NASCAR Whelen Euro Series 2021: il bilancio della Solaris Motorsport

48
american festival roma
podio American Festival Roma – Credits: NASCAR Whelen Euro Series

Francesco Sini: “Speriamo di aver pareggiato i conti con la sfortuna e poter ricominciare il prossimo anno subito al top”

CAMPAGNARO DI ROMA – Si è chiusa sul circuito amico di Vallelunga la stagione 2021 della NASCAR Whelen Euro Series, che ha visto la Solaris Motorsport schierare per la prima volta due vetture al via di tutti i 7 appuntamenti in calendario. Sulla Camaro #12 che reca i colori che hanno reso celebre la scuderia pescarese, si sono alternati l’esperto Francesco Sini e la debuttante Alina Loibnegger, mentre sulla Mustang #27 Pierluigi Veronesi ha lottato per le prime posizioni della EuroNASCAR 2.

Anche a Vallelunga, Francesco Sini ha mostrato un alto potenziale ma la dea bendata non è stata dalla sua parte. Risolti i problemi di motore che affliggevano la Camaro sin dallo scorso weekend di Zolder, l’ultimo round della stagione ha visto il ritorno di “Ringhio”. Sesto nel primo giro, Sini è stato colpito per ben due volte dagli avversari e costretto così a rimontare dal fondo per ben due volte. Sorpassi e tanta tenacia hanno caratterizzato la gara di Sini, bravissimo a cogliere sotto la bandiera a scacchi la Top10 assoluta. Nonostante abbia corso un weekend in meno e abbia dovuto fare i conti con tanta sfortuna in gara, Francesco ha chiuso la stagione ad un’incollatura dai primi 10. “E’ stato un anno intenso, direi. Abbiamo spesso mostrato un ottimo potenziale ma ogni volta abbiamo dovuto abbandonare i sogni di gloria: una volta un guaio al motore, una volta una foratura, o un contatto, o magari la pioggia improvvisa. Piccoli intoppi che ci hanno tenuti lontani dai risultati che avremmo meritato. Ci è mancato il risultato di rilievo, ma abbiamo lavorato bene e mi sento fiducioso per il futuro. Speriamo di aver pareggiato i conti con la sfortuna e poter ricominciare il prossimo anno subito al top.”, ha detto il pilota italiano

In EuroNASCAR 2 la giovanissima Alina Loibnegger ha fatto il suo debutto con gli oltre 450cv della NASCAR Whelen Euro Series. La 26enne austriaca ha dimostrato una solida crescita gara dopo gara. Grazie anche alle due vittorie di Vallelunga, Alina è stata protagonista fino all’ultima gara dell’esaltante duello tutto al femminile del Lady Trophy. La Loibnegger è riuscita a conquistare anche diversi podi del trofeo dedicato ai Rookie, chiudendo al sesto posto di classe la sua prima stagione in EuroNASCAR.

Sempre nella seconda divisione, Pierluigi Veronesi ha vissuto un’ottima annata che l’ha visto protagonista della parte alta della classifica. Anche a Vallelunga, il pilota di Persiceto ha dimostrato un ottimo passo gara, transitando di rimonta al quinto posto in Gara 2. Con due Top5 e ben sette Top10 in 14 round, Veronesi ha portato la sua Mustang al settimo posto finale in campionato, arrivando all’ultimo appuntamento della stagione ancora in lizza per la corona europea.

La NASCAR Whelen Euro Series da appuntamento a tutti i suoi fans al 2022, quando sarà il circuito tedesco di Hockenheim, teatro di ottimi ricordi in casa Solaris Motorsport- nel 2014 Sini si laureò Campione continentale dell’EuroV8 – ad ospitare il primo appuntamento della nuova stagione.

Articoli correlati