Mihajlovic: ”Babacar? Assomiglia al primo Balotelli’

199

Alla vigilia della seconda amichevole stagionale mister Sinisa Mihajlovic  incontra la stampa, ecco le sue parole: “Stiamo lavorando benissimo, tutti i giorni i ragazzi si impegnano, ascoltano e cercano di seguire, qualche volta un po’ di meno…ma li riprendiamo e tornano sulla strada giusta. Dalla partita di domani iniziamo a provare quello su cui abbiamo lavorato, c’è ancora molto da fare su tutti i reparti ma abbiamo ancora tempo. Frey e Boruc si stanno allenando bene, in queste partite tutti giocheranno poi vedremo chi giocherà, ovviamente non posso mettere due portieri in campo.

Mutu? Non può giocare per via della squalifica nemmeno in amichevole, non abbiamo chiesto la deroga. Ljajic può coprire tutti i ruoli in attacco. Manca un esterno? Io sono contento così se giochiamo con il 4-2-3-1 gli esterni sono fondamentali, se ho i ricambi posso continuare con il solito modulo durante la partita sennò cambio negli ultimi 15 minuti. Babacar può giocare anche come esterno, è un po’ indisciplinato tatticamente ma può farlo. Devono fare quello che abbiamo provato, i due centrocampisti non devono essere mai in linea e gli attaccanti non devono mai essere fermi. Noi abbiamo rispetto di tutti ma vogliamo vincere, non dobbiamo avere paura di nessuno, dobbiamo credere in quello che facciamo e farlo bene. Credo nel fair play ma fino ad un certo punto, dobbiamo avere rispetto ma anche farsi rispettare.

Jovetic? Ci credo che vuole rimanere ora arriva il bello… L’importante è che continui a lavorare, l’anno scorso ha fatto bene e quest’anno deve fare ancora meglio solo così può sognare di andare al Barcellona. Vargas mi piace tantissimo, l’anno scorso è stato uno dei migliori esterni, tutti si devono guadagnare il posto in squadra, il passato è passato e dobbiamo guardare sia presente che futuro. Questo è importante per migliorare. Qui devono essere motivati, chi non lo è non ci serve, non ci devono fare un favore a giocare qui devono essere convinti e questo vale per tutti da Vargas a Camporese. Per la partita di domani ci sono ancora due allenamenti tosti vedremo chi è disponibile ma qualcuno macherà: Jovetic ha un problema e De Silvestri ha la febbre. Jovetic non dobbiamo dimenticare da dove viene, il suo è un paese tosto ha 20 anni ma di testa ne dimostra 30, è un ragazzo abituato a soffrire.

Una società con questa squadra e con questi tifosi merita lo stadio pieno, quando gli avversari verranno a Firenze dovranno giocare contro una città intera, convincere la gente. Babacar somiglia moltissimo a Balotelli fisicamente e purtroppo anche di testa è li che dobbiamo migliorare. Babacar assomiglia al primo Balotelli, stiamo lavorando su di lui per gestirlo, l’altro giorno alla partita non ha giocato bene dopo l’ho fatto correre e l’ho sgridato, ora si allena bene. Io punto molto su di lui. Io penso che la Fiorentina sia più forte dell’anno scorso, abbiamo fatto molti acquisti e poi gli stessi giocatori hanno più esperienza. Non dobbiamo pensare all’ultima parte della stagione anche perchè forse in quel periodo hanno un po’ mollato. Con me questo atteggiamento non deve esistere, chi molla non gioca.

Per quanto riguarda Zanetti, e non solo lui, deve darmi grande disponibilità, in campo si scende in 11 gioca chi sta meglio. Zanetti ha giocato con me, è un calciatore atipico che fa bene sia la parte offensiva che quella difensiva. Punto su di lui. Il rigorista? Con me non succederà che il rigorista viene scavalcato da un compagno nella gerarchia. Quello che è successo con Jovetic è successo anche a me a Bologna e mi sono arrabbiato tantissimo. Ci sono delle regole e vanno rispettate, se Jovetic è stato rigorista l’anno scorso potrebbe farlo anche quest’anno. Uno quando è forte è forte, dobbiamo metterlo nelle migliori condizioni per esprimersi al meglio, Stevan può giocare anche esterno ma io lo vedo meglio come mezza punta anche perchè ha meno responsabilità difensive. A me non piace limitare la fantasia di certi giocatori, in certe occasioni è bene lasciarli liberi”.

[Giulia Bonci & Niccolò Gramigni – Fonte: www.violanews.com]

Articoli correlati