Romagna amara per il Cagliari: decide Jimenez, al Cesena i tre punti

Terreno gelato al Manuzzi dove, dopo aver riposato la settimana scorsa per via dell’impegno del diretto avversario Inter nel mondiale per club, il Cesena riassapora il gusto della A sfidando un Cagliari in ripresa. Donadoni, come anticipato alla vigilia, affida le chiavi dell’attacco ad Acquafresca in assenza del protagonista di domenica scorsa Nené e rispolvera Pisano in difesa. I romagnoli di Ficcadenti rispondono con il tridente Jimenez-Bogdani-Giaccherini.

Dopo dieci minuti di gara ancora nessuna occasione realmente pericolosa ma Cagliari autore di una buona partenza in termini di personalità e possesso di palla. La prima occasione è tuttavia del Cesena, con Parolo che calcia al volo spedendo la sfera alta sopra la traversa; è di fatto il prologo al gol che arriva al minuto 17. Jimenez parte palla al piede dalla trequarti di campo, scambia con Giaccherini e si presenta da solo davanti ad Agazzi fulminandolo con un preciso diagonale. 1-0 per i padroni di casa che sino a al momento del gol non avevano mostrato particolare pericolosità.

Non si fa tuttavia attendere la reazione del Cagliari. Al 21′, su azione di calcio d’angolo, Conti calcia a botta sicura ma la conclusione viene rimpallata da Lauro. Il pallone finisce a Nainggolan che calcia di prima intenzione: alto di poco. L’acquisito vantaggio galvanizza tuttavia il Cesena, che prende confidenza e staziona sempre più spesso nella metà campo del Cagliari, per quanto alla mezz’ora Agazzi non abbia ancora dovuto compiere alcun intervento di rilievo. Vicini al pari gli uomini di Donadoni al 40′ Biondini si inserisce in area e crossa basso, palla deviata che si impenna, Acquafresca prova la rovesciata da buona posizione ma non centra la porta. Ancora più netta l’occasione dei sardi al 44′: Canini, in inedita posizione di ala destra, crossa alla perfezione cogliendo Acquafresca che coglie la traversa colpendo di testa nell’area piccola. La palla arriva a Conti che sbaglia clamorosamente mira tirando alto da ottima posizione. Si conclude così la prima frazione di gioco: vacilla il Cesena, che però tiene botta e conserva il vantaggio. Cagliari che è partito bene, ha subito il Cesena dopo il gol ma è riemerso nel finale di tempo.

Alla ripresa, il mister cesenate Ficcadenti manda dentro il centravanti croato Igor Budan in luogo di uno spento Bogdani. Al 6′ Cesena vicino al raddoppio: Giaccherini salta Agostini e calcia in porta, trovando però Agazzi pronto a respingere d’istinto. Subito dopo lo stesso Agostini si riscatta mettendo in mezzo un pallone che dà origine a una mischia in area risolta da Von Bergen in calcio d’angolo. Fase di gara giocata con buona intensità. Cagliari che preme senza però impensierire Antonioli, il Cesena cerca spazi in cui inserirsi per colpire in contropiede. Giaccherini va ancora vicino al 2-0 al 62′, non impeccabile lo stile di Agazzi che respinge in corner. Cesena che rischia di passare nuovamente al 64′: azione Budan-Jimenez-Caserta con l’interno mancino che colpisce con il destro – non il suo piede migliore – e spedisce fuori gettando alle ortiche un’ottima occasione.

Al 20′ Donadoni cambia: fuori a sorpresa Conti, dentro Lazzari. Lo stesso numero 10 prova la botta su punizione al 24′, il tiro è forte ma finisce alto sulla traversa non impensierendo così Antonioli. Altro cambio per i cagliaritani al 29′: dentro Perico al posto di Pisano. Il Cesena non sta tuttavia faticando particolarmente a contenere le iniziative dei rossoblu, così Donadoni prova a giocare anche la carta Ragatzu per un cambio tutto sardo che vede Cossu lasciare il campo. Il Cagliari tenta un abbozzo di assedio nei tre minuti di recupero concessi da Mazzoleni, ma la reazione tardiva e poco convinta non impensierisce i padroni di casa che riescono a condurre in porto la gara. Cagliari che lascia così la Romagna senza prendere punti e con il rammarico di una gara giocata ben al di sotto dalle proprie possibilità.

IL TABELLINO

Cesena – Cagliari 1 – 0
Marcatori: 16′ Jimenez

Cesena: Antonioli, Nagatomo, Pellegrino, Von Bergen, Lauro, Parolo, Colucci, Caserta, Jimenez (88′ Schelotto), Giaccherini, Bogdani (46′ Budan)
Allenatore: Ficcadenti

Cagliari: Agazzi, Pisano (72′ Perico), Canini, Astori, Agostini, Biondini, Conti (64′ Lazzari), Nainggolan, Cossu (83′ Ragatzu), Matri, Acquafresca
Allenatore: Donadoni

Arbitro: Mazzoleni di Bergamo

Ammoniti: 12′ Bogdani, 37′ Astori, 83′ Jimenez per gioco scorretto

[Nicola Adamu – Fonte: www.tuttocagliari.net]