Milan – Juventus 0-0: poche emozioni, a San Siro finisce in parità

3778

Milan Juventus cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Milan – Juventus del 23 gennaio 2022 in diretta: gara molto accorta delle due squadre che hanno concesso poco, al 27′ stop di Ibrahimovic che deve lasciare anzitempo la sfida

Cronaca con commento in tempo reale

RISULTATO FINALE: MILAN - JUVENTUS 0-0

SECONDO TEMPO

48' si chiude qui Milan - Juventus, 0-0 il risultato finale. Grande lotta in campo, poco spettacolo in una gara molto importante per il campionato di entrambe. Vi ringraziamo per averci seguito e appuntamento ai prossimi live

46' gioco fermo con Romagnoli che aveva subito un colpo ma non c'è stato bisogno dell'intervento dello staff medico

45' lasciano il campo Bentancur e Dybala per Rabiot e Kulusevski

44' intervento un pò duro a centrocampo di Kean su Romagnoli, giallo per lui

44' 3 minuti di recupero

43' cross basso di Bennacer in area, controllo con il petto e disimpegno per Chiellini

41' fallo di Rugani a centrocampo su Giroud che non riesce a girarsi, punizione per i rossoneri

40' resta in possesso palla la Juventus, prova ad accompagnare anche Chiellini, scarico su Alex Sandro e sul cross contrasto efficace di Kalulu e colpo di testa di McKennie a lato

37' fallo in attacco di Rebic su Bernardeschi al limite dell'area, nuovo possesso palla della squadra di Allegri

35' fermato in offside Giroud, sale fino quasi a centrocampo la linea difensiva bianconera

35' grande lotta a centrocampo, squadre un pò lunghe ma manca un pò di precisione nell'ultimo passaggio

32' bello spunto di Saelemaekers in area con tunnel a De Sciglio ma conclusione da posizione defilata da dimenticare e palla in fallo laterale

31' doppio cambio per i rossoneri: fuori Leao per Rebic e fuori Calabria per Florenzi

30' fermato in posizione di fuori gioco Kean

29' in campo Kean per Morata

26' punizione dalla sinistra per Thoe Hernandez, palla sul secondo palo per Giroud che non riesce a far sponda quindi tocco con la mano di Bennacer a interrompere un possesso palla della squadra di Pioli

24' cross ben calibrato di Saelemaekers per il colpo di testa ravvicinato di Giroud che si gira bene ma colpisce tra le braccia del portiere

23' cross profondo di Dybala per Bernardeschi che non riesce a prender palla anche per il contrasto efficace di Calabria

22' non si chiude uno scambio in area tra McKennie e Dybala, buono intervento di Romagnoli

20' doppio cambio anche per la Juventus: fuori Cuadrado e Locatelli per Arthur e Bernardeschi

18' percussione di Theo Hernandez, concusione appena dentro l'area rasoterra blocca Szczesny che non si fa sorprende dal rimbalzo

16' doppio cambio per il Milan: lascia il campo Diaz per Bennacer e Messiah per Saelemaekers

15' spinta di Theo Hernandez su Cuadrado, può risalire la linea difensiva

14' qualche apprensione per Rugani sulla pressione alta di Giroud

12' su traversone verso il secondo palo di Calabria per Giroud il giocatore invece di colpire verso la porta fa una sponda ma non trova nessuno

11' conclusione centrale dal limite di Leao ma rasoterra troppo prevedibile per sorprendere il portiere

9' rinvio corto di Maignan, azione Juve e su cross basso di Cuadrado, palla in area intercercettata. Quindi fallo del colombiano su Tonali, l'arbitro lo dispensa dal giallo

6' traversone di De Sciglio per Morata e colpo di testa in terzo tempo a lato

5' ottima palla intercettata in area da Locatelli che esce bene palla al piede quindi Dybala conclude scivolando al limite ma c'è il muro della difesa

3' attenta chiusura di Bentancur su Leao che aveva sprintato bene

3' operazioni di riscaldamenteo per Kean, Kulusevski e Bernardeschi

2' lob di Locatelli in area per Dybala, sfera intercettata dalla difesa

si parte con il primo possesso battuto dal Milan

Milan e Juventus fanno il loro rientro sul terreno di gioco

squadre nel tunnel pronte a tornare protagoniste

ben ritrovati con Milan - Juventus, i due allenatori dovrebbero confermare i giocatori che hanno chiuso il primo tempo

