Pellegrini: “Guai a pensare di esser già qualificati, Yaya Tourè è pronto”

272

manchester city bandiera

MANCHESTER – La sensazione è chiara. Dopo l’andata degli ottavi di finale il Manchester City ha più di un piede e mezzo ai quarti di finale ma, Pellegrini, non si fida della Dinamo Kiev e ha parlato cosi in conferenza stampa: “Abbiamo parlato fra di noi ieri e oggi di quello che dobbiamo fare domani. Non dobbiamo giocare pensando al risultato dell’ andata, ma come se fossimo sullo 0-0 per provare a vincere anche domani. Dobbiamo approcciare la gara in questo modo. La cosa più importante è non pensare di essere già qualificati adesso. Giochiamo contro una grande squadra che sa come affrontare questo genere di partite. Il primo obiettivo per noi deve essere la qualificazione, abbiamo la fiducia e la convinzione di poter proseguire il nostro cammino in Champions League”.

Alcune indicazioni anche sulle condizioni dei singoli: “Yaya Toure è a posto e domani può giocare. Non ha problemi. Nasri, Delph e De Bruyne credo potranno rientrare dopo la pausa per le Nazionali”.

Insieme a Pellegrini ha parlato anche Hart: “Inseguiamo questo obiettivo da alcuni anni, ci siamo vicini ma non è ancora fatta. Sarà una partita difficile, ma siamo pronti e vogliamo scrivere la storia di questa competizione”.

Anche il portiere non si fida della Dinamo Kiev:

“La Dinamo ha giocato ora alcune partite e sta bene. Il 3-1 dell’andata è un ottimo risultato per noi, ma ci rimangono 95 minuti nei quali lottare per scrivere la storia del nostro club. Loro hanno ali pericolose e il fatto che giochino in Champions League testimonia la loro forza. Sono una squadra pericolosa e noi lo sappiamo bene. Non sarà di certo facile, ma noi dobbiamo credere di potercela fare, altrimenti è inutile giocare. Posso parlare solo per me, ma è molto emozionante poter disputare questo genere di partite, siamo vicini alla qualificazione e speriamo davvero di scrivere la storia del nostro club”.

Articoli correlati