Scarpa d’Oro 2018/2019: Messi verso la sesta, insegue Mbappé

129

Scarpa d'Oro 2018/2019: Messi verso la sesta, insegue Mbappé

Messi verso la vittoria della Scarpa d’Oro 2018/2019: sarebbe la sesta in carriera. Mbappé e Quagliarella sul podio.

BARCELLONA – Terminano i campionati e con essi si appresta a chiudersi anche la lotta per la Scarpa d’Oro 2018/2019, premio stagionale assegnato al calciatore che ha ottenuto il miglior punteggio calcolato in base ai gol siglati e al coefficiente del proprio campionato.

REGOLE SCARPA D’ORO
Ogni gol segnato viene moltiplicato per un fattore di difficoltà che varia a seconda della posizione nel Ranking Uefa che occupa il campionato dal calciatore. Vince chi, alla fine di tutti i campionati, avrà il punteggio più alto.

DIVISIONE COEFFICIENTI
– Le reti realizzate nei campionati delle prime 5 nazioni del Ranking UEFA hanno coefficiente 2
– Le reti realizzate nei campionati delle nazioni dal 6° al 22° posto del Ranking UEFA per nazioni hanno coefficiente 1,5
– Le reti realizzate nei campionati delle nazioni dal 23° posto del Ranking UEFA per nazioni hanno coefficiente 1

La situazione

A comandare la classifica dei migliori bomber dell’intero panorama calcistico europeo c’è il solito Lionel Messi, a quota trentasei gol (che equivalgono a 72 punti) in campionato e vincitore delle ultime due edizioni. Il fuoriclasse argentino ha terminato il proprio campionato con la doppietta ai danni dell’Eibar, portandosi a quattro gol di vantaggio dal secondo classificato, Kylian Mbappé. A differenza di Messi, però, Mbappé ha ancora una gara di campionato da disputare e in caso di poker, difficile ma non impossibile, arriverebbero a pari punti. In quel caso la Scarpa d’Oro, come già successo nelle edizioni 2004-2005 (Henry-Forlan) o 2013-2014 (Suarez-Ronaldo), andrebbe ad entrambi. Completa il podio Fabio Quagliarella, capocannoniere della Serie A con ben 26 gol all’attivo. Per trovare un altro italiano in classifica bisogna scivolare al quarantesimo posto, dove sono appaiati Petagna e Caputo, seguiti da Pavoletti.

La classifica

72 LIONEL MESSI (Argentina, Barcellona)
64 KYLIAN MBAPPE (Francia, Paris Saint-Gemain)
52 FABIO QUAGLIARELLA (Italia, Sampdoria)
45 MBAYE DIAGNE (Senegal, Galatasaray)
44 ROBERT LEWANDOWSKI (Polonia, Bayern)
44 SADIO MANE (Senegal, Liverpool)
44 DUVAN ZAPATA (Colombia, Atalanta)
44 PIERRE-EMERICK AUBAMEYANG (Gabon, Arsenal)
44 KRZYSTOF PIATEK (Polonia, Milan)
44 NICOLAS PEPE (Costa d’Avorio, Lille)
44 MOHAMED SALAH (Egitto, Liverpool)
42 DUSAN TADIC (Serbia, Ajax)
42 LUUK DE JONG (Olanda, PSV Eindhoven)
42 CRISTIANO RONALDO (Portogallo, Juventus)
42 SERGIO AGUERO (Argentina, Manchester City)
42 LUIS SUAREZ (Uruguay, Barcellona)
42 KARIM BENZEMA (Francia, Real Madrid)

 

Articoli correlati