PRIMO TEMPO

47' si chiude il primo tempo di Milan - Juventus, 0-0 all'intervallo. Gara molto combattuta con una chance importante al 20' per Leao sventata da Szczesny e tegola per Pioli con l'infortunio al 27' di Ibrahimovic. Per ora è tutto, fra pochi minuti torniamo per seguire il secondo tempo

47' punizione di Theo Hernandez, allontana in area la difesa dopo un tentativo di sponda di Giroud

46' prova la giocata al limite dell'area Diaz anche lui raddoppiato e non trova tempo per calciare

45' raddoppio efficace di Locatelli su Leao, palla in fallo laterale

44' 2 minuti di recupero

42' break di Calabria che in area non abbocca alla giocata di Dybala e fa ripartire i suoi ma dall'altra parte ottima copertura di Bentancur quindi punizione conquistata da Chiellini, Messias interviene in scivolata e prende il giallo. Resta a terra dolorante il centrale bianconero e staff medico in campo. Stringe i denti il difensore che sembra essersi ripreso dal colpo preso

40' cross di Alex Sandro in area troppo sul portiere che anticipa tutti in uscita

37' buona copertura palla di Locatelli che resiste alla pressione di Messias e prende una punizione

36' dalla discanza calcia di prima Locatelli dalla distanza ma supera la traversa

33' intervento in ritardo di Chiellini su Giroud e punizione dal limite per il Milan: punizione di Giroud sulla barriera quindi al limite prova Theo Hernandez con Chiellini a intercettare in scivolata, infine Tonali e sfera sporcata sul fondo. Nulla di fatto sul corner

31' cross dal fondo di Messias basso per Giroud che non riesce a impattare sulla sfera ma c'è l'angolo e sugli sviluppi liberato al tiro da fuori Calabria ma alza la mira

30' su palla scippata da Diaz a Locatelli prova Calabria dal limite verso il palo più lontano ma traiettoria troppo alta

29' fermato in offside Morata, il giocatore servito in profondità da Dybala entra in area e viene fermato in scivolata da Calabria ma tutto inutile

27' giropalla senza fretta per i rossoneri che decidono di buttar palla in fallo laterale. Sconsolato lascia il campo Zlatan Ibrahimovic, al suo posto Giroud

26' problemi per Ibahimovic che sembra non farcela a proseguire. Si inizia a scaldare Giroud

24' tentativo in area di Dybala su palla recuperata alta ma in posizione defilata alza la mira

23' scambio tra Bentancur e McKennie, passaggio di ritorno in area per Morata anticipato in area da Maignan

22' altro intervento a centrocampo questa volta di McKennie, anche lui viene graziato dal giallo

20' bolide di Leao in area, respinta a terra di Szczesny! Bello scambio con Ibrahimovic e conclusione rapida verso la porta, reattivo il portiere rossonero

18' percussione di Cuadrado che costringe Diaz a una spinta, solo richiamo verbale per lui

17' gara molto spezzettata, trattenuta di Bentancur su Diaz: punizione di Theo Hernandez che scodella in area quindi conclusione di Ibrahimovic murata da Morata

15' ottima copertura difensiva di Calabria su Alex Sandro che è costretto al fallo

14' trattenuta di Tonali a centrocampo su Dybala che sembra partito bene

12' azione in verticale con Cuadrado che punta Romagnoli e conclude dal limite ma apre troppo il destro e palla ampiamente sul fondo

12' giallo per Leao che sbraccia sulla ripartenza di Cuadrado

10' buon ripiegamento di Dybala, intervento da dietro in ritardo di Diaz, punizione per i bianconeri

9' duro intervento di Locatelli a centrocampo su Tonali e subito un giallo estratto dall'arbitro. Resta a terra il numero 8 rossonero e staff medico chiamato per verificare le condizioni del ginocchio

7' da Diaz a Leao, doppio passo su De Sciglio e cross basso da fondo respinto in angolo da Locatelli: sul corner Diaz scambia con Tonali, traiettoria bassa a giro sfiorata da Alex Sandro per un nuovo tentativo dalla bandierina. Altro scambio Diaz-Messias con Leao liberato al tiro appena dentro l'area ma alza la mira

