Pre Olimpico basket, Portorico-Italia 80-69: cronaca e risultato

43 0
italia portorico basket
italia vs portorico basket – Credit: FIP

Gli Azzurri non superano l’ultimo ostacolo complicando la strada, in semifinale affronteranno il 6 luglio la Lituania

Italia-Lituania si giocherà. Lo scontro però sarà una delle due semifinali al Torneo Pre Olimpico di San Juan. Gli Azzurri non riescono a superare l’ostacolo Portorico cedendo col punteggio di 80-69 in un Coliseo delle grandi occasioni e nel giorno dell’Indipendenza del Paese (che coincide con quello degli Stati Uniti essendo l’isola uno Stato libero associato e territorio non incorporato degli USA). Il match si disputerà sabato 6 luglio alle ore 22.00 italiane live DAZN, Sky Sport Max e Now.

Si complica dunque la strada dell’Italbasket, che dovrà battere i baltici in un dentro-fuori che ci si auspicava potesse arrivare il più tardi possibile. La squadra di coach Kazyz Maksvytis ha fatto bottino pieno battendo il Messico 96-84 nella prima giornata dopo 25 minuti di equilibrio e poi la Costa d’Avorio 97-93 allo sprint finale dopo una rimonta negli ultimi 10 minuti.

Le dichiarazioni

Così il CT Gianmarco Pozzecco: “Prima di tutto voglio fare i complimenti al Portorico per l’ottima partita e per l’ambiente incredibile che abbiamo trovato qui al palazzetto. I nostri avversari hanno meritato di vincere e non ho nulla da rimproverare ai miei ragazzi, che hanno dimostrato la solita attitudine e il solito impegno. Non abbiamo fatto girare la palla come facciamo di solito e in alcuni momenti abbiamo avuto un po’ troppa fretta sbagliando qualche tiro aperto. Poi il Portorico, con Alvarado e Clavell, ha messo tiri da tre incredibili. Ora vogliamo vincere la semifinale contro la Lituania, grande squadra, e tornare a giocare di nuovo contro il Portorico“.

Marco Spissu: “Congratulazioni al Portorico per la vittoria. Ora per noi è tempo di riposare, riguardare i video per fare piccoli aggiustamenti e tornare in campo sabato per affrontare la Lituania e tornare nuovamente in campo domenica contro il Portorico. Personalmente sarà la prima volta contro i baltici, squadra molto forte. Vogliamo giocarci le nostre carte fino in fondo“.

Cronaca della partita

Gara elettrica fin dalle prime battute. Waters e Alvarado fanno correre il Portorico ma gli Azzurri rispondono azione su azione proponendo una buona difesa. Un solo punto divide le due formazioni dopo i primi 10 minuti (15-14). Dagli spalti deserti contro il Bahrain al pienone il passaggio è forte e all’Italia occorre fare i conti con il calore del pubblico “Boricuas“. Danilo Gallinari apre con una master class il secondo quarto: gioco da tre, canestro in step-back e assist a Ricci. Poi ci pensa Abass con due triple in fila e gli Azzurri volano sul +6 (21-27). L’esplosività di Alvarado è un bel rebus ed è lui ad infiammare il Coliseo quando fornisce l’assist a Pineiro per il 26-27. Si corre tanto e Mannion si adegua con un canestro, l’assist per un Abass particolarmente ispirato (8 punti, 2 rimbalzi e un assist in appena 5 minuti in campo) e la tripla del 28-34 al 16esimo. Intanto continua il prezioso lavoro del Gallo, che manda in panchina Conditt con tre falli e poi fa 2/2 dalla lunetta arrivando in doppia cifra (10 punti). Il +5 (35-40) con cui l’Italia rientra negli spogliatoi è più che meritato.

L’avvio di secondo tempo non è dei migliori. 3-0 Portorico e due falli uno dopo l’altro per Capitan Melli. Gallinari mette un canestro prima delle due triple del sorpasso di Alvarado (44-42). E’ senza dubbio il momento più delicato del match e i boati del pubblico di certo non aiutano gli Azzurri. Il parziale di 12-3 portoricano è interrotto dalle triple di Spissu e Mannion, aria pura per l’Italia che controsorpassa (47-49) al 26esimo. Conditt si erge a protagonista ma il suo momento viene subito oscurato dalla tripla di Ricci e dal contropiede di Mannion. Alvarado e Ricci ai liberi chiudono il periodo 57-57. La tripla di Clavell spezza l’equilibrio e il gioco da tre del solito Alvarado manda l’Italia sotto di 6 (65-59) al 34esimo. Spissu risponde all’ennesima tripla di Alvarado interrompendo il flusso portoricano e Gallo accorcia ma il folletto dei Pelicans non si ferma: ancora una bomba per il 71-64. Ci prova ancopra Spissu ma Clavell mette la tripla del +10 (77-67). Non c’è più tempo, finisce 80-69. Le semifinali saranno Italia-Lituania e Portorico-Messico.

Il tabellino

Portorico-Italia 80-69 (15-14, 20-26, 22-17, 23-12)

Portorico: Pineiro* 8 (4/6, 0/1), Conditt IV* 15 (7/8, 0/1), Howard, Reed 3 (0/1, 1/2), Alvarado 29 (3/5, 7/10), Thompson ne, Ford, Clavell* 7 (2/4, 1/5), Romero* 5 (2/4), Ortiz 3 (1/1, 0/1), Toro, Waters* 10 (2/6, 2/8). All: Colon

Italia: Spissu* 9 (1/1, 2/6), Mannion 11 (2/5, 2/6), Abass 8 (1/2, 2/5), Tonut* 6 (3/5, 0/2), Gallinari 14 (5/7, 0/1), Melli* 7 (2/6, 0/3), Ricci 7 (1/4, 1/2), Bortolani ne, Caruso ne, Polonara* 3 (1/2 da tre), Pajola 2 (1/1, 0/1), Petrucelli* 2 (1/2, 0/2). All: Pozzecco

Tiri da due Pur 21/36, Ita 17/33; Tiri da tre Pur 11/28, Ita 8/30; Tiri liberi Pur 5/7, Ita 11/16. Rimbalzi Pur 40 (Ortiz 8), Ita 30 (Melli 11). Assist Pur 16 (Waters 12), Ita 22 (Spissu 5).
Usciti 5 falli: nessuno
Arbitri: Yohan Rosso (Francia), Andrés Bartel (Uruguay), Carlos Peralta (Ecuador)