Salernitana – Venezia 2-1: decide un gol di Verdi

1497

La partita Salernitana – Venezia del 5 maggio 2022 in diretta: i campani vincono lo scontro diretto e superano il Cagliari in classifica, adesso sarebbero salvi e domenica la sfida interna proprio contro i sardi

SALERNO – Giovedì 5 maggio, alle ore 18, allo Stadio “Arechi” di Salerno, andrà in scena lo scontro salvezza Salernitana – Venezia, valido come recupero della ventesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2021/2022. I campani vengono dal pareggio esterno per 1-1 contro l’Atalanta che ha fatto seguito a tre vittorie di fila. Dieci punti in due settimane che hanno rilanciato la squadra di Nicola verso una salvezza che fino a quel momento sembrava ormai insperata: ora è risalita al terzultimo posto, a due sole lunghezze dal Cagliari, prossima avversaria, con 26 punti in classifica, frutto di sei vittorie, otto pareggi e 20 k.o. E, soprattutto, ha tanta voglia di giocarsi il tutto per tutto negli ultimi 360′ del torneo. “I ragazzi stanno dimostrando che ci credono, che sono cresciuti in maniera incredibile, ora è importante recuperare”, ha dichiarato il tecnico dei campani al termine della gara del Gewiss Stadium. Di fronte troveranno il Venezia di Soncin, subentrato una settimana fa a Zanetti, dallo stato d’animo diametralmente opposto. I lagunari vengono, infatti, da otto k.o. di fila, ultimo dei quali quello rimediato sul campo della Juventus e sono ultimi con 22 punti, frutto di cinque vittorie, sette pareggi e ventidue sconfitte, con ventotto reti fatte e sessantatré subite.  L’ultimo precedente, in terra campana, tra le due squadre risale alla stagione 2019-2020, quando in Serie B i padroni di casa vinsero 2.0. La gara di andata, lo scorso 26 ottobre, terminò 0-1 in favore della squadra veneta con le reti realizzate da Aramu, Bonazzoli e Schiavone.

Cronaca con commento in tempo reale

RISULTATO IN DIRETTA: SALERNITANA-VENEZIA 2-1

SECONDO TEMPO

45' 5' E' finita! Salernitana batte Venezia 2-1! Grazie per averci seguito, alla prossima!

45' 4' Ammonito Henry per un brutto intervento su Fazio.

45' Ci saranno cinque minuti di recupero.

44' Espulso Ampadu per doppia ammonizione dopo un fallo su Perotti.

43' Ammonito Ampadu, fallo su Verdi.

42' Il pubblico dell'Arechi spinge e sostiene la squadra, che al momento sta vincendo. È rimasto ormai pochissimo sul cronometro.

40' Ultimi cinque minuti di gioco, recupero escluso.

39' Johnsen rimpiazza Mateju, Perotti rimpiazza Djuric.

37' Punizione di Aramu con un sinistro a giro che finisce di pochissimo a lato.

35' Ultimi dieci minuti prima del fischio finale.

32' Ammonito Bohinen per una trattenuta su Mateju.

30' Nsame rimpiazza Svoboda.

29' Ruggeri sostituisce Zortea.

25' Mancano venti minuti al termine del match con i granata che sono tornati meritatamente avanti.

24' Ammonito Busio.

22' Reteeeeeeeeeeeeeeeeeee! Verdi, appena entrato, riporta la situazione in vantaggio per la Salernitana con un gran sinistro che non lascia scampo al portiere!

17' Entrano Verdi e Kastanos per Bonazzoli e Coulibaly. Entrano Busio e Crnigoj per Peretz e Okereke.

16' Ammonito Svoboda per una trattenuta su Ederson.

14' C'è un check al Var per possibile fuorigioco. La marcatura viene poi convalidata.

13' Henry sigla il pareggio! 1-1! Sepe aveva sventato su Caldara, ma nulla può di fronte a questo successivo tiro.

12' Sepe salva la sua porta a due mani su Okereke!

9' Ammonito Ederson per fallo su Aramu.

7' Ammonito Mateju per fallo su Bohinen. 