6' palla in area per Dybala che prova a danzare sul pallone, spalle alla porta ma viene chiuso e dall'altra parte intercettato un passaggio in verticale di Diaz

5' trattenuta vistosa a centrocampo di Krunic su Dybala che gli scappa via, punizione Juventus

3' primo possesso palla Milan con Diaz che prova a innescare Calabria in area, il giocatore si incrocia con Alex Sandro in area ma il fallo è del rossonero

1' da Alex Sandro in area per Morata che da posizione defilata non ci pensa due volte a calciare in porta ma trova la deviazione della difesa in angolo: traiettoria insidiosa, con la mano aperta destra allontana Maignan

partiti! Calcio d'avvio battuto dalla Juventus nella classica maglia bianconera, Milan in quella rossonera

Ci siamo! Milan e Juventus sono in campo, tutto pronto all'inizio del match

Pioli ha preferito in difesa Calabria a Florenzi in difesa e Messias a Saelemaekers sulla trequarti di campo

Squadre pronte a fare il loro ingresso in campo, ancora qualche istante e seguiremo la grande sfida assieme

Cari lettori di Calciomagazine, benvenuti alla sfida delle sfide, benvenuti a Milan - Juventus. Dalle 20.45 vivremo le emozioni del match con la nostra consueta cronaca minuto per minuti per non perdere niente anche in ottica fantacalcio. Di seguito le scelte dei due allenatori con alcune novità soprattutto in casa bianconera.

TABELLINO

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Theo Hernandez, Romagnoli, Kalulu, Calabria (dal 31' st Florenzi); Tonali, Krunic; Rafael Leao (dal 31' st Rebic), Diaz (dal 16' st Bennacer), Messias (dal 16' st Saelemaekers); Ibrahimovic (dal 27' st Giroud). A disposizione: Tatarusanu, Mirante, Gabbia, Bakayoko, Maldini, Castillejo, Stanga. Allenatore: Stefano Pioli

JUVENTUS (4-2-3-1): Szczesny; De Sciglio, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Locatelli (dal 20' st Arthur), Bentancur (dal 45' st Rabiot); McKennie, Dybala (dal 45' st Kulusevski), Cuadrado (dal 20' st Bernardeschi); Morata (dal 29' st Kean). A disposizione: Perin, Pinsoglio, Pellegrini Lu., De Ligt, Danilo, Aké, Kaio Jorge. Allenatore: Massimiliano Allegri

Reti: -

Ammonizioni: Locatelli, Leao, Messias, Kean

Recupero: 2 minuti nel primo tempo, 3 minuti nella ripresa

I convocati della Juventus

Portieri: Szczesny, Pinsoglio, Perin.
Difensori: De Sciglio, Chiellini, De Ligt, Danilo, Cuadrado, Alex Sandro, Pellegrini, Rugani.
Centrocampisti: Arthur, McKennie, Bernardeschi, Rabiot, Locatelli, Bentancur, Kulusevski.
Attaccanti: Morata, Dybala, Kean, Kaio Jorge, Akè.

Le dichiarazioni di Pioli alla vigilia

Che la classifica sia buona è evidente, così come è evidente che dopo la partenza difficile la Juventus sia in ottima forma. Non sarà sufficiente una prestazione normale, ne servirà una di livello alto ma ne abbiamo le capacità. È stata una settimana di lavoro intenso in campo e al video, per rivedere le situazioni in cui dovevamo essere più precisi e determinati. Mi aspetto il massimo dalla squadra domani, se vogliamo ottenere l’eccellenza la normalità non basta. Non è bivio, non è svolta, ma è una partita importante perché la Juventus sta dimostrando la sua forza, è dietro di noi in classifica e vincere domani sarebbe molto importante per allontanarli. Abbiamo tre rientri importanti, Calabria, Romagnoli e Bennacer, stanno tutti e tre bene e sono a disposizione, così come Zlatan. Ritroviamo anche Tonali, che è un giocatore importante e sta crescendo tanto, i suoi miglioramenti non sono terminati e sta lavorando per crescere ulteriormente”.

