Ritiro Udinese, precampionato 2018-2019: amichevoli estive

Udinese

La preparazione dei bianconeri si svolgerà in due fasi: una a Udine e l’altra in Austria. Presentato il nuovo direttore tecnico Daniele Pradè, ex Sampdoria

UDINE – Tempo di ripresa degli allenamenti in casa Udinese. Il ritrovo della squadra è stato fissato per la serata di oggi, giovedì 5 luglio. I bianconeri, agli ordini di Mister Velazquez, inizieranno la stagione 2018/2019 con tre giorni di test atletici e lavoro individuale. Lunedì 9 luglio è invece prevista la prima giornata di lavoro in gruppo al Bruseschi, con il programma del preritiro che proseguirà fino al prossimo 17 luglio.

Partenza per St Veit mercoledì 18 luglio, il ritiro in Austria durerà fino a sabato 4 agosto, quando la squadra rientrerà in Friuli per completare la preparazione in vista del primo impegno ufficiale della stagione: il Terzo Turno di Coppa Italia che precederà di circa una settimana l’esordio in campionato.

Intanto questa mattina, 5 luglio, il nuovo Responsabile dell’Area Tecnica, Daniele Pradè, che ha iniziato la sua collaborazione professionale con il club dal 1° luglio, sarà presentato nella sala stampa della Dacia Arena.

Udinese-Napoli, 22 tifosi campani a giudizio

Comincerà l’8 novembre prossimo il processo che coinvolge un gruppo di 22 tifosi del Napoli, tutti campani, rinviati a giudizio dal gup del tribunale di Udine, Daniele Faleschini Barnaba, dopo aver fatto irruzione in un settore della Tribuna laterale sud dello stadio Friuli non corrispondente ai loro biglietti, costringendo un folto gruppo di bambini e i loro accompagnatori ad abbandonare i propri posti.

L’episodio si era verificato in occasione della gara Udinese-Napoli valevole per il campionato di serie A di calcio dello scorso 26 novembre. Sono accusati di violenza privata e violenza o minaccia nei confronti degli steward che, nell’esercizio delle loro funzioni, stavano cercando di impedire loro di entrare in un settore diverso da quello indicato sul tagliando, rifiutando di abbandonare i posti abusivamente occupati.