4' Aramu calcia con il mancino una punizione dalla distanza, ma fa la barba al palo.

3' Il fatto che, di giovedì pomeriggio, lo stadio sia pieno vuol dire senza dubbio che l'attaccamento della tifoseria alla squadra è senza limite.

2' E' entrato Ullmann al posto di Haps. 

1' Inizia la seconda frazione. Si riparte dall'1-0 in favore della Salernitana.

PRIMO TEMPO

45' 1' Il primo tempo si conclude qui. A più tardi per la cronaca della ripresa!

45' Ci sarà un minuto di recupero.

44' Gara non bellissima finora, se ne avvantaggia solo la Salernitana che è avanti di una rete.

42' ​La salernitana deve quasi tutto a Nicola che, dal suo arrivo, ha sicuramente segnato un'inversione di tendenza.

41' ​Forse quest'anno al Venezia sono mancati i giocatori d'esperienza. Fatto sta che la squadra sta subendo l'offensiva dei granata.

40' Ultimi cinque minuti di gioco prima dell'intervallo.

37' Tentativo di Gyomber in rovesciata, interviene Bonazzoli, mischia in area e alla fine Caldara riesce a salvare sulla linea.

36' Mazzocchi salta Ceccaroni, che lo ferma tirandogli la maglia e rischiando, di conseguenza, il secondo giallo che gli sarebbe valso l'espulsione.

35' Tra dieci minuti, recupero escluso, l'arbitro manderà tutti a prendere un thé caldo.

31' Radovanovic tira con il rasoterra passa, ma Maenpaa abbraccia il pallone senza problemi.

30' Giunti alla mezz'ora è sempre la Salernitana a fare la partita.

25' Mancano venti minuti alla fine del primo tempo.

22' Sugli sviluppi di un calcio d'angolo Ederson ci prova al volo con il tacco, ma Bonazzoli non riesce a raggiungere la sfera e così l'azione sfuma.

21' Salernitana che ora deve difendersi dall'attacco del Venezia, e lo fa con tutti gli uomini.

20' Ritmi leggermente abbassati rispetto all'inizio ma si continua a giocare.

16' Ventiduemila biglietti acquistati per questa partita, a testimonianza della grande attesa.

15' Siamo al quarto d'ora, risultato ancora fermo sull'1-0.

12' Salerno merita la serie A, già solo per il suo pubblico, ma il Venezia - c'è da scommetterci - non vorrà essere da meno.

10' Primi dieci minuti di gioco già con il vantaggio di misura dei padroni di casa.

8' Il Venezia è partito bene ma si trova, a neanche dieci minuti dall'inizio, già sotto di un goal. Merito anche del fatto che i campani hanno un grandissimo organico.

7' Partita subito in salita per i lagunari! 

6' Ammonito Ceccaroni.

5' Rigore per la Salernitana a causa di un fallo di mano di Ceccaroni! Dal dischetto va Bonazzoli ed è goal! Padroni di casa già in vantaggio! 

1' Iniziata la partita.

Buon pomeriggio dallo stadio Arechi, dove tra poco si giocherà la sfida salvezza tra Salernitana e Venezia. Giovedì 5 maggio alle ore 17 le formazioni ufficiali, dalle ore 18 la cronaca con commento in diretta della partita.

TABELLINO

SALERNITANA (3-5-2): Sepe; Gyomber, Fazio, Radovanovic; Mazzocchi, Coulibaly L. (17' st Kastanos), Bohinen, Ederson, Zortea (29' st Ruggeri); Bonazzoli (17' st Verdi), Djuric (39' st Perotti). A disp.: Belec, Russo, Ruggeri, Verdi, Di Tacchio, Kastanos, Obi, Dragusin, Capezzi, Gagliolo, Mikael, Perotti. All. Nicola

VENEZIA (3-5-2): Mäenpää; Ampadu, Caldara, Ceccaroni; Peretz (17' st Busio), Mateju (39' st 39' Johnsen), Svoboda (30' st Nsame), Okereke (17' Crnigoj), Haps (2' st Ullmann); Henry, Aramu. A disp.: Bertinato, Crnigoj, Ebuehi, Busio, Fiordilino, Tessmann, Kiyine, Nani, Cuisance, Vacca, Nsame. All. Soncin.

