zhang, ma tutto passa dall’approdo di Perisic all’Old Trafford.