Palermo, determinante potrebbe essere il “fattore K”

218

Il Leit-motiv di Palermo-Brescia, che si gioca domani alle 12,30, allo Stadio “Rigamonti” di Brescia, per Delio Rossi, è sempre lo stesso: Kasami o Liverani? Si perchè il tecnico di Rimini, dovrà fare i conti, anche con la situazione del reparto avanzato che al momento può contare solo su Abel Hernandez e Massimo Maccarone, ricordando che subito dopo l’impegno di campionato, giovedì, il Palermo affronta la trasferta contro lo Sparta Praga, per il primo incontro della fase a gironi di Europa League.

Allora, cosa sarà meglio? Le geometrie di Liverani o la corsa, la tecnica e la potenza di quello che La Gazzetta dello Sport, chiama il “fattore K”? Pajtim Kasami, il “fattore K” per l’appunto, schierato nel ruolo di definitore, con un’unica punta, fin’ora è stato Hernandez, abilissimo a sfruttare le sue doti di “rapace” in aerea di rigore e di grande velocità, è stato determinante nelle gare fin qui disputate e dunque Delio Rossi ci starebbe pensando. Kasami in campo con Hernandez, permetterebbe a Massimo Maccarone, che comunque non è da escludere a partita in corso, di mantenersi “più fresco”, in vista di gioved’ prossimo. Ovviamente, non è da escludere che l’allenatore rosanero opti per Liverani in campo, riproponendo dunque, il tandem d’attacco, Hernandez-Maccarone. Delio Rossi, nell’amichevole di giovedì, ha provato entrambe le soluzioni, ma il dubbio, quasi certamente, sarà sciolto solo all’ultimo.

[Maria Concetta Casales – Fonte: www.tuttopalermo.net]

Articoli correlati