Le dichiarazioni di Allegri alla vigilia

Stiamo vivendo un buon momento, ma il percorso è ancora lungo. Lavoriamo per rimanere attaccati alle prime quattro. Quella di domani è una partita bella da giocare e importante per la classifica, dispiace solo non avere lo stadio pieno, ma purtroppo in questo momento non è possibile. I ragazzi stanno tutti bene, a parte Bonucci e Ramsey. Oggi valuterò la formazione. Dybala sta meglio fisicamente, è molto sereno e questo lo aiuta, è più libero nel giocare. Sono contento di quello che sta facendo, da qui alla fine della stagione ci darà molto. Kean? Ha fatto gol importanti, e come tutti ha alternato delle buone prestazioni ad altre meno buone. Non scordiamoci che è un ragazzo del 2000. Arthur veniva da sei mesi di inattività, aveva bisogno di trovare continuità e minutaggio e ora sta facendo buone prestazioni. É un giocatore importante. Il Milan in un anno e mezzo ha lavorato molto bene ed è in lotta per lo scudetto, bisogna fare i complimenti a Stefano Pioli. É una squadra che fa gol ed è imprevedibile, non muore mai. Ha ottime caratteristiche sia sulle palle alte che in contropiede, con giocatori di ottima tecnica».

Le parole di Florenzi a Milan TV

“Io penso che quella con la Juve sia una partita che si prepara da sola. Sono quelle sfide che ti possono dare uno slancio veramente importante. Secondo me ci dovrà essere un mix tra le due: tra quello della motivazione di averne più di un avversario che in questo momento è dietro di noi e a cui non dobbiamo far prendere punti, e dall’altra ci sarà una questione tecnico tattica che stiamo già studiando col mister. Siamo pronti ed eravamo pronti come contro lo Spezia. È successa questa cosa con Messias che poi ci ha fatto prendere un gol al 96esimo in contropiede. Però siamo stati pronti anche con lo Spezia, nel primo tempo abbiamo avuto 8-9 occasioni da gol nitide dove il risultato poteva essere più ampio. Queste cose in Serie A le paghi e però noi siamo pronti e vogliamo dare battaglia. Cercheremo di vincere la partita”.

Biglietti

Nonostante le limitazioni attualmente in vigore relative alla capienza negli stadi, i tagliandi sono disponibili nei settori di Primo Anello Rosso e Primo Anello Arancio. È possibile acquistare il proprio biglietto, fino a esaurimento posti, su singletickets.acmilan.com e sul canale online e nei punti fisici di Viva Ticket.

L’arbitro

A dirigere il match sarà Daniele Orsato della sezione di Schio, coadiuvato dagli assistenti Costanzo e Passeri. Il quarto uomo sarà Marcenaro, mentre al Var ci saranno Di Bello e Valeriani. Il fischietto veneto ha arbitrato trentotto volte la Juventus con il bilancio di ventuno vittorie, undici segni “X” e  sei sconfitte perla Vecchia Signora; ventinove i precedenti con il Milan con dieci vittorie, undici pareggi e dieci sconfitte del Diavolo.

La presentazione del match

MILANO – Domenica 23 gennaio, alle ore 20.45, allo Stadio “Giuseppe Meazza”, andrà in scena Milan – Juventus, big match della ventitreesima giornata, la quarta del girone di ritorno, del campionato di calcio di Serie A 2021/2022. I rossoneri sono reduci dalla rocambolesca sconfitta casalinga per 1-2 contro lo Spezia e sono secondi in classifica, a due lunghezze dalla capolista Inter ma con una partita in più, con 48 punti, frutto di quindici vittorie, tre pareggi e quattro sconfitte; 27 gol fatti e 25 subiti. Nelle ultime cinque sfide hanno vinto quattro volte e perso una siglando diciassette reti e incassandone cinque. Perdere significherebbe vedere allontanare le speranze di Scudetto e far rientrare nella corsa a un posto in Champions la Juventus. In settimana i bianconeri si sono qualificati ai quarti di finale della Coppa Italia battendo la Sampdoria per 4-1. In campionato vengono dal successo casalingo per 2-0 contro l’Udinese, firmata Dybala e McKennie, e sono quinti in classifica con 41 punti, frutto di dodici vittorie, cinque pareggi e cinque sconfitte; 34 gol fatti e 21 subiti. Il bilancio delle ultime cinque sfide é di tre vinte, una pareggiata e una persa con dodici gol fatti e nove subiti.  Sono, complessivamente, 299 i precedenti tra le due compagini con il bilancio di 99 successi del Milan, 87 pareggi e 299 affermazioni della Juventus. L’ultima vittoria del Milan a San Siro risale al  7 luglio 2020, mentre nella passata stagione la Juventus si impose per 1-2.  All’andata, lo scorso 19 settembre,  finì 1-1 con reti di Morata e Rebic.