Reti: Bonazzoli 5' pt, Henry 13' st, Verdi 22' st 

Ammoniti: Ceccaroni, Mateju, Ederson, Busio, Bohinen, Ampadu, Henry 

Espulsi: Ampadu

Recupero: 1' pt, 5' st

Formazioni ufficiali di Salernitana – Venezia

SALERNITANA (3-5-2): Sepe; Gyomber, Fazio, Radovanovic; Mazzocchi, Coulibaly L., Bohinen, Ederson, Zortea; Bonazzoli, Djuric. A disposizione: Belec, Russo, Ruggeri, Verdi, Di Tacchio, Kastanos, Obi, Dragusin, Capezzi, Gagliolo, Mikael, Perotti. Allenatore: Nicola

VENEZIA (3-4-1-2): Mäenpää; Svoboda, Caldara, Ceccaroni; Mateju, Peretz, Ampadu, Haps; Aramu; Henry, Okereke. Allenatore: Soncin.

Le dichiarazioni di Nicola alla vigilia

Noi continuiamo a lavorare su ciò che è necessario per esprimere un certo tipo di gioco. Lo scopo fondamentale è poter migliorare sempre l’espressione di noi stessi. La partita sarà sicuramente aperta da parte nostra perché vogliamo proporre gioco come abbiamo fatto nelle ultime gare. Il Venezia ha cambiato di recente allenatore e abbiamo cercato in questa rifinitura di prevedere cosa potrebbe succedere. Bisogna sempre rispettare l’avversario con grande umiltà, la classifica non sempre è veritiera. Dobbiamo essere presenti nelle difficoltà e cercare di conoscere la nostra forza per fare male. Dal momento che dobbiamo cercare di fare qualcosa di assolutamente complesso, la capacità di recuperare diventa qualcosa di epico” ha proseguito il mister. “In questo momento quello che ci deve muovere è l’energia del nostro Presidente, dell’intera Società e della città, per trasformare quelle che possono essere difficoltà in soluzioni utili. Mancano quattro partite e sono tutte importanti. Non abbiamo mai ragionato pensando alla classifica, sappiamo che ogni gara rappresenta un’opportunità per raggiungere quello che vogliamo. Voglio progredire insieme ai miei ragazzi, dobbiamo esprimere al meglio noi stessi e dare tutto quello che abbiamo per dimostrare che possiamo portare avanti il nostro sogno. Tutti sono assolutamente utili e indispensabili, anche se qualcuno dovesse giocare un solo minuto. Dobbiamo diventare consapevoli che ognuno di noi rappresenta una risorsa, servirà l’apporto di tutti. Il nostro Presidente ha creduto in noi dal primo momento e tutte le componenti stanno dando il loro contributo per fare qualcosa di straordinario. Abbiamo iniziato una rincorsa credendo in noi stessi e lavorando con passione e dedizione. Crediamo fortemente nella possibilità di poter dire la nostra fino alla fine, con grandissima umiltà e ambizione. All’inizio tutti avevamo un sogno che era lontanissimo, adesso è un po più vicino ma possiamo solo continuare a mettere tutto noi stessi per cercare di raggiungerlo. Il nostro pubblico deve soffiarci alle spalle e deve darci la forza per fare bene. La nostra gente ha dimostrato ampiamente di poter fare la differenza, mi piace che si stanno immedesimando in ciò che facciamo e stanno apprezzando l’atteggiamento dei ragazzi. Solo con un amore incondizionato, anche quando non saremo perfetti, possiamo raggiungere grandi cose. Il loro sostegno è la nostra più grande gratificazione”.

