Samp, Ferrara: “Si può migliorare tutto ma non siamo qui per battere dei record”

Sul record di Del Neri: “Si può migliorare tutto. Mi fa piacere ma non siamo qui per battere dei record, anche se prima o poi verranno abbattuti. Magari con Ferrara o con un altro allenatore, ma non è quello l’obiettivo”.

Sugli obiettivi: “Nessuno deve farsi illusioni. L’obiettivo è uno e resterà tale fino a quando non sarà conquistato. Il valore della Samp è quello di una squadra che non ha vinto il campionato di B, è arrivata in serie A attraverso i playoff e questo è bene che nessuno se lo dimentichi”.

Sul pubblico: “Mi aspetto il calore di sempre. L’entusiasmo a Marassi è sempre stato grande. Dovremo cercare anche noi domenica dopo domenica di cercare di far rimanere questo attaccamento anche se i tifosi blucerchiati sono sempre stati attaccati ai colori”.

Sul turn-over: “Rispetto ad altre squadre non siamo abituati a questi ritmi e siamo una squadra che spende diverse energie nel corso di una partita. Non pensate però a tanti cambi, l’ossatura resterà quella”.

Sull’orario: “Crea problemi sia a noi che a loro. Noi domani ci alleneremo a quell’ora”.

Su Poulsen: “Credo abbia bisogno di un po’ di tempo per conoscerci meglio e per capire quali sono i movimenti della difesa”.

Su Eder: “Oggi ha svolto un buon lavoro anche se non con la squadra. Resta l’allenamento di domani per valutarlo anche se diciamo che potrebbe rappresentare un rischio farlo entrare dall’inizio”.

Sul modulo dei granata: “Un 4-2-4 direi, in cui sia gli esterni sia gli attaccanti lavorano in un modo che possono crearti delle difficoltà. Quello penso sia il punto di fora su cui insistono di più. Contro l’Inter il Torino ha avuto più occasioni per arrivare al pareggio, sono una squadra organizzata”.

Se si respira aria di Derby domenica: “No, il nostro derby è il 18 novembre. E’ la prima cosa che mi hanno ricordato, ma la data è ancora molto lontano. Per noi domenica sarà una partita da giocare ai 100 all’ora e dovremo essere nelle condizioni ideali per battere una squadra il cui allenatore stimo tantissimo”.

[Redazione Sampdoria News – Fonte: www.sampdorianews.net]