QUI MILAN – Pioli ritrova Tonali, che ha scontato il turno di squalifica, e Romagnoli, negativizzato al Covid, ma dovrà rinunciare ancora a Kessie e Ballo-Touré, che partecipano alla Coppa d’Africa, oltreché agli indisponibili Kjaer, Pellegri, Plizzari e  Tomori. Il Milan dovrebbe scendere in campo col tradizionale modulo 4-2-3-1 con Maignan in porta e difesa composta dalla coppia centrale Kalulu-Romagnoli a e ai lati da Calabria e Theo Hernandez. In mediana Krunic e Tonali. Sulla trequarti Messias, Brahim Diaz e Leao di supporto all’unica punta Ibrahimovic.

QUI JUVENTUS – Allegri dovrà fare a meno degli infortunati Bonucci, Chiesa ma Ramsey, tornato negativo al Covid. Probabile modulo 4-4-2 con Szczesny in porta e difesa composta dalla coppia centrale Chiellini- de Ligt  e sulle fasce da Cuadrado e Pellegrini. In mezzo al campo Locatelli e Bentancur, sulle corsie McKennie e Kulusevski. Davanti Dybala e Morata.

Le probabili formazioni di Milan – Juventus

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabtia, Kalulu, Romagnoli, Theo Hernandez; Tonali, Krunic; Messias, Brahim Diaz, Leao; Ibrahimovic. Allenatore: Pioli

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Chiellini, Pellegrini; McKennie, Locatelli, Bentancur, Kulusevski; Dybala, Morata. Allenatore: Allegri

Curiosità

Zlatan Ibrahimović – uno degli ex di giornata con 70 presenze e 23 gol con la maglia della Juventus in Serie A tra il 2004 e il 2006 – ha realizzato due gol contro i bianconeri nel torneo, entrambi a San Siro con il Milan (ottobre 2010 e luglio 2020). Ibra potrebbe diventare il marcatore più anziano a segnare contro la Juventus in Serie A (40 anni e 112 giorni domenica), superando Silvio Piola (39 anni e 174 giorni nel 1953). Ante Rebić ha segnato nelle sue ultime tre sfide di campionato contro la Juventus: nell’era dei tre punti a vittoria (dal 1994/95) solo Mauro Icardi ha trovato il gol in più match consecutivi contro i bianconeri in Serie A. Quello della gara d’andata a oggi rappresenta l’ultimo gol in campionato dell’attaccante croato. Rafael Leão è stato coinvolto in gol in ciascuna delle sue ultime quattro presenze con il Milan in tutte le competizioni (tre reti, due assist), un record per lui in rossonero. Leão – il giocatore che ha più dribbling riusciti in campionato con 50 – ha preso parte a una rete rossonera in ciascuno degli ultimi due precedenti a San Siro tra Milan e Juventus. Tutte e cinque le reti di Olivier Giroud in Serie A sono arrivate in casa: nella storia della competizione, solo Rocco Ranelli (8), Mario David (6) e Paolo Di Canio (6) hanno realizzato più reti dell’attaccante francese con la maglia del Milan senza mai andare a segno a trasferta. Per due giocatori rossoneri l’ultima marcatura interna in Serie A è arrivata contro la Juventus: Davide Calabria (gennaio 2021) e Alessandro Florenzi (maggio 2019, con la maglia della Roma). Fonte: Milan

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro Milan – Juventus, valido per la ventitreesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2021/2022, verrà trasmesso in diretta e in esclusiva su DAZN. Sarà visibile per i suoi utenti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, e, sempre grazie all’applicazione, su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S), al TIMVISION BOX oppure ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick.