Nastasic: ”Niente firma. E non c’è solo la Fiorentina”

258

Arrivano dalla Serbia nuove, brevi, dichiarazioni del difensore del Partizan Matija Nastasic, per qualcuno da considerarsi ormai un giocatore della Fiorentina, in arrivo a gennaio. Il 17enne serbo, che nei giorni scorsi aveva ammesso di essere stato a Firenze e di aver incontrato Corvino, adesso getta acqua sul fuoco: “Non ho firmato” ribadisce alla Blic. “Penso solo al Partizan.

La trattativa non è finita, ma ci sono altre squadre in gioco, non solo alla Fiorentina”, ha detto Nastasić. Intanto il diesse della Fiorentina lo esalta.

“Siamo ottimisti su Montolivo perché conosco il giocatore e i suoi procuratori, ma sono perplesso sui tempi richiesti. Accettiamo comunque la richiesta di pazienza. Il mio rinnovo? La firma non c’è, ma è come se ci fosse, siamo già d’accordo col presidente. De Silvestri? Molti erano arrabbiati quando non è arrivato Ebouè, ma ora si rendono conto delle sue qualità. Lui, Ljajic, Babacar, Cerci e Jovetic dimostrano che questa squadra guarda al futuro. Lecce?

Ci mancano giocatori importanti, anche Natali forse non sarà disponibile. Ljajic? Il Partizan lo seguo tanto sin dalle giovanili, lo vidi al Nereo Rocco e quando ebbi la possibilità di prenderlo anticipai un’agguerrita concorrenza. Spero faccia bene, perché ci puntiamo tanto, anche economicamente è costato 5,5 milioni, una bella cifra. Nastasic-Munoz? L’argentino potevamo prenderlo, ma mi sembrava un investimento eccessivo visti i problemi al ginocchio. Nastasic ha qualità che raramente ho visto in un ’93. Il presidente? E’ come se ci fosse, la società è sempre più vicina alla squadra. Donadel? Gli ho detto che se voleva poteva cercare un’altra squadra, non lo vedevo felice, ma lui ha detto di volersi giocare le sue carte, e noi non possiamo che esserne fellici.”

[Simone Bargellini – Fonte: www.violanews.com]