Serie A, 34 giornata: Lazio in discesa libera, bene Fiorentina e Roma

L’ennesima debacle, e il crollo totale della Lazio. Scivola all’ottavo posto la compagine di mister Petkovic, con il pareggio a reti inviolate del Tardini contro il Parma arriva a quota 52 punti. L’Europa League è lontana tre lunghezze, davanti ancora quattro partite da giocarsi. Continuano a volare in cima Juventus e Napoli, 80 punti la capolista e undici in meno i partenopei; la prima mata il Toro nel derby della Mola con gli acuti di Vidal e Marchesio, i secondi vincono senza troppa fatica con il Pescara per 3-0. Ma la zona Champions brucia ancora, resta nel vivo fino all’ultimo fischio: vince in rimonta il Milan contro il Catania, 4-2 a San Siro e i rossoneri al terzo posto con 62 punti; i sicialiani vanno prima in vantaggio con Legrottaglie, poi Flamini pareggia i conti. Ancora vantaggio etneo con Bergessio, ma poi arriva il tris rossonero con doppio Pazzini e Balotelli su rigore. La Fiorentina però è a un solo punto, continua a macinare vittorie e stavolta ai danni della Sampdoria; un secco 3-0 firmato bolide di Cuadrado, Liajic e Aquilani.

I viola insieme alla Roma si godono per ora la zona Europa League, con i giallorossi a quota 55, ben sei lunghezze dopo l’ex Montella. Giallorossi che però schiantano il Siena in casa, poker con tripletta di Osvaldo e rete di Lamela. In corsa per un posto nell’Europa che meno conta però ci sono anche una lanciatissima Udinese, 54 punti e sesto posto dopo la vittoria di misura per 0-1 a Cagliari, e un Inter sempre più sfortunata. Non solo la sconfitta per 1-0 contro il Palermo, ma l’infortunio – purtroppo grave – del capitano Javier Zanetti. Restano comunque un punto sopra la Lazio i nerazzurri, con il Catania che ormai ha abbandonato il suo sogno europeo.

[Giorgia Baldinacci – Fonte: www.lalaziosiamonoi.it]