Palermo, Nocerino: “Quando c’era Zenga, ho chiesto alla società di essere ceduto”

Antonio Nocerino, centrocampista del Palermo, è intervenuto, ieri pomeriggio, in studio, nel corso della trasmissione sportiva Tgs Studio Sport. Al giocatore napoletano, sono state fatte molte domande, sia sul piano professionale, che personale. Quello che è emerso, a parte, ma questo lo sapevamo già, che Nocerino è davvero un grande professionista, è che lui è davvero un ragazzo molto semplice, con una vita dedicata al suo lavoro e alla sua famiglia, sua moglie e a figlia sono il suo unico hobby, e con una grandissima passione per tutto ciò che riguarda Napoli.

Di Napoli adora tutto: la città, la musica, il calcio e soprattutto Maradona, il suo, unico, grande idolo. “Maradona prima di tutto e di tutti” sono state le sue parole. Antonio ha anche ammesso che c’è stato un momento in cui ha pensato di lasciarlo il Palermo. Quando in panchina c’era Walter Zenga, alla società, lui, aveva proprio chiesto di esser ceduto, poi l’avvento di Rossi, alla guida tecnica della squadra, ha cambiato totalmente le cose. Al giocatore è statto chiesto cosa pensa del fatto che quest’anno il Palermo, gioca meglio fuori casa che dentro casa.

“Io non credo che ci sia un Palermo che gioca meglio fuori casa e uno che stenta dentro casa, si è trattato solo di episodi e considerando che sono state giocate pochissime partite, credo che non si possa parlare di questa cosa in questo modo”. Poi ha anche parlato del suo compagno di squadra, Javier Pastore. “Javier è un bravissimo ragazzo, serio e molto professionale e poi ha una gran bella famiglia alle spalle che lo aiuta e che io conosco molto bene. E’ un grande, ma ha vent’anni e bisogna lasciarlo tranquillo”. Non è mancata una battuta sul suo contratto, che andrà in scadenza tra un anno e mezzo.

“Io a Palermo sto benissimo, Palermo è come Napoli, mia moglie, anche lei, qui sta benissimo, ma non dipende solo da me, vedremo”. E Angello Morello, a tal proposito, ha detto alcune parole che vogliamo riportare. “Vedi Simplicio, è andato via da Palermo, per fare la tribuna a Roma, pensaci bene”. E noi ci accodiamo, perchè oggi, Antonio Nocerino a Palermo è uno molto apprezzato, soprattuttto da quando c’è Delio Rossi ed è anche un perno indispensabile nell’assetto tecnico. Dunque, Antonio, pensaci bene a quello che vuoi fare!

[Maria Concetta Casales – Fonte: www.tuttopalermo.net]