Juventus – Udinese 2-0: in gol Dybala e McKennie

1623

Juventus Udinese cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Juventus – Udinese del 15 gennaio 2022 in diretta: con una rete per tempo la squadra di Allegri centra il successo nella 22esima di campionato

TORINO – Sabato 15 gennaio, alle ore 20.45, all’Allianz Stadium di Torino, andrà in scena Juventus – Udinese, anticipo serale della ventiduesima giornata, la terza del girone di ritorno, del campionato di calcio di Serie A 2021/2022.

Cronaca in tempo reale

RISULTATO IN DIRETTA: JUVENTUS - UDINESE 2-0

SECONDO TEMPO

45' 3' La Juve, al termine di una gara controllata fin dall’inizio, conquista i 3 punti con le reti di Dybala nel primo tempo e McKennie nella ripresa. Grazie per averci seguito, alla prossima!

45' Ci saranno tre minuti di recupero.

44' Success vicino al goal. Contropiede dell'Udinese condotto da Beto, disturbato da Rugani, serve il numero 7 che calcia con il mancino non trova la porta di pochissimo.

40' Per gli ultimi minuti Cioffi decide per l'ingresso di Samardžic, prende il posto in mezzo al campo di Arslan

37' Finisce la buona partita di Bentancur, al suo posto dentro Rabiot.

36' Entrano Jajalo e Success per Wallace e Soppy.

34' Azione insistita dei bianconeri, De Sciglio mette dentro un pallone morbido che McKennie insacca di testa! La Juve raddoppia!

32' Ammonito Zeegelaar, che colpisce in volto Dybala.

30' Bernardeschi calcia a giro con il sinistro, Padelli para. 

28' La Juve ha tentato 497 passaggi in questa partita, un dato più alto rispetto alla sua media stagionale di 496.9 nella Serie A.

21' Entra Pussetto, prende il posto di Deulofeu

19' Entra Morata, esce Kean

16' Punizione potente sul primo palo del colombiano da posizione defilata, respinge Padelli.

11' Fuori Pellegrini, dentro De Sciglio

8' Deulofeu ci prova su calcio piazzato, ma non crea alcun pericolo per la porta di Szczesny.

1' Comincia il secondo tempo. Entrano Locatelli e Bernardeschi, escono Arthur e Kulusevski

PRIMO TEMPO

45' 2' Il primo tempo finisce con il vantaggio della Juve per 1-0. A più tardi per la cronaca della ripresa.

45' Ci saranno due minuti di recupero.

40' I padroni di casa stanno amministrando il finale di tempo senza grandi difficoltà.

38' Cartellino giallo anche per Cioffi per le continue proteste nei confronti del direttore di gara.

36' Deulofeu recupera palla e serve Beto, che non ci pensa due volte a scaricare il destro verso la porta; tiro un po' strozzato e nessun problema per Szczesny.

35' Cartellino giallo anche a Soppy: intervento in ritardo dell'esterno dei friulani su Arthur.

34' Ammonito Kean.

30' Va in archivio la prima mezz'ora. Tantissimo possesso palla (67% nei primi 15 minuti) da parte dei bianconeri che hanno sbloccato il risultato con Dybala; ospiti molto rinunciatari in fase offensiva.

26' Calcio di punizione battuto da Cuadrado, si fa sotto Kulusevski ma la difesa avversaria respinge.

23' Ammonito Arthur. Fallo tattico del centrocampista che interrompe il contropiede di Deulofeu.

19' Vantaggio per i bianconeri! Azione veloce dei bianconeri al limite, scambio di Kean con Dybala che con il piatto è bravo a battere freddamente Padelli in uscita! 1-0 per la Juventus.

17' Cross sul secondo palo di Cuadrado, traiettoria che trova la testa di Kean che viene, però, contrastato da Soppy.

15' Partita molto tattica, la Juve ancora non riesce a trovare la giocata giusta dei suoi attaccanti per sbloccare il risultato.

10' I primi dieci minuti di gioco sono trascorsi senza colpo ferire da entrambe le parti.

9' Deulofeu cerca di mettere in mezzo per Beto, ma il risultato è un nulla di fatto: Szczesny ribatte con il pugno.

8' I friulani tentano di allentare la tensione della Juve ma non riescono a fraseggiare; Vecchia Signora subito alla riconquista della palla.

7' McKennie ci prova, ma il tiro è alto.