Le dichiarazioni di Soncin alla vigilia

“Siamo consapevoli dell’importanza di questa partita, un match che andremo ad affrontare con lo spirito giusto, quello che sto riscontrando nei ragazzi in questi giorni. Dopo la gara con la Juventus anche quelli che non hanno giocato hanno messo un’intensità incredibile in allenamento, e questa cosa mi ha colpito in positivo, perché è la dimostrazione della consapevolezza del gruppo dell’importantissimo momento che stiamo vivendo, e di come come ci stiamo giocando la stagione. Vedendo la motivazione dei ragazzi non mi preoccupa il clima che troveremo a Salerno, con il coraggio e la determinazione che ho visto a Torino possiamo riuscire a superare anche questo ostacolo. Đurić è un giocatore con caratteristiche uniche, arginarlo per ciò che concerne il gioco aereo come mostrano le statistiche è difficile, ciò che dobbiamo cercare di fare è non permettere che gli arrivino dei palloni giocabili, questo mettendo sotto pressione il portatore di palla. La Salernitana di oggi è una squadra molto diversa rispetto a quella che avremmo potuto affrontare il 6 gennaio, ma noi dobbiamo guardare al presente, a quella che è la loro attuale condizione, e soprattutto alla nostra, che negli ultimi giorni è stata più che positiva. Domani sarà una partita in cui gli aspetti emotivi saranno determinanti, bisognerà partire subito forte e dare un segnale agli avversari. Dobbiamo assolutamente portare a casa un risultato positivo per poter continuare a lottare per la salvezza. D’ora in avanti i punti peseranno tantissimo. Ribadisco che il mio obiettivo primario è riuscire ad arrivare all’ultima giornata contro il Cagliari avendo ancora la possibilità di salvarci. Servirà una squadra determinata, questo indipendentemente dalle scelte tattiche che posso andare a fare. Credo che la determinazione e la voglia di sacrificarsi per la squadra siano fondamentali in questo momento della stagione. Avendo analizzato il match della Salernitana contro l’Atalanta, abbiamo visto che sono una squadra viva, e che combatte tutta insieme. Si difendono con molti uomini dietro la linea del pallone pronti a ripartire, sono abili nelle transizioni, ed hanno giocatori come Éderson bravi negli inserimenti, tutto ciò premesso siamo certi di poter fare la nostra partita quando domani arriveremo a Salerno. Io non credo di avere la bacchetta magica, o di usare chissà quale tattica particolare, credo semplicemente nel fatto che un giocatore libero di esprimersi nella posizione che gli è più congeniale lo porti ad una condizione mentale funzionale alla squadra. Siamo convinti, fiduciosi, questo tenendo chiaramente presente l’importanza del match che andremo ad affrontare”.

L’arbitro

A dirigere il match sarà Maurizio Mariani della sezione di Aprilia, coadiuvato dagli assistenti Costanzo e Passeri;quarto uomo Massimi. Al Var Aureliano mentre assistente Var sarà Santoro.

La presentazione del match

QUI SALERNITANA – Nicola dovrà fare a meno di Coulibaly, Mousset , Verdi, Ranieri e Ribery. Probabile modulo 3-5-2, con Sepe in porta e con difesa composta da Gyomber, Fazio e Radovanovic. In cabina di regia Kastanos con Bohinen e Ederson; sulle corsie esterne Mazzocchi e Zortea. Davanti Bonazzoli e Djuric.

QUI VENEZIA – Soncin dovrebbe rispondere col tradizionale modulo 4-3-3, con Maenpaa in porta e retroguardia formata al centro da Ceccaroni e Caldara e da Mateju e Ampadu  sulle fasce. A centrocampo Crnigoj, Vacca e  Cuisance. Tridente offensivo formato da Haps, Aramu e Henry.

Le probabili formazioni di Salernitana – Venezia

SALERNITANA (3-5-2): Sepe; Gyomber, Fazio, Radovanovic; Mazzocchi, Kastanos, Bohinen, Ederson, Zortea; Bonazzoli, Djuric. Allenatore: Nicola

VENEZIA (4-3-3): Mäenpää; Ampadu, Caldara, Ceccaroni; Mateju, Crnigoj, Vacca, Cuisance, Haps; Aramu, Henry. Allenatore: Soncin.

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro Salernitana – Venezia, recupero della ventesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2021/2022, verrà trasmesso in diretta e in esclusivo su DAZN. Sarà visibile per i suoi utenti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, e, sempre grazie all’applicazione, su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S), al TIMVISION BOX oppure ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick.