Parolo: “Dispiace perché le occasioni migliori le abbiamo avute noi e tutte nel finale”

Al termine dell’incontro tenutosi a Fidenza con Gene Gnocchi (da lui conosciuto durante una puntata di ‘Gnok Calcio Show’, nella quale il comico apprezzò particolarmente la sua verve) e Gigi Maifredi, Marco Parolo si è soffermato davanti alle telecamere di Parma Channel sul momento dei crociati, a pochi giorni dal pareggio con il Chievo e il mirino già puntato sulla sfida di Udine.

«Un po’ di amaro in bocca e di rammarico è rimasto, perché in una gara in casa– spiega – si deve sempre pensare ad ottenere il bottino pieno. Il Chievo si è dimostrato ostico, difendendosi bene, noi ci siamo sbloccati nella ripresa mettendo in mostra un’ottima condizione fisica ma non è bastato. Dispiace perché le occasioni migliori le abbiamo avute noi e tutte nel finale. Ora dobbiamo trasformare questo pizzico di rimpianto in rabbia per una trasferta molto difficile. Sono una squadra che gioca in modo speculare al nostro, Muriel ha già segnato alla Lazio e noi lo ricordiamo molto bene per quanto fece al Tardini l’anno scorso. Di Natale ha voglia di sbloccarsi, ma noi andiamo a Udine per vincere e dare valore al pareggio con il Chievo. Sarà una bella gara, aperta, da vedere».

Il Parma, però, è pronto: «Sono soddisfatto del lavoro che svogliamo ogni giorno, il gruppo è coeso e siamo ben rodati per un campionato da affrontare al massimo. Se ognuno di noi riuscirà ad esprimere il massimo delle proprie potenzialità, sarà un Parma da parte sinistra della classifica. Dobbiamo però stare attenti a non mollare mai la presa, non possiamo permettercelo»

I centrocampisti, forse più che in passato, sono chiamati ad una doppia missione: fare filtro e rendersi pericolosi in zona gol. «Con la qualità sei singoli di quest’anno, Antonio su tutti, le occasioni non mancheranno e l’abbiamo già visto con il Chievo. Dovremo aggiustare la mira. Avevo promesso 5-6 gol in questa stagione e intendo mantenere la promessa, domenica ho respirato profumo di gol senza ottenerlo».

[Sito Ufficiale Fc Parma – Fonte: www.fcparma.com]