6' È già chiaro lo "spartito" della gara: Udinese chiusa nella sua trequarti e padroni di casa che, con il giro palla, cercano lo spiraglio giusto per colpire.

3' Gli uomini di Allegri si sono subito riversati nella metà campo dell'Udinese; Juve che vuole cercare subito il goal.

1' La partita è cominciata! 

Buonasera a tutti dallo Juventus Stradium. Le squadre sono in campo: tra pochi minuti avrà inizio la gara tra Juventus e Udinese. Obiettivo 3 punti per la squadra di Allegri dopo la cocente delusione in Supercoppa contro l'Inter. L’ultima doppietta segnata in Serie A da Moise Kean è arrivata proprio in un match casalingo contro i friulani, allo Stadium nel marzo 2019. Sabato 15 gennaio alle ore 19.45 le formazioni ufficiali, dalle 20.45 la cronaca con commento in diretta della partita.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Rugani, Pellegrini (De Sciglio 11' st); McKennie, Arthur (Locatelli 1' st), Bentancur (Rabiot 37' st), Kulusevski (Bernardeschi 1' st); Dybala, Kean (Morata 19' st). All. Allegri

UDINESE (3-5-2): Padelli; Perez, Nuytinck, Zeegelaar; Soppy (Success 36' st), Arslan (Samardžic 40' st), Walace (Jajalo 36' st), Makengo, Udogie; Deulofeu (Pussetto 21' st), Beto. All. Cioffi  

Reti: Dybala 19' pt, McKennie 34' st

Ammoniti: Arthur 23' pt, Kean 34' pt, Soppy 35' pt, Cioffi 38' pt, Zeegelaar 32' st

Recupero: 2' pt, 3' st

I convocati della Juventus

Portieri: Szczesny, Pinsoglio Perin.
Difensori: De Sciglio, Chiellini, De Ligt, Cuadrado, Alex Sandro, Pellegrini, Rugani, De Winter.
Centrocampisti: Arthur, McKennie, Bernardeschi, Rabiot, Locatelli, Bentancur, Kulusevski.
Attaccanti: Morata, Dybala, Kean, Kaio Jorge.

Le dichiarazioni di Allegri

L’Udinese è una squadra fisica e che difende molto bene. Sarà una gara diversa da quelle che abbiamo giocato contro l’Inter e la Roma. Dobbiamo avere pazienza, giocare con lucidità e precisione tecnica, cercare di vincere per provare ad invertire i risultati che fino ad ora abbiamo fatto contro le squadre medio-piccole. Dobbiamo essere più bravi in questi incontri, perché mancano gli spazi e c’è un po’ meno attenzione. Domani ci saranno sicuramente dei cambiamenti. I ragazzi stanno quasi tutti abbastanza bene a parte Danilo che non è ancora a disposizione e Bonucci che nell’allenamento di ieri ha avuto un risentimento e lo riavremo dopo la sosta. Pellegrini è pronto, potrebbe giocare dall’inizio. Rientrano Szczesny e Cuadrado, mentre al centro della difesa giocheranno de Ligt e Rugani. Ho un dubbio tra Kulusevski e Bernardeschi. McKennie l’altro giorno ha fatto 16 km, sono tanti, è cresciuto così come tutta la squadra. Dybala è un giocatore straordinario, da cui mi aspetto molto in fase realizzativa e non solo. Rabiot? A San Siro ha fatto una buona partita, giocando uno contro uno su Barella a tutto campo. É un centrocampista votato al sacrificio. La rosa della Juve è questa e con questi giocatori arriveremo alla fine della stagione nel migliore dei modi: dobbiamo cercare di entrare nei primi quattro posti, avanzare in Champions League e poi la Coppa Italia che inizia a breve. Stiamo crescendo come squadra e stiamo lavorando bene, con il massimo impegno. Domani spero di festeggiare questo traguardo nel migliore dei modi. Ci sono state tante partite meravigliose in questi anni, ma se ne devo scegliere una dico la vittoria 3-1 a Madrid in Champions League (stagione 2017/2018), anche se alla fine uscimmo dalla competizione”.

