Palermo-Genoa, le dichiarazioni dei due tecnici nel pre partita

324

PALERMO –  In vista di Palermo-Genoa, in programma oggi allo stadio Renzo Barbera alle ore 15, i due tecnici, Ivan Juric e Diego Bortoluzzi, hanno presentato la gara.

Juric: “Una gara da non sbagliare”

Il sito ufficiale del Genoa ha pubblicato una intervista a Juric, sostitutiva del tradizionale appuntamento con gli organi della stampa, dove il tecnico croato ha definito quella di oggi la “partita della vita”. Una gara che non non si può sbagliare. Chei  rossoblù hanno preparato nel ritiro di Torre del Grifo, dove si trovano da lunedì scorso. L’allenatore si é detto molto soddisfatto per l’impegno e il lavoro visti nel corso della setimana.

Quale Palermo?

Cosa si aspetta Juric dalla gara di oggi? Un Palermo che farà la sua partita, come d’altronde é giusto che sia. Il campionato é competitivo e nessuno regala nulla. Quindi si aspetta che i rosanero coprano molto bene gli spazi e provino a ripartire in grande velocità, come sono soliti fare. Per vincere il Genoa dovrà scendere in campo con lo stesso atteggiamento dimostrato con l’Inter domenica scorsa.

A partire dalla determinazione. Juric ha dichiarato che in questi giorni c’é stato tempo per pensare alle cose. E anche per analizzare la gara dell’andata (finita 3-4 con un rocambolesco finale, ndr). “Fu un Genoa positivo per la prestazione. Pagammo due reti su calcio piazzato e un errore individuale”, le parole del tecnico.

Bortoluzzi: “Non c’é un clima di fine stagione”

A Juric ha fatto eco il tecnico rosanero nella consueta conferenza stampa della vigilia. Il quale ha voluto sottolineare come, nonostante la matematica retrocessione, all’interno della squadra non ci sia clima da fine stagione. Anzi, i ragazzi vogliono finire bene, e lo stanno dimostrando con l’impegno che mettono durante gli allenamenti. Bortoluzzi ha dichiarato che il Palermo la gara contro il Genoa con numerose assenze, cosa alla quale é ormai abbastanza abituato. E che manderà in campo chi pensa possa dare di più sulla base di quello che ha visto durante la settimana. Indipendentemente dall’età o altro.