Seedorf: tre ipotesi per restare in rossonero

Non è ancora detto che la prestigiosa maglia numero 10 del Milan l’anno prossimo cambi proprietario: infatti, rispetto a qualche mese fa quando il futuro di Clarence Seedorf sembrava inevitabilmente segnato, oggi la situazione è meno chiara di quanto ipotizzabile. Ricapitolando in poche parole: Clarence fino a qualche mese fa sembrava deciso a lasciare il Milan, complice un rapporto controverso con il tecnico toscano e lo scarso minutaggio maturato durante questa stagione. Il Botafogo è uscito subito allo scoperto dichiarando il proprio interesse per il giocatore; offerta che Seedorf ha preso in grande considerazione, considerando anche il fatto che la moglie del giocatore, brasiliana, avrebbe approvato molto volentieri il trasferimento. Adesso però la situazione è cambiata, alla luce di due elementi:

1) Il club rossonero ha già perso molti senatori in questo avvio di mercato, e l’anno prossimo rischia di avere una squadra immatura ed inesperta da gestire: indubbiamente quindi la presenza di uno come Seedorf, con grandi doti carismatiche e umane, faciliterebbe la gestione dello spogliatoio e accelererebbe la crescita del nuovo ciclo Milan, aggiungendo un grandissimo bagaglio di esperienza.

2) Seedorf, dopo aver osservato gli addii di Zambrotta, Gattuso, Inzaghi, Nesta e Van Bommel si è reso conto che è molto difficile lasciare questa maglia: il 10 rossonero è molto legato a questi colori e all’ambiente e dunque, nonostante i recenti dissidi che indubbiamente ci sono stati, farebbe fatica a svuotare la stanza di milanello.

Alla luce di questa situazione, le intenzioni della società sono chiare: proporrà il rinnovo  annuale a Seedorf ma chiarendo da parte sua la situazione. Galliani informerà dunque il giocatore che le porte per lui sono aperte, e che la sua presenza nello spogliatoio viene considerata importante, ma che il suo minutaggio in campo non potrà trovare garanzie. Insomma, più un ruolo da uomo-spogliatoio che da giocatore effettivo. La palla passa quindi a Seedorf il quale, con la situazione ben chiara all’orizzonte, si è preso ancora un po’ di tempo per decidere. Martedì sera infatti, intervenendo alla trasmissione su La7 condotta da Lilli Gruber, Otto e mezzo, ha fatto capire che il suo futuro è ben lungi dall’essere già scritto, dichiarando che potrebbe anche rimanere al Milan. Bisogna solo portare un po’ di pazienza, poi conosceremo il destino di un altro senatore rossonero.

[Alessandro Alampi – Fonte: www.ilveromilanista.it]