Le dichiarazioni di Cioffi alla vigilia

Le parole d’ordine sono sacrificio e volontà, quello che i ragazzi hanno messo nell’ultima partita. Abbiamo vissuto e stiamo vivendo una situazione surreale ma non vogliamo dare spazio ad alibi e scuse. Daremo il massimo. Nove scudetti su dieci vengono da una striscia di tredici risultati consecutivi. A mio avviso la parola “fatica” non esiste in squadre del calibro della Juventus. Sono guerrieri e mentalmente potrebbero giocare una partita al giorno. Ci aspettiamo una Juventus arrabbiata per la sconfitta in Supercoppa che partirà forte e che vorrà chiudere la gara subito. Tornando a noi, sono state settimane durissime. Il primo allenamento con la squadra “completa” lo abbiamo fatto due giorni fa, ad oggi sono tutti disponibili bisogna vedere come lo sono. Dal 30 dicembre sto facendo l’allenatore 2.0. Devo ringraziare tantissimo lo staff medico, con a capo il dott. Tenore, perché hanno dato il massimo in questi giorni. La società ha fatto il massimo per metterci a nostro agio. C’è un motto che mi porto dietro ‘per aspera ad astra – attraverso le asperità fino alle stelle’, dobbiamo faticare per raggiungere i nostri obiettivi”

L’arbitro

A dirigere il match sarà Antonio Giua di Sassari, coadiuvato dagli assistenti Raspollini e Di Gioia. Quarto uomo Fourneau. Al Var Chiffi, suo assistente Cecconi. Il fischietto sardo ha arbitrato tre volte l’Udinese con il bilancio di due vittorie e una sconfitta dei friulani. Due i precedenti con la Juventus con altrettanti successi dei bianconeri.

La presentazione del match

La squadra di Allegri é chiamata a riscattare subito la cocente delusione per la sconfitta rimediata all’ultimo respiro in Supercoppa. In campionato viene, invece, dal pirotecnico 3-4 all’Olimpico contro la Roma ed é quinta in classifica con 38  punti, frutto di undici vittorie, cinque pareggi e cinque sconfitte; 32 gol fatti e 21 subiti. I friulani sono reduci dalla sconfitta casalinga per 2-6 contro l’Atalanta e sono quattordicesimi, a pari merito con la Sampdoria ma con due partite da recuperare, a quota 20 punti, con un cammino di quattro partite vinte, otto pareggiate e cinque perse; 28 reti segnate e 34 subite. Sono 46 i precedenti, a Torino, tra le due compagini, con il bilancio di 35 vittorie della Juventus, 4 pareggi e 7 affermazioni dell’Udinese. Nella passata stagione, a Torino, la Vecchia Signora si impose col risultato di 4-1 con doppietta di Cristiano Ronaldo. La gara di andata, invece, alla prima giornata, finì 2-2.

QUI JUVENTUS – Allegri dovrà rinunciare agli infortunati Chiesa e Ramsey. Probabile modulo 4-4-2 con Szczesny in porta e difesa composta dalla coppia centrale Bonucci – de Ligt  e sulle fasce da Cuadrado e De Sciglio. In mezzo al campo Locatelli e Bentancur, sulle corsie Kulusevski e McKennie. Davanti Dybala e Kean.

QUI UDINESE –  Cioffi dovrà fare a meno di Pereyra e valutare le condizioni di Makengo, Nestorovski, Samardzic, Silvestri e Zeegelaar. Tornati negativi al Covid nove giocatori. Potrebbe far scendere la squadra in campo con il modulo 3-5-2 con Silvestri in porta e difesa composta da Perez, Nuytinck e Zeggelaar. In cabina di regia Walace con Arslan e Makengo; Molina e Udogie sulle fasce; Deulofeu e Beto in attacco.

Le probabili formazioni di Juventus – Udinese

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, de Ligt, De Sciglio; Kulusevski, Locatelli, Bentancur, McKennie; Dybala, Kean. Allenatore: Allegri.

UDINESE (3-5-2): Silvestri; Perez, Nuytinck, Zeeggelar; Molina, Arslan, Walace, Makengo, Udogie, Deulofeu, Beto. Allenatore: Cioffi.

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro Juventus – Udinese, valido per la ventiduesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2021/2022, verrà trasmesso in diretta e in esclusivo su DAZN. Sarà visibile per i suoi utenti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, e, sempre grazie all’applicazione, su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S), al TIMVISION BOX oppure ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick. La gara sarò visibile anche su Sky Sport Uno (202 del satellite), Sky Sport Calcio (203 del satellite), Sky Sport (251 del satellite) e Sky Sport 4K (213 del satellite).

Articoli correlati