Pescara, Bizzarri: “Non c’era il rigore, Pepe è un grande acquisto”

Il portiere del Pescara chiarisce l’episodio contestato dalla squadra napoletana e parla della partita e del nuovo acquisto

BizzarriPESCARA – Intervenuto in mix zone al termine di Pescara-Napoli, il portiere biancazzurro Bizzarri, ha fatto un’analisi del match, elogiando i suoi compagni per la prestazione.

Nello stesso tempo ha affrontato più da vicino l’episodio del rigore prima concesso da Rocchi quindi annullato su segnalazione dei suoi assistenti. Infine un suo commento sul neo acquisto Simone Pepe.

“Giochiamo per vincere, tutte e due le squadre hanno giocato una grande partita, abbiamo avuto tutte e due l’occasioni per poter segnare, il pareggio credo sia il risultato giusto. Al di là del risultato siamo contenti perchè l’approccio di tanti giocatori giovani con la serie A è stato positivo, quando abbiamo avuto l’occasione di giocare abbiamo giocato e quando c’è stato da soffrire abbiamo sofferto. Sarà un cammino lungo. Nell’intervallo ci siamo detti che bisogna andare avanti così. Non è facile contro un avversario così mantenere certi equilibri. Buon gioco e voglia di correre. Il pareggio è il risultato più giusto”. 

Sul rigore prima concesso al Napoli

“L’assistente aveva fischiato fallo su di me, si vede chiaro che un giocatore del Napoli finisce sopra di me nell’area piccola, non ci sono discussioni. L’assistente l’aveva comunicato all’arbitro che era fallo al portiere, lui lo ha ascoltato e non ha fischiato il rigore. Sono stati tutti e due bravi, l’assistente nel vedere la carica al portiere e l’arbitro nel tornare sui suoi passi. Era una giocata pericolosa”. 

Su Pepe

“Simone è un ragazzo che conosco molto bene, ci può dare una grande mano. Ha un’idea di gioco simile a quella che hanno i miei compagni di squadra. Penso che è un grande acquisto, un ragazzo molto motivato, ci darà una mano”. 

Come vedi il Pescara?

“Abbiamo le carte in regola per salvarci, abbiamo i giocatori, una chiara visione del calcio. Non sarà facile però siamo molto convinti che si può fare. Abbiamo voglia di fare una grande annata”.